Manifestazione NO MUOS del 28 settembre a Palermo

0
Araba Fenice desk

Erano circolate notizie su possibili disordini, ma nulla di tutto ciò si è verificato. Forse un tentativo per dissuadere la gente alla partecipazione?

Erano presenti centinaia di Movimenti con bandiere e senza; migliaia di persone si sono presentate all’appuntamento, senza paura di protestare nei confronti di amministrazioni italiane e straniere che hanno avallato l’approvazione di un “progetto di morte e di guerra” dal quale il movimento No MUOS si dissocia.

Astrid Ansemi, aderente al Comitato No MUOS di Palermo, stima in oltre 5000 i partecipanti alla manifestazione.

“Il Movimento è ad adesione individuale e si era chiesto di non portare bandiere di partiti – afferma – tuttavia molti partecipanti hanno aderito con il proprio Movimento sotto un vessillo”.

Ben organizzato il servizio d’ordine che prevedeva la presenza degli avvocati del “legal team”, che ha fatto da cuscinetto tra le forze dell’ordine e i manifestanti per garantire e dissuadere da comportamenti illegali da entrambe le parti.

“I ragazzi che avevano occupato la sede dell’ARS avevano chiesto e chiamato i capigruppo dei partiti, ma nessuno si è presentato – continua la Anselmi – c’è stata un po’ di confusione nell’organizzazione dell’uscita, e proprio perché il Movimento è spontaneo, si è cercato di evitare strumentalizzazioni che a volte vengono lette da chi guarda dall’esterno. Per il futuro ci sono in corso e in preparazione denunce penali e ricorsi amministrativi – conclude.

Progetti per il futuro? “Giampiero Trizzino, presidente della Commissione “Ambiente e Territorio” dell’ARS, sta avviando consultazioni con tutti gli avvocati coinvolti per avviare i ricorsi amministrativi, inoltre il “Comitato No Muos di Palermo”,  il gruppo “storico” che a Palermo si occupa del MUOS e che da mesi interagisce direttamente con i niscemesi, si riunisce ogni settimana, così come altri gruppi “Siamo tutti No MUOS”, e vari attivisti si muovono in Legambiente o in altre associazioni presenti anche a Palermo”.

Video di Nino Carlotta (minuti 3:23) e di Piera Autovino (minuti 8:12) 

 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com