Oggi è 11/12/2018

Politica

Intervista a Toti Zuccaro, segretario del PD monrealese

Zuccaro risponde alle nostre domande su primarie di coalizione, rapporti con altri Movimenti, dinamiche interne al partito

Pubblicato il 16 dicembre 2013

Intervista a Toti Zuccaro, segretario del PD monrealese

Primarie di coalizione, lacerazioni interne al PD, tesserati del PD che votano per Capizzi, spinte centrifughe. All’interno di un mondo complesso e i continuo movimento, qual è il Partito Democratico monrealese, abbiamo provato a fare un po’ di chiarezza intervistandone il numero uno, il segretario Toti Zuccaro.

D: Segretario Zuccaro, sembra che la sua opera di ricongiunzione delle varie anime del partito sia riuscita solo a metà. Qual è la situazione del PD?

R: All’interno del Partito Democratico ci sono soggetti che non condividono in pieno il percorso che il PD ha scelto, ma si tratta solamente di posizioni personali. Si è lavorato per ricucire con tanti e tanti difatti sono rientrati, anche alcuni che avevano votato scheda bianca al congresso per l’elezione del segretario comunale. Nell’ultimo periodo tanta gente nuova si è avvicinata alla sezione monrealese del partito, anche grazie all’effetto Renzi. Questo non significa che chi c’era prima vada messo da parte, ma bisogna abituarsi ad una nuova realtà del partito democratico, un partito capace di integrare vecchie generazioni che hanno dato tanto con una nuova generazione che sta entrando adesso. E facendo la somma il risultato è molto positivo.

D: Come giudica la nascita del movimento SìCambia?

R: Ancora non l’ho capita. Vedo due portavoce che hanno appoggiato la candidatura di Massimiliano Lo Biondo alle primarie di partito. Penso che le primarie siano state un momento importante di confronto democratico all’interno del partito, e che abbiano segnato una linea da seguire. I tre candidati avevano accettato il percorso del partito, deliberato durante la precedente segreteria Ganci, basato su primarie interne, per poi rimettersi in gioco con le primarie di coalizione, se ci fossero state le condizioni. Che poi due attori principali della candidatura di Lo Biondo vadano sui giornali a presentare il Movimento SìCambia mi lascia perplesso. Io avrei gradito come partito l’appoggio ufficiale alla candidatura di Di Salvo.

D: Nella recente intervista, i portavoce del movimento SìCambia hanno dichiarato che stanno a guardare le scelte che saranno messe in campo dal PD.

R: Non capisco cosa aspettino perché le scelte del PD sono chiarissime, trasparenti e più volte annunciate. Un programma chiaro da presentare alla città, la scelta di un candidato proprio da proporre, e la ricerca di una coalizione forte di centro sinistra da presentare subito a Monreale, in alternativa a questa amministrazione che ha fallito. Difficilmente si può vincere al primo turno da soli. Il passato insegna che poi bisognerà, per poterci presentare al secondo turno, scendere a patti e fare accordi in sei giorni con altre forze politiche senza tenere conto dei programmi. E’ quello che vogliamo evitare facendo già prima una sintesi all’interno delle forze di centro sinistra, con gli esponenti che si ritrovano in questo ragionamento, facendo scegliere ai cittadini chi può rappresentare al meglio il progetto del centro sinistra, così da presentarci con questa alleanza già al primo turno.

D: Crescere e SìCambia, due esperienze simili o diverse?

R: La lista Crescere era nata per sostenere la candidatura a sindaco del Partito Democratico, sin dall’inizio, e non aveva come portavoce esponenti principali del Partito Democratico. L’amico Roberto Gambino, che ha partecipato ai direttivi del partito e ne ha condiviso il percorso interno, dopo che il suo candidato ha perso le primarie è venuto fuori con un Movimento civico. Si tratta di un passaggio che poteva essere concordato. Può emergere l’esigenza di tenere all’interno di un progetto di coalizione sensibilità diverse, che non vogliono candidarsi nel PD ma che vi stanno vicino. Avrei pure capito. Crescere sin dall’inizio partecipò alle trattative per scegliere il candidato sindaco del partito, non si è mai seduta ad un tavolo diverso da quello del partito democratico.

D: Piero Capizzi, alla presentazione del suo simbolo, ha dichiarato l’intenzione ad aprire un dialogo con il PD.

R: Capizzi ha accolto l’invito da noi rivolto a tutte le forze politiche della città a fare un percorso condiviso. E d’altronde è innegabile che negli ultimi anni l’unica opposizione a questa amministrazione in consiglio comunale sia stata fatta dal PD e dalla lista Insieme rappresentata dai consiglieri Capizzi e Gelsomino, fino ad arrivare al voto di sfiducia. Storicamente la difficoltà è stata quella di ritrovarci prima intorno ad un progetto scelto e condiviso, per poi decidere il candidato sindaco. Al primo punto non c’è il candidato, non c’è Piero, non c’è Vittorio, non c’è neanche il partito. Al primo posto c’è la città. Bisogna riconoscere se c’è un progetto condivisibile per la città.

D: Avete avviato trattative anche con il M5S, con il Movimento dell’arch. Natale Sabella, con il Movimento del Presidente del Consiglio Comunale Alberto Arcidiacono?

R: Al momento altre forze non hanno risposto al nostro appello. Chiederò a breve un incontro ufficiale a SEL. Arcidiacono non può rappresentare un alleato in questa coalizione, perché ha incarnato fino a ieri un percorso politico non condivisibile.

D: Nel caso si dovesse arrivare alle primarie di coalizione, l’elettore Toti Zuccaro, e non il segretario, chi sceglierà tra Di Salvo e Capizzi?

R: Il mio voto non potrà che andare su Di Salvo, che ho sostenuto durante le primarie di partito, su questo punto non c’è dubbio.

D: Beh, un tesserato del PD su questa testata aveva dichiarato che avrebbe votato per Capizzi in seconda battuta.

R: Sono scelte personali. Io porto l’esempio della vittoria di Pisapia a Milano. Pisapia, candidato di SEL, si sottopose alle primarie del centro sinistra, e prese anche i voti del PD perché fu riconosciuto come il candidato più rappresentativo di un progetto condiviso all’interno del centro sinistra. Non possiamo certo per questo accusare gli elettori del PD di tradimento. E’ chiaro che io inviterò coloro che hanno appoggiato Vittorio al primo turno a farlo anche al secondo, come farò io. Le primarie saranno un forte momento di partecipazione democratica. Dobbiamo capire che il partito democratico sta offrendo alla città la possibilità di un confronto, per evitare di arrivare alle elezioni con lacerazioni tra le varie anime interne. Proviamo a mettere il progetto dinanzi, e il PD, chiunque sarà il candidato, si farà garante del progetto.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Randagismo. Gruppo di cani in piazzale Candido e paura tra i residenti

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Il randagismo non rappresenta un problema solo per i cani, che si vedono abbandonati a sé stessi e costretti a cercare cibo tra l'immondizia. I cani, sia in branco che individualmente, possono talvolta sviluppare comportamenti aggressivi o imprevedibili, ed è quello ch..

    Continua a Leggere

  • Saldo TARI, sospese le agevolazioni. È colpa del dissesto? Romanotto: “Assolutamente no si tratta di una delibera votata dalla maggioranza”

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Insieme agli auguri di Natale in questi giorni in alcune case, stanno arrivando i modelli fiscali F24 per il pagamento della TARI, si tratta del saldo rate. Anche se a dire il vero non tutti hanno ricevuto il bollettino, infatti diverse ..

    Continua a Leggere

  • Nella sede Arci Link gli studenti si incontrano: “Monreale è un dormitorio, non ci sono spazi per aggregazione giovanile”

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Quali azioni servono per favorire la partecipazione attiva dei giovani nella vita della comunità monrealese? A chiederselo e a chiederlo sono i giovani del territorio. Nella sede dell'associazione ARCI Link di chiasso Cavallaro, si è tenuto oggi pomeriggio un incontro,..

    Continua a Leggere

  • Crisi di governo. A giorni una donna sarà nominata assessore. Ma persistono i mal di pancia nella maggioranza

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Ancora vacante un posto nella giunta comunale di Monreale. A 10 giorni dalle dimissioni presentate al sindaco da Paola Naimi, non è stato ancora nomin..

    Continua a Leggere

  • Nella Chiesa degli Agonizzanti il presepe artigianale di Sonia Lo Monaco

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Per il secondo anno consecutivo è stato allestito presso la Chiesa degli Agonizzanti di Monreale il presepe artigianale di Sonia Lo Monaco. Il presepe rimarrà aperto fino al 6 gennaio e si potrà visitare dalle 9,00 alle 18,00 nei giorni festivi e dalle 15.00 all..

    Continua a Leggere

  • Il 20 dicembre i mosaici del Duomo di Monreale raccontati in suoni ed immagini

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - In una cornice unica si svolgerà il concerto multimediale per pianoforte intitolato Domus Dei et Ianua Coeli, ispirato ai mosaici del Duomo di Monreale. L'appuntamento è per il 20 dicembre alle ore 21. Si è chiuso per una settimana intera all’interno del duomo di..

    Continua a Leggere

  • Degrado per le strade di Monreale, veicoli abbandonati per anni

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Continua la graduale rimozione dei veicoli abbandonati in giro per la città. Come già detto in un altro a..

    Continua a Leggere

  • Open day alla Guglielmo II, martedì 18 dicembre il preside e lo staff accoglieranno gli alunni delle classi quinte

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Anche quest'anno l'Istituto Comprensivo Statale Guglielmo II apre le porte al territorio. Tutte le famiglie interessate alle iscrizioni per il prossimo anno scolastico alla scuola secondaria di primo grado con i loro bambini e ragazzi, sono invitate a visitare il plesso ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, via Esterna San Nicola, oggi il sopralluogo dell’Agenzia Nazionale per i beni confiscati alla mafia.

    Politica

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Come annunciato si è svolto questa mattina il sopralluogo disposto dalla Agenzia Nazionale per i beni confiscati alla mafia nella via Esterna San Nicola per verificare la grave situazione di pericolo causata dalla frana che ha coinvolto l'unica strada di accesso alla po..

    Continua a Leggere

  • Monreale, dalla “Natività” di Stomer una riflessione sui condizionamenti neurobiologici nell’esperienza artistica

    Politica

     Mente e cuore nell’esperienza artistica, Monreale, 10 dicembre 2018 - Si terrà sabato 15 dicembre, alle ore 18,00, un appuntamento dedicato all’artista fiammingo Matthias Stomer, dal titolo “La Natività di Matthias Stomer fra Arte ..

    Continua a Leggere

  • Strazzasiti e l’aiuto “dall’alto” contro le discariche abusive

    Politica

      [gallery ids="85636,85638,85639,85640,85641,85642,85643,85644"] Monreale, 10 dicembre 2018 - Non è ancora trascorso un mese, da quando la Delegazione Strazzasiti, con i suoi attivisti più rappresentativi (Maenza, Zuccarello e Salamone) si è adoperata per piantare una yucca nel v..

    Continua a Leggere

  • Monreale, fiocco azzurro per il consigliere comunale Antonella Giuliano

    Politica

    Monreale, 9 dicembre 2018 - Arriva un fiocco azzurro all'intero del consiglio comunale di Monreale. A dare la bella notizia è su Facebook la stessa mamma Antonella Giuliano, consigliere comunale del gruppo Forza Italia che nel giorno dell'Immacolata ha dato alla luce il suo secondo genito. Al con..

    Continua a Leggere

  • Albergheria, un quartiere abbandonato tra rifiuti e mercato dell’usato

    Politica

    [gallery ids="85594,85592,85591,85590,85589,85587,85586,85584,85585,85583,85582,85581,85580,85579,85578,85576,85577,85575,85574,85573,85572,85571,85570,85569,85568"] Palermo, 9 dicembre 2018 - Qualche bancarella resta anche durante il giorno, ma solitamente il mercato dell'usato all'Albergheria h..

    Continua a Leggere

  • 9 dicembre, nasceva Bruno Trentin, Segretario Generale della CGIL

    Politica

    Monreale, 9 dicembre 2018 - il 9 dicembre 1926 nasce Bruno Trentin in Francia, a Cedon de Pavie. Il padre Silvio e la sua famiglia vi trovarono esilio dopo che il regime fascista aveva soppresso tutte le libertà. Partecipa come partigiano alla lotta di liberazione, è dirigente del Partito d'..

    Continua a Leggere

  • Palermo batte Padova 3-1 e resta in testa alla classifica

    Politica

    Palermo, 8 dicembre 2018 - Si è tenuta oggi la partita Padova - Palermo, conclusasi 1-3, presso lo Stadio Euganeo. La gara è iniziata in salita per il Palermo, che schiera Brignoli in porta e Szyminski centrale insieme a Rajkovic, Aleesami e Salvi; Chochev ha sostituito lo squalificato Jajalo, com..

    Continua a Leggere

  • Associazione Nati Due Volte, anche quest’anno arriva il mercatino di Natale

    Politica

    Monreale, 8 dicembre 2018 - Come gli scorsi anni anche questo Natale l'associazione Nati ..

    Continua a Leggere

  • Il presepe di Nicolò Giuliano esposto all’aeroporto “Falcone – Borsellino”

    Politica

    [gallery ids="85537,85536,85535,85534"] Palermo, 8 dicembre 2018 - Esposto all’Aeroporto di Palermo “Falcone - Borsellino” il presepe realizzato dall’artista monrealese Nicolò Giuliano. Il presepe è stato collocato ieri pomeriggio. Oggi, alla presentazione, presenti numerose person..

    Continua a Leggere

  • “Mio padre con i Badalamenti non c’entra nulla, e il disprezzo era reciproco”

    Politica

    [gallery ids="85521,85520,85519,85518"] Monreale, 8 dicembre 2018 - Si è svolta ieri, presso la Casa Cultura Santa Caterina, la presentazione del libro “Sono nata Badalamenti” di Maria Badalamenti che lotta quotidianamente affinché il suo nome e soprattutto quello di suo padre non sia assoc..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com