Musica maestro!

0
tusa big

 

La Dirigente Chiara Di Prima, sensibile a questo argomento, vista la sua formazione che annovera, tra l’altro, i titoli di musicista, musicoterapeuta e di dott.ssa in matematica, presenta il corso, ricordando quanto la musica sia importante anche in ambito scolastico e in particolare per l’apprendimento della matematica. Sembra che i bambini che vanno a lezione di musica presentino una crescita superiore del Q.I. e che suonare uno strumento musicale in modo amatoriale, sia un sistema efficace per combattere lo stress. Gli effetti benèfici sia dell’ascolto che della pratica della musica sono riconosciuti anche in ambito medico e trovano applicazione a tutte le età.

Il progetto “Far musica in ogni scuola”, destinato alle scuole primarie, è gestito e basato sull’attività di ricerca del Prof. Pietro Gizzi, docente presso la scuola di Didattica della musica del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo.
Nell’ambito della didattica musicale conduce, dalla fine degli anni novanta, studi sull’intonazione dei bambini, dai quali è nato il libro che il maestro propone di acquistare per facilitare l’apprendimento dei piccoli alunni.

I cinque volumetti propongono cinque percorsi graduati relativi allo sviluppo di capacità ritmiche, allo sviluppo di capacità intonative, allo sviluppo di capacità vocali, all’apprendimento della notazione musicale tradizionale e, un ultimo percorso, pertinente alle attività creative. Il metodo, ispirato agli studi di Guido D’Arezzo, risulta di facile apprendimento per tutti; si basa sulla concezione della “pluralità dell’intelligenza” proposta da Horward Gardner. Secondo lo psicologo americano la mente dell’uomo sarebbe determinata da intelligenze multiple: linguistica, musicale, logico-matematica, spaziale, corporeo-cinestetica e del sé.

L’obiettivo del “laboratorio della musica” è di energizzare nei bambini di scuola primaria, l’intelligenza musicale, potenziando le abilità musicali di base e, in primo luogo, l’intonazione e le capacità ritmiche. L’incremento dell’intelligenza comincia anche con l’allargamento della base di memoria. Il maestro dunque col progetto “Far musica in ogni scuola”, intende costituire un percorso di insegnamento/apprendimento in grado di formare negli allievi, lungo i cinque anni della scuola elementare, le capacità e le competenze musicali di base opportune per innestarvi successivi apprendimenti, sperimentando nello specifico ambito musicale, semplicissimi protocolli di insegnamento/apprendimento che docenti, anche non specificatamente alfabetizzati in ambito musicale, possano produttivamente gestire, in seguito a un periodo di opportuna formazione.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale