Oggi è 23/01/2018

Cronaca

In ricordo di Padre Noto: La Chiesa monrealese è meno intellettuale e più pratica.

In ricordo di Padre Noto, l’intervista pubblicata da filodiretto nel 2012

Pubblicato il 18 dicembre 2013

In ricordo di Padre Noto: La Chiesa monrealese è meno intellettuale e più pratica.

 

E’ nella quotidianità che si diventa testimoni di fede per gli altri.

Incontro Padre Noto nella sede della Caritas diocesana monrealese di cui è direttore, nei locali della chiesa del Carmine, dove quotidianamente testimonia la sua fede. E’ accerchiato da diversi collaboratori, e tra loro mi presenta una “nonnina” ultraottantenne impegnata nella distribuzione di viveri. Approfitto dell’alta levatura culturale del mio interlocutore per riflettere su vari argomenti.

            ⁃         Padre Noto, l’Italia è in piena crisi, quale lettura ci offre sulla situazione del territorio monrealese?

            ⁃         Monreale rispecchia in pieno la situazione nazionale. Oggi tra i poveri troviamo anche soggetti appartenenti ad un ceto sociale che prima non manifestava urgenti bisogni. Aumentano le famiglie bisognose. Siamo passati dai 14 pasti giornalieri di 5 anni fa a 60. Questo dato è di per sé sintomatico della situazione sociale. Ma come ci sono i poveri che bussano alla nostra porta, così ci sono persone che contribuiscono a risolverne i problemi. Anche se, a dir il vero, i grossi contributi provengono da Palermo, da persone a me vicine che confidano nella mia opera.

            ⁃         Come è cambiata negli anni la città di Monreale. Il paese riesce ancora ad essere e a fare comunità, o il cittadino monrealese risulta insensibile alle esigenze ed ai problemi del vicino?

            ⁃         La mia lettura si limita al quartiere del Carmine. Qui si respira ancora quello spirito di solidarietà, che era tipico del piccolo paese, nei confronti del vicino o dell’anziano bisognoso.

            ⁃         In un Suo articolo sul suo sito, Lei auspica che chi ha deve cominciare a pensare di condividere con chi non ha. Pensa veramente che sia auspicabile e non si tratti di mera utopia?

            ⁃         Penso che il bisogno crei anche una cultura. Chi ha mostrato solidarietà nel passato continua a fornire il suo aiuto.

            ⁃         Due anni fa Lei dichiarò che nella Sua esperienza non ha quasi mai ricevuto contributi o collaborazione da parte del comune, mentre ha spesso ricevuto richieste di assistenza e di collaborazione. E’ cambiato il rapporto con questa nuova amministrazione?

            ⁃         Assolutamente no.

            ⁃         Qual è la Sua posizione sulla questione dell’esenzione del pagamento dell’ICI per gli immobili della Chiesa?

            ⁃         E’ stata diffusa una notizia sbagliata che ha portato ad una errata convinzione. Gli immobili della Chiesa non utilizzati a fini caritatevoli non sono esenti dal pagamento dell’ICI.

            ⁃         La polemica nasce dall’inserimento nella legge della clausola relativa all’uso non esclusivo a fini commerciali che consentirebbe una ingiustificata esenzione anche per gli immobili adibiti a scopi solo in parte caritatevoli.

            ⁃         E’ impossibile che lo stesso immobile utilizzato per attività di carità o di catechesi venga contemporaneamente adibito a scopi totalmente differenti.

            ⁃         Non ritiene più corretto che debba essere lo Stato ad occuparsi dei problemi sociali invece che delegare altre istituzioni?

            ⁃         La Chiesa non fa’ la carità per conto dello Stato ma per Sua stessa natura. E’ la Sua missione. Gli accordi con lo Stato italiano derivano da sviluppi storici. Lo Stato può, se vuole, delegare alcuni servizi, come succede con le scuole private e con gli ospedali.

            ⁃         Lei è un grande sostenitore dell’impegno dei cattolici in politica. Vede emergere nel panorama monrealese figure cattoliche di alto profilo che potrebbero impegnarsi nella crescita del paese?

            ⁃         Non riesco a vedere tra la nuova generazione giovani animati dalla voglia di fare politica. Non solo a Monreale, c’è una grande sfiducia nei confronti della politica. Una politica che occupa i vari settori della società secondo criteri che i giovani non accettano.

            ⁃         Il Presidente del Consiglio Monti ha scelto tra i suoi ministri, almeno in buona parte, figure appartenenti all’area cattolica, come Andrea Riccardi, da anni a capo della comunità di S. Egidio. Il governo ha però elaborato una manovra finanziaria criticata perché colpisce le fasce più deboli della società.

            ⁃         Credo si tratti di una finanziaria che guarda al futuro. Deve prima intervenire sulla situazione economica per potere guardare domani al sociale. Ma per dare un giudizio sulla bontà della manovra dovremmo avere gli strumenti per analizzare bene la situazione di partenza, che ritengo disastrosa.

            ⁃         E’ rimasto deluso chi si attendeva una manovra diversa, quasi rivoluzionaria per il sistema Italia?

            ⁃         I professori vengono chiamati per rimettere ordine. Le rivoluzioni devono essere fatte dai politici. I professori devono consegnare quanto prima il paese con i conti in ordine al potere politico.

            ⁃         Nel discorso di fine anno alla curia romana il Papa ha sottolineato come la profonda crisi della Chiesa in Europa sia riconducibile alla crisi della Fede, e pone a Voi una domanda: In che modo oggi la fede può divenire realtà? Cosa risponde?

            ⁃         La fede diventa realtà se quelli che credono la vivono. Se chi dice di credere non la vive, la perde e la fa perdere agli altri. Il richiamo del papa è rivolto a tutti i credenti ai quali viene chiesta dimostrazione della propria fede nella quotidianità. E’ nella quotidianità che si diventa testimoni di fede per gli altri.

            ⁃         Perché sembra straordinario vivere la fede nella quotidianità?

            ⁃         Perché si sono creati storicamente dei meccanismi di sviluppo sociale che rischiano di fare perdere la dimensione verticale a favore di quella orizzontale. Cioè, guardiamo, in termini di prospettiva storica, al presente e non all’eternità. E’ una battaglia da combattere, da inserire nei meccanismi della storicità, ma nella giusta dimensione, per non correre il rischio, più volte vissuto nel passato, di guardare solo al cielo e non alla terra.

            ⁃         Come è cambiata nel tempo la Chiesa monrealese?

            ⁃         La Chiesa monrealese è meno intellettuale e più pratica. Quando ero giovane a Monreale c’erano sacerdoti e laici di spiccata levatura culturale. Oggi non ne vedo più, li vedo più concreti, ma mancano buoni maestri che li formino.

            ⁃         Ritiene che la Chiesa Monrealese sia preparata ad affrontare le sfide dei nostri tempi?

            ⁃         La Chiesa è sempre peccatrice e sempre insufficiente. Guai se pensasse che Lei può affrontare i problemi. La Chiesa è strumento e deve vivere la logica del servizio. Strumento di Dio che la fa essere presente come testimone di determinati valori. E poi è importante, quando si parla di Chiesa, non guardare all’istituzione, ma ad una dimensione di fede. La Chiesa è presente e cresce laddove, anche nell’anonimato, vi sono persone di buona volontà. E la gente vive la fede con senso di pudore e senza sbandierarla.

            ⁃         Non è pessimista?

            ⁃         No. assolutamente, perché attorno a noi c’è tanta fede che nessuno vede.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..

    Continua a Leggere

  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Cronaca

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..

    Continua a Leggere

  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Cronaca

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..

    Continua a Leggere

  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Cronaca

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..

    Continua a Leggere

  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Cronaca

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..

    Continua a Leggere

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Cronaca

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Cronaca

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Cronaca

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale