Battuta d’arresto interna per il Monreale Calcio.

0
tusa big

La squadra di Mister Maggio sembra aver perso l’orientamento della bussola. Da tre partite non riesce a portare a casa il bottino pieno, i 3 punti, collezionando un solo punto frutto di 1 pareggio e 2 sconfitte. L’ultima arrivata sabato tra le mura amiche, contro un Cefalù sicuramente più affamato di punti.

La squadra monrealese non riesce più a vincere davanti ai propri tifosi e questa frenata d’arresto la fa scivolare al 4° posto, a 2 lunghezze dalla capolista Paceco.

Il primo tempo è tutto di marchi Cefalù, che va più volte alla conclusione, impegnando seriamente Randazzo, abile a tenere a galla la propria squadra. Il portiere monrealese non può nulla però sulla punizione, battuta magistralmente, di Geraci, che porta sull’1 a zero il risultato a favore del Cefalù. Nell’intervallo Mister Maggio si sarà fatto sentire negli spogliatoi. In effetti il Monreale del secondo tempo è un’altra squadra. Aggredisce gli spazi, costringe sulla difensiva la squadra ospite, sfiorando più volte il pareggio con Rizzo. Ma come abbiamo detto la fortuna, nelle ultime partite, non sembra essere dalla parte del Monreale, così che al ’35 della ripresa, un errore della difesa, dà il via libera ad Adani che sigla il raddoppio, spegnendo qualsiasi speranza per il Monreale di agguantare il pareggio. Inutile il gol di Rizzo al ’45 che servirà solo per essere inserito nelle statistiche dell’almanacco del calcio.

Compito di Mister Maggio sarà quello di riordinare le idee e aggiustare gli errori commessi contro il Cefalù, e non solo, per riprendere il cammino intrapreso nelle prime giornate di campionato.

 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com