Lettera aperta del “Comitato provinciale Palermo per Civati” al neo segretario provinciale del Pd Carmelo Miceli

0
tusa big

Il comitato provinciale del Partito Democratico “Palermo per Civati”, che alle ultime elezioni riguardanti il rinnovo della segreteria provinciale del partito ha a maggioranza votato (nel circolo monrealese), pur lasciando libertà di scelta ai propri componenti a causa della mancanza di un candidato di riferimento, per Carmelo Miceli, ha reso nota una lettera aperta allo stesso neo segretario provinciale, in cui si congratula con Miceli per il risultato raggiunto, auspicando un rinnovamento in seno al partito, nell’ottica della creazione di quello che viene definito il “nuovo partito democratico”.

Riceviamo e pubblichiamo la lettera, nella sua versione integrale.

Caro Segretario,

con la Tua elezione e quella dei Segretari di Circolo si è avviato un primo passo verso il rinnovamento del partito.
La nostra provincia ha dato grande prova di maturità vivendo questa fase di dibattito, anche sostenuto, senza mai mettere in discussione il nostro fine. Di questo vogliamo ringraziare anche Antonio Rubino che si è speso con coraggio e passione.
Molti circoli si sono rinnovati con nuove energie, partecipando e fornendo contributi.

Proprio la Partecipazione e il confronto sono state le grandi assenti dalla vita del nostro partito in questi anni. Questo ci ha reso deboli nell’iniziativa politica ed ha determinato distanza e disaffezione nei nostri elettori. Siamo stati assenti nel rappresentare istanze, latitanti nel proporre una visione di società nuova.
Il partito delle primarie e degli elettori, nel quale l’apertura alla società doveva essere l’elemento fondante, si è chiuso nelle stanze, lontano dalla società civile.
La presenza democratica nella quinta città d’Italia è stata del tutto ininfluente, con una strategia che è sembrata quella di rendersi invisibili. Abbiamo ora bisogno quindi di riaprire il dialogo con l’Amministrazione, in vista della città metropolitana, ma anche delle istanze sociali e culturali che i cittadini chiedono.

Il confronto che abbiamo organizzato come Mozione Civati tra Te e Antonio Rubino nella Sala Consiliare di Palazzo delle Aquile il 19 ottobre scorso, nel luogo di confronto per eccellenza dentro la città, è il senso di un modo diverso di intendere le scelte che si dovranno fare da qui ai prossimi anni. In questo senso crediamo debba procedere l’attività del nostro partito, con un nuovo impegno di rinnovamento e radicamento, volto a intercettare energie democratiche deluse o dormienti, a partire da un nuovo protagonismo dei circoli territoriali.

Vogliamo che la bella prova della stagione congressuale sia la premessa per costruire il nuovo partito democratico, in grado di elevare la qualità della sua proposta politica.
Una forza politica che appartenga ai suoi elettori e alla mission del cambiamento.
Un partito aperto, senza porte e finestre, contendibile dalle forze migliori dei nostri territori. Un partito che ambisca a leggere la società interpretando istanze e promuovendo azioni.
Per questo, Segretario, Ti chiediamo coraggio e innovazione, anche nella costituzione del direttivo e della segreteria che ti affiancherà, che dovrà necessariamente essere di alto profilo. Solo così potremo sperare di non ripetere gli errori passati.

Noi ti proponiamo un percorso ambizioso per costruire il nostro partito, puntando alla bella politica. Su questi temi troverai sempre in Noi un sincero e convinto sostegno.
Perchè Noi ora vogliamo cambiare pagina!

Il Comitato provinciale “Palermo per Civati”:

Fabrizio Lo Verso, Andrea Prestianni, Massimiliano Lombardo, Enrico Napoli, Roberto Zampardi, Antonio Di Dio, Ugo Locicero, Sergio Petrona Baviera, Patrizia Mazziotta, Ninni Virga, Giacomo Genovese.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale