Oggi è 22/01/2018

Politica

Piano regolatore, continua la polemica Di Matteo – Leto

Filippo Di Matteo aveva consigliato a Salvo Leto di documentarsi attraverso gli atti che sono a disposizione degli uffici comunali. 

Pubblicato il 20 settembre 2013

Piano regolatore, continua la polemica Di Matteo – Leto

Non sembra placarsi la polemica a distanza tra il sindaco di Monreale e Salvatore Leto, candidato alle Primarie del Partito Democratico. Nell’ultima nota inviata da Di Matteo, il primo cittadino esordiva dichiarandosi dispiaciuto dal “constatare che a lanciare l’infondato allarme sia un candidato alle primarie del PD un soggetto che si propone alla guida della città dovrebbe conoscere le più elementari norme di diritto amministrativo che regolano la vita di un ente pubblico”.
Oggi però Salvo Leto contrattacca alle parole del sindaco con una lettera che pubblichiamo integralmente:

 

Egregio Sig. Sindaco

Dall’intervista da Lei rilasciata risulta evidente, la totale assenza della minima consapevolezza sull’iter di formazione ed approvazione del piano e sugli obblighi derivanti dalle normative vigenti, e questo ad un Sindaco non è consentito. Lei sbaglia nei toni, nei contenuti e nella ricostruzione artefatta di fatti e dati che sono inequivocabilmente riscontrabili su atti da Lei firmati. Proprio leggendo le carte che Lei mi accusa di non aver consultato appare evidente la volontà politica di fermare l’iter del piano regolatore, come peraltro sottolineato dal commissario ad acta dal Lei contestato. La verità è che la sua amministrazione, appena insediata, ha interrotto un iter già in corso che ancora oggi, dopo anni e quasi a scadenza del Suo mandato è ancora al punto di partenza e per questo motivo incrocia nuove procedure e vincoli che rischiano di prolungare ulteriormente il ritardo dell’approvazione, prolungare l’agonia di un territorio già dissestato e pesare sulle tasche dei cittadini.

Mi spiace che dell’articolo sul PRG abbia voluto cogliere solo aspetti polemici e non anche la sollecitazione ad un impegno teso a scongiurare rischi e lungaggini dannose per la collettività monrealese. Lei sostiene che il ritiro del PRG dal Genio Civile sia stato fatto per ottemperare a precise norme emanate dalla Comunità Europea. Ma, leggendo le carte, non è così.

Dalla delibera immediatamente esecutiva della sua giunta che motiva il ritiro della variante dal Genio civile, risulta la natura dichiaratamente politica del provvedimento, fatto per “….comprendere i contenuti del Progetto di variante Generale dello strumento urbanistico comunale”. Un approfondimento questo che l’amministrazione avrebbe potuto fare più rapidamente interpellando lo staff di funzionari che lo aveva redatto e senza fermarne l’iter. (delibera 168/IE del 24 agosto 2009).

La stessa argomentazione è ribadita nella richiesta di restituzione avanzata nella stessa giornata all’ufficio del Genio Civile nella quale si legge: “..in considerazione che questa nuova amministrazione sconosce i contenuti del nuovo progetto del P.R.G…”. (nota prot. 1505 del 24 agosto 2009)

Se la causa, inespressa, fosse stata la necessità di ottemperare all’obbligo della VAS, come mai non si è mai avviata la procedura prontamente segnalata dagli uffici, e come mai la somma necessaria non è stata mai inserita nel bilancio comunale fino al 2012? Per altro, lasciando continuare l’iter della Variante presentata nel 2008 la VAS avrebbe potuto essere presentata ad integrazione della procedura già in corso, ammesso che fosse stata ritenuta essenziale per i piani già in corso di valutazione. Infatti, per tutti i casi di variante al PRG redatti e presentati nello stesso periodo da altri comuni, le prescrizioni non hanno previsto l’obbligo della VAS. Certo è che, o se ne poteva fare a meno o poteva essere realizzata almeno già tre anni fa.

L’iter avviato dal dicembre 2008 non era affatto su un binario morto considerato che dal febbraio al maggio del 2009 si erano succeduti incontri settimanali presso gli uffici del Genio Civile. A questi frequenti incontri, volti ad accelerare l’istruttoria della variante avevano partecipato i rappresentati comunali e i tecnici estensori del piano. A questi è stata inoltre chiesta documentazione integrativa, prontamente soddisfatta in meno di una settimana, segno di attenzione e di un lavoro attento ed assiduo degli uffici comunali.
(fonte: Relazione dell’Area Pianificazione Gestione e Assetto del Territorio, prot. N. 27520 del 22.11.2012)

La necessità da Lei richiamata di ritirare la variante al PRG presentato, perché non corredato della VAS, e quindi non conforme alle disposizioni della Comunità Europea, fa forse riferimento al secondo ritiro, cioè a quello della variante ripresentata nel marzo 2010. Questa seconda versione, ripresentata peraltro senza alcuna modifica rispetto alla originaria stesura, è stata ritirata nel luglio 2012 su disposizione dell’Assessorato Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana proprio perché priva della Valutazione Ambientale Strategica. Sta proprio qui il punto. Tre anni persi inutilmente, non certo per la VAS o per le direttive europee ma per una errata scelta politica votata all’unanimità dalla sua giunta.

Mi spiace contraddirLa ancora ma la nuova disciplina vigente (circolare ARTA 15 ottobre 2012 prot.57027) impone ora ai comuni di elaborare Piani Regolatori compatibili con gli studi geologici del territorio (punto 1.1) e che tali studi non hanno nulla a che vedere con quelli inerenti ai singoli progetti di nuova edificazione i cui costi sono a carico dei privati (punto 2.1).

Quanto al tema del numero dei carotaggi e quindi della spesa, lo ammetto, ho sbagliato, ma per difetto. Infatti la circolare prevede valori orientativi compresi tra 1 o 2 carotaggi per ettaro (punto 4.4.1). Quindi, nella migliore delle ipotesi, la spesa sarebbe di 54 milioni. So bene che questa disposizione è inattuabile, considerata l’enormità della cifra in questione ma è indubbio che in atto la disposizione c’è e rappresenta un vincolo invalicabile. Nella mia sollecitazione esortavo infatti Lei e le forze politiche ad adoperarsi per rimuovere questo vincolo che, di fatto, rende inattuabile qualsiasi strumento pianificatorio. In quest’ottica mi auguro che l’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente torni presto ad occuparsi della vicenda facendo piena luce come è doveroso affinché Monreale possa dotarsi al più presto di regole certe ed uscire da un arbitrio tendente a mantenere una condizione d’inerzia che protegge la volontà speculativa e l’interesse miope di pochi.

In merito alle considerazioni da Lei fatte sul mio conto vorrei sottolineare che se Lei contesta la presunta ignoranza di un candidato che si propone oggi alla politica attiva, io trovo grave e pericolosa la confusione di un sindaco sulla disciplina che regola l’iter di un così importante strumento di pianificazione.

In conclusione e a sintesi, il ritiro dal Genio Civile della variante generale al PRG presentato nel 2008, la successiva ritrasmissione presso gli uffici del G.C., la progressiva riduzione d’interesse a riscontrare le istanze mosse dallo stesso ufficio del Genio Civile e lo smantellamento dell’ufficio del Piano, hanno generato un inutile ritardo ancora non risolto. Il progressivo intreccio tra il lento procedimento per l’adozione del piano, e l’evoluzione normativa regionale, genera oggi la consapevolezza, che se l’adozione fosse stata definita prima delle importanti scadenze disposte dalle menzionate circolari, oggi la comunità monrealese non sarebbe gravata da maggiori oneri per la definizione delle procedure subentrate e dall’attuale obbligo di procedere con le costose indagini geologiche. In ogni caso, è ormai a tutti chiaro che si poteva non perdere dannosamente il tempo della durata di un’amministrazione comunale, la sua.

Distinti saluti
Salvatore Leto

P.S. Per una più puntuale ed approfondita conoscenza della disciplina vigente allego copia della circolare citata. Scarica allegato

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Politica

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..

    Continua a Leggere

  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Politica

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..

    Continua a Leggere

  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Politica

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..

    Continua a Leggere

  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Politica

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Politica

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..

    Continua a Leggere

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Politica

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Politica

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Politica

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Politica

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Politica

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Politica

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Politica

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Politica

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Politica

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    Politica

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Monreale. A giorni la firma del contratto per i 9 ausiliari del traffico in attesa dal 2 gennaio

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Potrebbe finire a breve l’attesa per i 9 lavoratori della ACS  (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo, il cui contratto di lavoro è scaduto il 31 dicembre, e che attendono la definizione di alcuni aspetti burocratici per firmare il nuovo cont..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale