Mercato del Contadino: divide et impera

0
tusa big

Gli otto produttori abilitati, secondo i criteri dettati dall’amministrazione comunale, si sono separati tra chi, pur essendo in regola con le autorizzazioni, si dichiara solidale con chi non rientrerebbe negli spazi pubblici di Piazza Florio e rimane nello spiazzo privato pagando 10,00 euro, e coloro che hanno ottenuto tutte le autorizzazioni ed occupano, gratuitamente, solo 3 dei 20 stalli destinati dal Comune a chi risulterebbe in “regola”. Gli ambulanti, che sostano nelle periferie degli spazi pubblici e privati, comunque, ci sono sempre. Intanto abbiamo perso il contributo di molti produttori che non rientrando nei limiti dettati dall’amministrazione, hanno rinunciato ad esporre i loro prodotti sia nello spazio pubblico che nel privato.

Per colpa di chi? E per quanto tempo ancora si dovrà fare scempio del “lavoro”?

Cogliamo l’occasione per augurare una veloce guarigione al signor Giuseppe Mondello, uno dei produttori, reduce da un brutto incidente sul lavoro; che ritorni presto al suo banco.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com