We rise! Unisciti a noi: rompi il silenzio, spezza la catena!

0
Araba Fenice desk

One billion rising’ è la campagna contro qualunque tipo di violenza sulle donne, che lotta per porre fine al femminicidio, risvegliare la coscienza dell’umanità, far sollevare le donne sostenendo anche le più fragili. L’iniziativa parte da Eva Ensler, drammaturga statunitense, la quale partendo dalla propria esperienza di abusi e silenzio ha deciso di dar vita ad una vera e propria rivoluzione planetaria: “un miliardo di donne violate è un’atrocità, un miliardo di donne che ballano è una rivoluzione”.

La violenza sulle donne è una grave piaga della società che per quanto possa definirsi moderna conserva, purtroppo, questo aspetto antiquato, maschilista e sconvolgente. Quando si parla di violenza, non si intende solamente quella fisica, ma anche psicologica che può partire dal piccolo delle mura di casa fino ad allargarsi all’intera comunità, all’intero sistema o addirittura alla religione di appartenenza. Nessuna donna può essere proprietà oppure ostaggio di un uomo, di uno stato, né tantomeno, di una religione”.

Milioni di donne vengono stuprate, violate, derise, uccise, soltanto poche centinaia di queste hanno il coraggio di denunciare, di infrangere il muro del silenzio, di sollevarsi e riprendere la propria vita in mano, esigendo rispetto e pretendendo la salvaguardia della propria dignità. L’obiettivo di ‘One billion rising’ è quello di dar voce a un movimento di protesta non violento, volto a sostenere una nobile causa, invitando ogni donna a sollevarsi prendendo parte a questa iniziativa, spezzando la catena, rompendo il silenzio! Tutto ciò avviene attraverso la danza “la danza è occupazione di spazio, e anche se non c’è una coreografia lo faremo tutte insieme”, afferma la Ensler.

Il 25 Novembre si terrà la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” per dire NO al femminicidio e alla violenza di ogni genere, a tale sciopero non aderiranno solamente le donne ma anche gli uomini, il che rappresenta un gran successo a testimonianza che la campagna di sensibilizzazione sta dando i propri frutti.

Le donne non devono esser considerate oggetti da possedere, le donne sono esseri meravigliosi che hanno pari diritti e dignità degli uomini! Gli uomini che maltrattano una donna, sotto qualunque forma di violenza, non possono esser considerati tali, essi sono degli ‘ominicchi’ per citare il siciliano Sciascia.

Risvegliamo le nostre coscienze, sconfiggiamo il mostro che ci rende muti, alziamoci e diciamo di NO! Gridiamo al mondo la nostra forza, la nostra passione, il nostro diritto ad esser felici!

Cammina, danza, sollevati

Cammina, danza, sollevati

Posso vedere un mondo dove tutte viviamo

Sicure e libere da ogni oppressione

Non più stupro, o incesto, o abuso

Le donne non sono proprietà

[…]

Noi siamo madri, noi siamo maestre,

Noi siamo bellissime, bellissime creature

Danzo perché amo

Danzo perché sogno

Danzo perché non ne posso più

Danzo per arrestare le grida

Danzo per rompere le regole

Danzo per fermare il dolore

Danzo per rovesciare tutto sottosopra

E’ ora di spezzare la catena.

Sollevati, aiutaci a spezzare la catena!

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com