Mario Caputo (FI): “La nuova ricetta del comune: vieni, esponi, incassa e paga il comune”

0
tusa big

Monreale – 10 dicembre 2013 

Non accenna a stemperarsi la polemica sorta intorno all’assegnazione degli spazi occupati dal mercatino di Natale in Piazza Guglielmo II, ed in particolar modo sul trattamento riservato dal comune di Monreale agli espositori. Il consigliere comunale di Forza Italia Mario Caputo lamenta ancora il comportamento dell’amministrazione:

“Ancora oggi l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Filippo Di Matteo si rifiuta di rispondere sia all’interrogazione che alla richiesta di consegnare tutti i documenti che hanno autorizzato il mercatino di Natale. Si è limitato soltanto a modificare la precedente ordinanza evidentemente perché si è reso conto della inopportunità della precedente”.

Caputo ha nuovamente rinnovato la richiesta al Sindaco di fornire tutti i documenti a sua firma e quelli dei dirigenti. “Ancora oggi assistiamo ad episodi incomprensibili. Mentre – ha continuato Mario Caputo – i nostri commercianti continuano ad essere trascurati dall’Amministrazione comunale, la società che gestisce il mercatino di Natale in Piazza Guglielmo, non pagheràil suolo pubblico. La luce nonostante, sia stato stabilito diversamente, viene fornita dal comune gratuitamente a tutti gli espositori, mentre l’organizzatore fa pagare per ogni stand e a ogni singolo espositore 1300 euro per turno. Con la formula comunale “Vieni a Monreale, guadagni e porti a casa, tanto paga il Comune”.

“E’ preoccupante la circostanza – ha continuato Caputo – che un privato utilizzi gratuitamente la luce pubblica, attraverso un filo volante che da un immobile comunale giunge agli stands, con condizioni di grave pericolo pubblico. E ancora oggi non si riesce a conoscere chi ha autorizzato il prelievo di energia e la posa di un cavo sulla pubblica Piazza”.

“Attenderò oggi soltanto – ha concluso Caputo – poi mi recherò presso le competenti autorità per chiedere il loro intervento, a garanzia del rispetto delle procedure. Anche perché la società che avrebbe dovuto organizzare eventi per Monreale ad oggi non ha avviato nessuna iniziativa. Invito l’Assessore competente e il Segretario Comunale a rendere pubblici – ha ribadito Mario Caputo – tutti gli atti sulla vicenda compresi i nomi dei responsabili del procedimento e di coloro che hanno autorizzato il prelievo di energia pubblica in favore di privati”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com