I ragazzi si riprendono la scuola, il Liceo Basile è in autogestione

0
Araba Fenice desk

Non hanno alcuna intenzione ad arrestare la protesta, gli alunni della scuola Emanuele Basile di Monreale. Da ieri infatti, in seguito ad un’assemblea d’Istituto straordinaria, i ragazzi hanno proclamato l’autogestione. Niente lezioni dunque anche se un gruppo di alunni, non prendendo parte alla protesta, ha preferito continuare con il normale svolgimento delle lezioni.
Tutti gli altri invece, la maggioranza, hanno deciso di autogestirsi ed intraprendere una forma di protesta più “soft” rispetto a quella che i ragazzi della scuola D’Aleo hanno cominciato proprio ieri. La D’Aleo, come ha scritto ieri FiloDiretto, è in regime di occupazione. 
Anche se per molti la contestazione studentesca si riassume in un pretesto per anticipare le vacanze di Natale, i ragazzi si dichiarano convinti che la protesta sia doverosa per mettere in risalto il proprio disappunto contro i tagli nel settore dell’istruzione e contro il Decreto di Stabilità in procinto di essere approvato. I ragazzi temono per il proprio futuro soprattutto in vista dei tagli indiscriminati alle Università e al Diritto allo studio in particolare. Non escludono inoltre di continuare la protesta nei prossimi giorni con l’occupazione della struttura. 
Stamani Filodiretto, su autorizzazione della vice-preside Carmen Bonanno, ha deciso di entrare all’interno del Liceo Classico-Scientifico Emanuele Basile in regime di autogestione e di testimoniare l’ottima organizzazione dei ragazzi che al secondo piano del plesso scolastico hanno organizzato alcuni laboratori aperti. Il primo dedicato alla musica, un vero e proprio laboratorio musicale; il secondo dedicato a varie discussioni di carattere sociale e politico.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com