Oggi è 16/01/2018

Politica

Il tridente del PD incontra la stampa e i cittadini monrealesi.

In aula consiliare, il PD presenta i tre candidati a sindaco: Vittorio Di Salvo, Salvo Leto e Massimiliano Lo Biondo espongono i loro programmi nel tempo di 10 minuti ciascuno. Tre tesi da laureandi che non si discostano molto nemmeno nel lessico. Restaurazione e rinascimento, sembrano le parole d’ordine dei tre candidati alle primarie che si svolgeranno il 13 ottobre.

Pubblicato il 20 settembre 2013

Il tridente del PD incontra la stampa e i cittadini monrealesi.

 Saranno sufficienti le risposte del trio, per quanto riguarda il programma e l’esposizione delle soluzioni ai quesiti posti dalla stampa locale? Il giudizio dei cittadini monrealesi che aderiranno al richiamo, sarà noto dopo lo spoglio delle schede.

Per poter votare alle primarie, ci si deve iscrivere entro il 10 ottobre e si può fare sia attraverso il cartaceo, che online sul sito www.pdmonreale.it
Ci saranno postazioni di voto nelle 4 frazioni, con segretari e seggi, per consentire a tutti i cittadini di votare. Il 13 sera dopo le 20.00 ci sarà lo spoglio

L’incontro è stato presentato dal segretario del PD, Fabio Ganci e moderato da Roberto Gambino. Gli argomenti trattati sono sempre gli stessi: spazzatura, turismo, scuola, assistenza sociale. Il confronto/dibattito si è svolto con regole precise alle quali si è adeguata anche la stampa locale, ponendo ai tre candidati a sindaco domande sulla pedonalizzazione del centro storico, sui costi della politica locale, sulle più semplici e fattibili iniziative da realizzare da sindaco e sul coinvolgimento della base.
  I tre candidati alle primarie hanno espresso critiche nei confronti dell’attuale amministrazione che ha sottovalutato l’importanza del territorio e in particolare del turismo, trascurando le scuole e i servizi sociali.

In particolare Leto ha fatto riferimento all’esoso affitto di 6000 euro mensili che paghiamo per i locali vuoti di Pioppo che dovevano essere adibiti a scuola.
“La mia militanza politica risale ad oltre 20 anni fa. La nostra tradizione i nostri valori ci impongono di trovare la democraticità negli organismi che ci rappresentano, ma occorre una nuova spinta dal basso che ci ricordi chi siamo. Voglio una politica che si riappropri di contenuti e soluzioni che ci riavvicinino alla gente. Occorre organizzarsi per far sì che nessuna nostra ricchezza venga sprecata. Noi riusciamo a perdere anche la ricchezza che potrebbe portarci il Duomo e tutte le altre ricchezze di cui disponiamo. Abbiamo bisogno di persone che tornino a fare politica e di critica vera.

Di Salvo ha auspicato una costante sinergia con istituzioni che possono facilitare il turismo, riferendosi anche alla Curia di Monreale. “Vogliamo trovare le soluzioni ai problemi della gente” dice, “la prima cosa che farei, sono le pulizie, non solo materialmente, ma anche metaforicamente”, afferma in prima battuta, e rileva il fallimento di questo governo sul piano sociale e culturale e soprattutto per quanto riguarda l’emergenza rifiuti,  evidenzia che il Comune non ha presentato nessun intervento per un  sevizio che costa “un’ira di dio” a fronte di un debito di 13 milioni, con assunzioni clientelari, senza criterio e metodo”. E si rammarica per la compressione dei costi dell’assistenza sociale.

Lo Biondo ha fatto espliciti riferimenti alla salvaguardia dell’ambiente con un occhio anche al turismo e alla cattiva gestione dell’ATO. Esprime la passione per la vera politica e l’amore per una città che definisce offesa, umiliata e tradita, guarda alle primarie, come ad una possibilità per la città, che deve programmare, di guardare al futuro. “Siamo tutti chiamati a partecipare senza ruoli di serie A e di serie B. ciascun cittadino deve poter essere partecipe, deve trovare uno spazio, deve potere interagire con le istituzioni e con la propria città, deve rinascere in ciascuno di noi la voglia di essere protagonista, nonostante le difficoltà e le crisi d’identità della nostra città. L’immondizia è alle porte del Duomo. Dobbiamo porre fine a tutto questo, dobbiamo essere costruttivi e propositivi, lasciando da parte le beghe per pensare al Bene Comune”.

Forse non c’è stato il tempo, forse non era questa la sede, ma non mancherà il tempo e lo spazio per capire meglio quali siano le soluzioni concrete, con dati alla mano, che vorranno proporre i tre “compagni” del PD, per risolvere i grandi e più annosi problemi che affliggono il paese di Monreale.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Partinico, incidente mortale sulla SS 113. Perde la vita una donna di 95 anni

    Politica

    Partinico, 16 gennaio 2018 - Un'anziana di 95 anni è morta questa mattina in seguito ad un incidente stradale che si è verificato sulla SS113 nei pressi di Partinico.  Una Fiat Brava guidata da Filippo Bologna, 65 anni, uomo conosciuto del posto e che in passato è anche stato sindaco..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «No bomba ecologica nella discarica di Zabìa». Capizzi: «Lo confermano le analisi»

    Politica

    Monreale, 16 gennaio 2018 - «Le analisi e i rapporti di prova effettuati dall’ARPA Sicilia lo hanno pienamente confermato e certificato: l’ex discarica comunale sita in contrada Zabìa non contiene affatto rifiuti pericolosi e non è stata riscontrata nella zona alcuna presenza di materiali o s..

    Continua a Leggere

  • Caos-rifiuti, Musumeci incontra 50 sindaci. Capizzi: «Monreale porta meno rifiuti in discarica»

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Oggi a Palazzo D'Orleans erano presenti quasi tutti i 50 sindaci dei comuni che trasportano i rifiuti in provincia di Catania. Si va verso un'autorizzazione in deroga a tutte le leggi per consentire alla sesta vasca di Bellolampo, la discarica di Palermo, di ricevere rifi..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belìce: “Monreale non esiste più, è stata distrutta”. Le testimonianze dei monrealesi

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - "Monreale non esiste più, Monreale è stata distrutta". Era questa la notizia che si diffuse a Palermo in quel lontano 1968, quando nella notte fra il 14 e il 15 Gennaio avvenne uno dei più gravi terremoti italiani del Secondo dopoguerra che interessò la valle del Beli..

    Continua a Leggere

  • Ryanair rivoluziona le regole per il bagaglio a mano

    Politica

    Scatta la rivoluzione dei bagagli a mano su Ryanair, si chiude l’era del doppio bagaglio a mano: una volta all’imbarco il più ingombrante dovrà essere lasciato agli addetti per essere caricato in stiva senza costi aggiuntivi. Siamo lieti di lanciar..

    Continua a Leggere

  • Al via l’Open week nella scuola Morvillo: organizzati laboratori, mostre e attività didattiche

    Politica

    Monreale, 15 Gennaio 2018 - Si è aperto oggi e si concluderà venerdì 19 Gennaio l’open week che, come ormai da t..

    Continua a Leggere

  • Una cena per 700 poveri del centro di Biagio Conte. Tra gli chef il monrealese Nicola Venturella

    Politica

    Palermo, 15 gennail 2018 - Una cena la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. A organizzarla è lo chef e pasticcere di Partinico Massimo Giambelluca che ha chiamato a ..

    Continua a Leggere

  • «Cacciatori di storie bellissime». A Monreale i Percorsi Virtuosi di So.Svi.Le. e Maghweb

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - All’interno di Villa Savoia le testimonianze di chi ha puntato sulla bellezza, molto spesso nascosta, del territorio siciliano. Dai Sicani, fino alla Via Francigena che collega Palermo ad Agrigento, la Sicilia può offrire ancora innumerevoli spunti per convincere i rag..

    Continua a Leggere

  • Monreale a sostegno di Biagio Conte. Padre Elisée incontra il frate laico

    Politica

    Palermo, 15 gennaio 2018 - Tanta è ancora la gente che vive per strada che non ha un tetto, un lavoro, una dignità e sopravvive ai margini della società. Sono gli invisibili, non solo clochard,  costretti a dormire nelle auto o per le vie di Palermo sono anche le famiglie sfrattate, i padri ..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belice, il racconto di Biagio Cigno: «A Camporeale c’era un silenzio surreale».

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Nella memoria di un diciottenne, dopo cinquantanni, le date magari non si ricordano ma sensazioni, umori, odori, suoni, a volte a fronte di avvenimenti epocali, restano impressi come fossero accaduti ieri. A quel tempo abitavo a Palermo e di notte fui svegliato dalla..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit. La giunta jatina attiva per il riordino: «Serve fronte comune»

    Politica

    San Giuseppe Jato, 15 gennaio 2017 - I monrealesi che vogliono diventare cittadini di San Giuseppe Jato sono circa 160, tutti residenti nelle borgate di Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. Pagano le tasse alla città normanna ma usufruiscono dei servizi della città a Valle dello Jato


  • Romanotto (Credici Monreale): “Debiti azzerati? Solo a dicembre deliberato ricorso a Fondo di Riserva per 50.000 €”

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Azzeramento dei debiti del comune. Un’operazione di risanamento dei conti dell’ente portata come fiore all’occhiello della sua gestione amministrativa dal sindaco di Monreale, Piero Capizzi, e da lui sbandierato in tutti i consessi ..


  • Discipline in lingua straniera, laboratori, buone prassi innovative. É l’Open Day del Pietro Novelli

    Politica

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Anche quest'anno la D.D. "P. Novelli" apre le sue porte alle famiglie, ai bambini, al territorio per far conoscere i dettagli della sua organizzazione didattica: attività laboratoriali curriculari, buone prassi innovative, sperimentazioni inclusive.


  • Monreale. Sfratto al Circolo Italia. Burgio: “Posizione del Sindaco denigratoria e offensiva”

    Politica

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Claudio Burgio è il commissario pro tempore dell’associazione culturale “Circolo Italia”, che ha ricevuto dal comune l’ordinanza di sfratto dai locali di Piazza Vittorio Emanuele 2,4 e 6. Al circolo culturale viene richiesto anche il pagamento di €24.734,35 pi..


  • Quadrante: “Il PD responsabile, abbiamo consentito l’approvazione del “Salva Napoli”. Gestione del Sindaco approssimativa”

    Politica

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Sull'adesione alla procedura di salvataggio dal dissesto finanziario (cosiddetto "Salva Napoli") da parte del comune di Monreale, portata in aula venerdì scorso, il PD si è astenuto, con la sola eccezione del consigliere Ignazio Davì che, divergendo dalla posizione del..


  • Adesione di Monreale al “Salva Napoli”. Marco Intravaia: “Una manovra diversiva o una trappola per il Consiglio”. Lo Biondo: “Dov’è la politica?”

    Politica

      Monreale, 13 gennaio 2018 - “L’adesione del Comune di Monreale alle norme che consentono una rimodulazione del Piano di riequilibrio finanziario (meglio noto come “Salva Napoli”), lungi dall’allontanare dalla città lo spettro del dissesto, rischia di farla precipitare ne..


  • MONREALEXIT, 160 monrealesi vogliono diventare jatini. Monreale fa “orecchie da mercante”

    Politica

    Monreale, 13 gennaio 2017 - «Non vogliamo essere cittadini monrealesi, vogliamo essere annessi al comune di San Giuseppe Jato», l’urlo proviene da Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. È passato già un anno da quando i 160 residenti delle lontane borgate monrealesi hanno redatto, grazie alla..


  • La Notte del Liceo al Basile D’aleo: balli, rappresentazioni teatrali, performances artistiche e coreutiche (LE IMMAGINI)

    Politica

    Monreale, 13 gennaio 2018 - Balli, canti, spettacoli teatrali, recite, letture classiche, per fare rivivere il pensiero di filosofi e scrittori dell’età classica, e per fare comprendere l’attualità degli studi classici. [gallery ids="48528,48527,48526,48524,48523,48522,4852..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale