Oggi è 27/05/2019

Cronaca

La Piaga delle tenebre

Continuo nel riferirvi quello che ho trovato in quei documenti del vecchio archivio di Monreale.

Pubblicato il 22 settembre 2013

La Piaga delle tenebre

            Pare che ad un certo punto della storia del paese un giorno, come per un incanto lanciato da chissà quale entità sovrannaturale, le luci del paese cominciassero a spegnersi una ad una. Non le luci delle case ma quelle dell’illuminazione pubblica. Non è neanche corretto dire che si spegnessero ma più giusto sarebbe dire che alla riaccensione serale, regolata da un obsoleto marchingegno molte volte non funzionante (capitava a volte che le luci stessero inutilmente accese di giorno) molte luci venivano meno o per dirla con il testo originale che è in parte scritto in una strana lingua ancestrale ancora in parte riconoscibile “arristavano stutati”.  (1)

            Come era consuetudine del paese, questo lo abbiamo capito da tempo, il problema all’inizio fu sottovalutato.  Sì c’era qualche luce spenta, ma quelle che rimanevano erano più che sufficienti, sostenevano le autorità.  Le luci però, secondo un loro inesorabile disegno, giorno dopo giorno, sera dopo sera, diventavano sempre di meno. Poi, come succedeva sempre inaspettatamente in quel paese, all’improvviso e tutte insieme le ultime luci dell’illuminazione pubblica non si accesero più. Solo allora si gridò, come sempre, all’emergenza. Ad avvantaggiarsene immediatamente furono strane figure dette “gli uomini del rame”, strani personaggi che pare recuperassero dove potevano grondaie, vasi del cimitero, ma anche cavi o fili fatti con l’oro rosso (si usava molto) i quali, visto che le lampade non servivano più, pensavano, giustamente, di recuperare questi manufatti ormai inutili forse per ornarsene o per donarli alle loro donne.

            Inutile dire che fu un periodo di grande splendore per la piccola manovalanza del crimine. Infatti  aumentarono a dismisura i piccoli crimini, aumentarono pure vertiginosamente gli incidenti stradali che pare fossero favoriti dall’assenza  della luce e dalla sempiterna presenza delle buche. Salì alle stelle la vendita di lampade tascabili e pile di ogni misura. Poi qualcuno disse che le luci in meno avrebbero portato più intimità alla popolazione e questo era da considerarsi sicuramente vantaggioso per la crescita demografica del paese, che, per via di un’altra piaga di cui vi parlerò appena capita, scarseggiava di nuovi nascituri. Un altro, autorevole, aggiunse che pur essendo un sicuro vantaggio per la malavita, comunque portava un incremento delle attività economiche ed anche un benefico aumento del PIL, oltre ad una discreta redistribuzione della ricchezza, con vantaggio di parte della popolazione. Altri dissero che così si poteva godere del cielo stellato senza  le interferenze di quelle orribili e costosissime lampade; e inoltre gli insetti non morivano più arrostiti accostandosi alle lampade e gli uccelli non smarrivano più la strada. E che dire dell’indubitabile risparmio di insopportabili costi di manutenzione? Questo dissero in coro unanime gli Amministratori di allora.

            A questo punto, fatto un bilancio dei vantaggi e degli svantaggi della presenza della luce, anche perché era diventato ormai impossibile far fronte a quella che era parsa una cosa grave (pare che l’amministrazione di allora non avesse neanche gli occhi per piangere) ma che invece sembrava alla fine vantaggiosa per buona parte della popolazione, provvidamente e saggiamente gli Amministratori decisero, con una ordinanza votata all’unanimità, di abolire definitivamente l’illuminazione pubblica, stavolta comprendendo gli ultimi semafori. Fu questa la risposta, decisa e lungimirante a quella odiosissima piaga.

P.S. Gli uomini del rame comprarono costosissimi monili alle loro donne e tutto tornò a posto.

(1)   Proprio così nel testo (stutati non stufati)

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Si chiamava Palestina”: l’Arci Link presenta il libro di Cecilia Dalla Negra sul conflitto arabo-israeliano

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - I ragazzi del circolo Arci Link hanno proposto sabato sera, presso la loro sede, la presentazione del libro "Si chiamava Palestina", a cui ha presenziato anche l'autrice Cecilia Dalla Negra. Il libro racconta le principali tappe della colonizzazione israeliana in Palest..

    Continua a Leggere

  • “Fiat Voluntas Dei”: grande successo a Monreale, prossimamente nei circoli AUSER della provincia

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - Si è tenuto sabato sera, presso il circolo AUSER "Biagio Giordano" di Monreale, la rappresentazione della commedia "Fiat Voluntas Dei", a cura del regista Michele Farina. Una esilarante commedia seguita da tanti apprezzamenti da parte del pubblico: applausi e risate ha..

    Continua a Leggere

  • Monreale: 5 stelle primo partito (30%). E la Lega sfonda il tetto del 20%

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - Monreale si sveglia spostata a destra, ma con il Movimento cinque stelle al primo posto. È questo il risultato decretato dallo scrutinio del voto per le europee, che ribalta, o quantomeno non rispecchia, l'immagine dell'elettorato monrealese fotografata appena un mese pri..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Assegnate le deleghe agli assessori. Il sindaco trattiene per sé Lavori pubblici ed Edilizia privata

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - Il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono, a circa 15 giorni dalla sua elezione, ha assegnato le deleghe ai cinque assessori della neonata giunta. Venerdì scorso si era tenuto il

    Continua a Leggere

  • Europee. A Monreale affluenza definitiva del 37.89%

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Italiani alle urne, oggi dalle 7 alle 23. In 21 Paesi Ue si è votato per le elezioni che rinnoveranno il Parlamento europeo. 

    Arrivano i dati dell'affluenza alle Elezioni Europee, quelli delle 23,00. Stando alle cifre diffus..

    Continua a Leggere

  • III edizione “AlimentiAMO la vita”. L’olio d’oliva e il pane di Monreale difensori di patologie

    Cronaca

    “Siamo qui per concludere un percorso virtuoso di formazione e informazione dei nostri ragazzi sui valori della Dieta Mediterranea come scelta di salute e di vita". Questa l’introduzione della dirigente scolastica dell’I.C.S. Antonio Veneziano di Monreale, Beatr..

    Continua a Leggere

  • Europee, l’affluenza alle 19. A Monreale ha votato il 27,61%

    Cronaca

    Italiani alle urne, oggi dalle 7 alle 23. In 21 Paesi Ue si vota per le elezioni che rinnoveranno il Parlamento europeo. 

    Arrivano i dati dell'a..

    Continua a Leggere

  • Aquino: cassonetto per vestiti usati forzato e indumenti abbandonati a terra

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Il cassonetto per la raccolta dei vestiti usati sito in via Santa Liberata viene sistematicamente danneggiato, aperto forzatamente e svuotato degli indumenti che i vandali trovano "appetitosi". È quanto segnalato questa mattina da un residente; dalla foto si vede chiar..

    Continua a Leggere

  • Ladri seriali del centro cittadino. La Polizia arresta due malviventi

    Cronaca

    Palermo, 26 maggio 2019 - Dovranno rispondere del furto di tre biciclette in via Libertà compiuto in momenti diversi, nonché di numerosi furti consumati e tentati in danno di esercizi commerciali del centro cittadino tra cui, una cioccolateria, un negozio di ristorazione. Ma anche di un furto ai d..

    Continua a Leggere

  • Europee. Monreale (non) vota. Solo l’8,49% degli elettori alle urne. In Italia affluenza del 16,2%

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Dalle 7 di questa mattina fino alle 23 di stasera gli italiani sono chiamati alle elezione Europee 2019.  Pubblicati i primi dati sull’affluenza alle urne nelle 36 sezioni del comune di Monreale. Su 32.799 votanti alle 12 ha votato in 2.721. Registrata quindi un'..

    Continua a Leggere

  • Gaetano La Corte campione italiano “K1 pro”. Il video della vincita

    Cronaca

    [playlist type="video" ids="104550"] Il monrealese Gaetano La Corte si è aggiudicato il titolo italiano K1 pro  Fkbms.  Sfide, ring, adrenalin..

    Continua a Leggere

  • Pioppo, nel fiume Sant’Elia un Parco fluviale urbano

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Una imbarcazione di legno insieme all’acquario fluviale permetterebbe di osservare le bellezze naturalistiche,  consentendo ai visitatori uno sguardo all’ambiente fluviale anche sotto il pelo dell’acqua. A Pioppo potrebbe sorgere un Parco fluvi..

    Continua a Leggere

  • Elezioni europee, 76 eurodeputati per L’Italia. Come si vota?

    Cronaca

    Domani i cittadini italiani sono chiamati a scegliere i 76 membri che spettano al nostro paese. Urne aperte dalle 7 alle 23 di domenica 26 maggio.  Mentre hanno già votato alcuni paesi tra cui Regno Unito, Olanda, Irlanda e Repubblica Ceca. Entreranno all’Europ..

    Continua a Leggere

  • Veleno tra i «putiara» monrealesi e l’ex giunta, Costantini prende le distanze da Valerio

    Cronaca

    È polemica al vetriolo a Monreale dopo che il consigliere comunale Geri Valerio ha definito con l’appellativo siciliano «putiara» i commercianti dell’Associazione Commercianti Monrealesi (ACM), che riunisce una fitta schiera di imprenditori commerciali del comprensorio norman..

    Continua a Leggere

  • “Ombre e Luci”: inaugurata ieri a Palermo la mostra della fotografa monrealese Maria Madonia

    Cronaca

    Palermo, 25 maggio 2019 - Si è tenuta oggi pomeriggio, presso l’educandato Maria Adelaide di Palermo, l’inaugurazione della mostra fotografica di Maria Madonia, fotografa di Monreale.

    Una mostra rispecchiata perfettament..

    Continua a Leggere

  • Geri Valerio: “Putiara, non commercianti. Filippo Tusa si faccia da parte, non faccia politica da presidente dell’ACM”

    Cronaca

    Monreale, 25 maggio 2019 - “Apprendo con stupore, tristezza, amarezza e delusione, le dichiarazioni dell'amico Filippo Tusa, presidente dell'associazione commercianti monrealesi”.  Dopo

    Continua a Leggere

  • Capizzi: “Finanziamento per il quartiere Carmine mai finito nel dimenticatoio. Si attende solo il decreto”

    Cronaca

    Monreale, 24 maggio 2019 - “Una sola precisazione, ad onor di verità. Il finanziamento per il quartiere Carmine non è mai finito nel dimenticatoio”. L’ex sindaco Piero Capizzi puntualizza quanto affermato  ieri dal suo successore, Alberto Arcid..

    Continua a Leggere

  • Monreale, gli assessori prestano giuramento (LE FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="104439,104440,104441,104442,104443,104444,104445,104446,104447,104448,104449,104450,104451"] Monreale, 24 maggio 2019 - Nel pomeriggio di oggi il sindaco del comune di Monreale, Alberto Arcidiacono, ha convocato i cinque assessori designati. Alla presenza del segretario comunale,..

    Continua a Leggere