Oggi è 22/01/2018

Politica

Intervista a Toti Zuccaro, segretario del PD monrealese

Zuccaro risponde alle nostre domande su primarie di coalizione, rapporti con altri Movimenti, dinamiche interne al partito

Pubblicato il 16 dicembre 2013

Intervista a Toti Zuccaro, segretario del PD monrealese

Primarie di coalizione, lacerazioni interne al PD, tesserati del PD che votano per Capizzi, spinte centrifughe. All’interno di un mondo complesso e i continuo movimento, qual è il Partito Democratico monrealese, abbiamo provato a fare un po’ di chiarezza intervistandone il numero uno, il segretario Toti Zuccaro.

D: Segretario Zuccaro, sembra che la sua opera di ricongiunzione delle varie anime del partito sia riuscita solo a metà. Qual è la situazione del PD?

R: All’interno del Partito Democratico ci sono soggetti che non condividono in pieno il percorso che il PD ha scelto, ma si tratta solamente di posizioni personali. Si è lavorato per ricucire con tanti e tanti difatti sono rientrati, anche alcuni che avevano votato scheda bianca al congresso per l’elezione del segretario comunale. Nell’ultimo periodo tanta gente nuova si è avvicinata alla sezione monrealese del partito, anche grazie all’effetto Renzi. Questo non significa che chi c’era prima vada messo da parte, ma bisogna abituarsi ad una nuova realtà del partito democratico, un partito capace di integrare vecchie generazioni che hanno dato tanto con una nuova generazione che sta entrando adesso. E facendo la somma il risultato è molto positivo.

D: Come giudica la nascita del movimento SìCambia?

R: Ancora non l’ho capita. Vedo due portavoce che hanno appoggiato la candidatura di Massimiliano Lo Biondo alle primarie di partito. Penso che le primarie siano state un momento importante di confronto democratico all’interno del partito, e che abbiano segnato una linea da seguire. I tre candidati avevano accettato il percorso del partito, deliberato durante la precedente segreteria Ganci, basato su primarie interne, per poi rimettersi in gioco con le primarie di coalizione, se ci fossero state le condizioni. Che poi due attori principali della candidatura di Lo Biondo vadano sui giornali a presentare il Movimento SìCambia mi lascia perplesso. Io avrei gradito come partito l’appoggio ufficiale alla candidatura di Di Salvo.

D: Nella recente intervista, i portavoce del movimento SìCambia hanno dichiarato che stanno a guardare le scelte che saranno messe in campo dal PD.

R: Non capisco cosa aspettino perché le scelte del PD sono chiarissime, trasparenti e più volte annunciate. Un programma chiaro da presentare alla città, la scelta di un candidato proprio da proporre, e la ricerca di una coalizione forte di centro sinistra da presentare subito a Monreale, in alternativa a questa amministrazione che ha fallito. Difficilmente si può vincere al primo turno da soli. Il passato insegna che poi bisognerà, per poterci presentare al secondo turno, scendere a patti e fare accordi in sei giorni con altre forze politiche senza tenere conto dei programmi. E’ quello che vogliamo evitare facendo già prima una sintesi all’interno delle forze di centro sinistra, con gli esponenti che si ritrovano in questo ragionamento, facendo scegliere ai cittadini chi può rappresentare al meglio il progetto del centro sinistra, così da presentarci con questa alleanza già al primo turno.

D: Crescere e SìCambia, due esperienze simili o diverse?

R: La lista Crescere era nata per sostenere la candidatura a sindaco del Partito Democratico, sin dall’inizio, e non aveva come portavoce esponenti principali del Partito Democratico. L’amico Roberto Gambino, che ha partecipato ai direttivi del partito e ne ha condiviso il percorso interno, dopo che il suo candidato ha perso le primarie è venuto fuori con un Movimento civico. Si tratta di un passaggio che poteva essere concordato. Può emergere l’esigenza di tenere all’interno di un progetto di coalizione sensibilità diverse, che non vogliono candidarsi nel PD ma che vi stanno vicino. Avrei pure capito. Crescere sin dall’inizio partecipò alle trattative per scegliere il candidato sindaco del partito, non si è mai seduta ad un tavolo diverso da quello del partito democratico.

D: Piero Capizzi, alla presentazione del suo simbolo, ha dichiarato l’intenzione ad aprire un dialogo con il PD.

R: Capizzi ha accolto l’invito da noi rivolto a tutte le forze politiche della città a fare un percorso condiviso. E d’altronde è innegabile che negli ultimi anni l’unica opposizione a questa amministrazione in consiglio comunale sia stata fatta dal PD e dalla lista Insieme rappresentata dai consiglieri Capizzi e Gelsomino, fino ad arrivare al voto di sfiducia. Storicamente la difficoltà è stata quella di ritrovarci prima intorno ad un progetto scelto e condiviso, per poi decidere il candidato sindaco. Al primo punto non c’è il candidato, non c’è Piero, non c’è Vittorio, non c’è neanche il partito. Al primo posto c’è la città. Bisogna riconoscere se c’è un progetto condivisibile per la città.

D: Avete avviato trattative anche con il M5S, con il Movimento dell’arch. Natale Sabella, con il Movimento del Presidente del Consiglio Comunale Alberto Arcidiacono?

R: Al momento altre forze non hanno risposto al nostro appello. Chiederò a breve un incontro ufficiale a SEL. Arcidiacono non può rappresentare un alleato in questa coalizione, perché ha incarnato fino a ieri un percorso politico non condivisibile.

D: Nel caso si dovesse arrivare alle primarie di coalizione, l’elettore Toti Zuccaro, e non il segretario, chi sceglierà tra Di Salvo e Capizzi?

R: Il mio voto non potrà che andare su Di Salvo, che ho sostenuto durante le primarie di partito, su questo punto non c’è dubbio.

D: Beh, un tesserato del PD su questa testata aveva dichiarato che avrebbe votato per Capizzi in seconda battuta.

R: Sono scelte personali. Io porto l’esempio della vittoria di Pisapia a Milano. Pisapia, candidato di SEL, si sottopose alle primarie del centro sinistra, e prese anche i voti del PD perché fu riconosciuto come il candidato più rappresentativo di un progetto condiviso all’interno del centro sinistra. Non possiamo certo per questo accusare gli elettori del PD di tradimento. E’ chiaro che io inviterò coloro che hanno appoggiato Vittorio al primo turno a farlo anche al secondo, come farò io. Le primarie saranno un forte momento di partecipazione democratica. Dobbiamo capire che il partito democratico sta offrendo alla città la possibilità di un confronto, per evitare di arrivare alle elezioni con lacerazioni tra le varie anime interne. Proviamo a mettere il progetto dinanzi, e il PD, chiunque sarà il candidato, si farà garante del progetto.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Politica

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Politica

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..

    Continua a Leggere

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Politica

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Politica

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Politica

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Politica

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Politica

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Politica

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Politica

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Politica

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Politica

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    Politica

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Monreale. A giorni la firma del contratto per i 9 ausiliari del traffico in attesa dal 2 gennaio

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Potrebbe finire a breve l’attesa per i 9 lavoratori della ACS  (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo, il cui contratto di lavoro è scaduto il 31 dicembre, e che attendono la definizione di alcuni aspetti burocratici per firmare il nuovo cont..

    Continua a Leggere

  • Monreale, domani Ted Formazione a Casa Cultura presenta le opportunità per chi termina la terza media

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Ted, la scuola dei mestieri, presenta ai monrealesi i propri corsi di formazione professionale che saranno attivati anche per il prossimo anno scolastico a Monreale e presso le altre sedi della provincia di Palermo di Carini, Corleone, Misilmeri, Belmonte Mezzagno e Paler..

    Continua a Leggere

  • I carabinieri ispezionano numerose aziende, 39 irregolari e 119 lavoratori in nero

    Politica

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Il nucleo operativo del gruppo carabinieri per la tutela del lavoro ed i nuclei carabinieri ispettorato del lavoro, hanno effettuato, su tutto il territorio siciliano, una serie di ispezioni nei confronti di aziende edili, a..

    Continua a Leggere

  • Circolare da soli su strada. Al P. Novelli simulato un percorso stradale con segnaletica, strisce pedonali, limiti e divieti

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - La strada è di tutti… è il luogo dove convergono le vite, le esperienze, i bisogni e le necessità di ogni individuo. Lo "strumento prioritario" che ci permette di muoverci, di scoprire il mondo, di incontrarci, di intrecciare il cammino tra simili. R..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale