Startup Weekend, laboratorio di idee e di impresa

0
Araba Fenice desk

Il 29-30 novembre ed 1 dicembre si è svolta, nella sede ITI Vittorio Emanuele III, Startup Weekend!

Si tratta di una grande opportunità per tutti coloro che hanno delle idee e non sanno come fare per tradurle in realtà, ma anche per startup già esistenti che sono alla ricerca di persone per ampliare il proprio team e vogliono incontrare investitori e partner. E’ un grande laboratorio che riunisce persone con formazione ed esperienze diverse ma unite nella condivisione di un sogno, quello di concretizzare un progetto. La Startup Weekend è un evento della durata di 54 ore (dal venerdì pomeriggio alla domenica sera) che riunisce sviluppatori, designer, esperti di business e marketing, product manager e in generale tutti coloro che nutrono interesse per il mondo del web, del mobile, dell’IT e dell’innovazione in genere. Per questo motivo, la Startup Weekend, non si limita a far incontrare idee e sviluppatori ma anche le realtà dell’imprenditoria già avviata, sempre pronta a dare feedback e consigli, e degli investitori sempre alla ricerca di progetti interessanti.

Il meccanismo alla base della Startup Weekend è molto semplice e coinvolgente. Nella giornata di Venerdì tutti i partecipanti avranno a disposizione alcuni minuti per mettere sul tavolo le loro idee. Le idee più interessanti prenderanno parte al “gioco”. Le varie figure professionali (Sviluppatori, Designer, Product Manager, etc..) decideranno di aderire ad un progetto in gara formando così dei veri e propri team di lavoro completi. Dalla mattina di Sabato alla domenica pomeriggio i partecipanti avranno modo di creare l’Impresa grazie anche all’assistenza dei Mentor che daranno una mano con consigli e feedback “in corsa”. Domenica sera si vedranno i frutti della maratona. Tra presentazioni e prototipi i sogni di molti saranno diventati realtà pronte per essere valutate da potenziali investitori.

Quest’anno, i vincitori di Startup Weekend (primo posto) sono stati i ragazzi con il progetto “ARDUDRINK”, che consiste in un robot che permetterà, tramite sensori ottici, di trasportare oggetti da un luogo ad un altro.

Al secondo posto i ragazzi di “Cicero”, promozione del territorio del settore food, ed al terzo posto, a pari merito, i ragazzi di “Untraced”, sviluppatori di videogiochi, ed infine i ragazzi di “ticket to go”, vendita online di biglietti per autobus e controllo realtime degli stessi.

In più vi è stato un premio a sorpresa per i ragazzi (Italiani ma già conosciuti in Finlandia, Danimarca e Svezia) di “Guardingo”, un’idea davvero innovativa che sconvolgerà i sistemi di sorveglianza in tutto il mondo: con uno speciale algoritmo riescono ad utilizzare il vostro router di casa (tramite le onde wifi) per scoprire se si trova qualcuno a casa vostra mandandovi un alert direttamente sul vostro telefonino, abbattendo i costi degli allarmi.

Il regalo a sorpresa é un anno di incubazione al consorzio ARCA (incubatore di impresa dell’università di Palermo). I primi classificati hanno ricevuto lo stesso trattamento.

Uno fra i premi più ambiti é stato quello di LATI che ha regalato consulenza informatica a 360 gradi per le 3 idee vincitrici. LATI (Lowering Age To Innovation) é il primo incubatore di impresa per i giovani ragazzi palermitani, creato all’interno di una scuola superiore.

All’evento hanno partecipato il sindaco, gli assessori del settore lavoro e sviluppo innovativo, e molti imprenditori e finanziatori.

Giovanni Renda

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale