Oggi è 27/05/2019

Politica

ESCLUSIVA di FiloDiretto, intervista al Senatore Francesco Campanella del M5S

Chi è il Senatore Franco Campanella? “Il senatore Campanella non c’è! C’è invece Franco Campanella, prestato alla politica e che tornerà al suo lavoro quanto prima”.

Pubblicato il 17 settembre 2013

ESCLUSIVA di FiloDiretto, intervista al Senatore Francesco Campanella del M5S

Il Senatore Francesco Campanella, 47 anni, impiegato alla Regione Siciliana, ha accettato di concedere a FiloDiretto un’intervista durante la riunione provinciale del M5S di Monreale. Tanti sono stati i temi affrontati con il senatore, Membro della 1ª Commissione permanente Affari Costituzionali e Membro della Commissione parlamentare per la semplificazione, in una conversazione in cui è venuta fuori non tanto la figura del politico freddo e chiuso nelle proprie idee ma quella del Francesco Campanella cittadino, eletto proprio perché tale: un cittadino prestato alla politica. 
Affrontiamo con Franco Campanella l’argomento rapporti con la stampa e sul rischio espulsione da parte di Beppe Grillo. “Non c’è mai stata un’epurazione da parte di Grillo per chi parlava con la stampa – risponde – c’è stata solo una raccomandazione ad evitare la partecipazione ai talk show, programmi caratterizzati da un’impostazione spettacolare. 
Secondo Campanella il problema con la stampa nazionale invece sta in un’impostazione molto condizionata dagli editori e dai titoli degli articoli. “Tutti sappiamo che chi dà un’occhiata veloce al giornale, usa il titolo come notizia; così si crea un effetto distorsivo dell’informazione”.

Il colloquio con l’Onorevole continua affrontando il tema dei famosi “mal di pancia” interni al Movimento ed in particolare sulla linea voluta da Beppe Grillo di non entrare in un eventuale governo-bis. Campanella è nella lista stilata dal Fatto Quotidiano dei 10 possibili transfughi verso il PD. “Né io, né gli altri abbiamo intenzione di lasciare il Movimento – risponde con sicurezza – Nel Movimento siamo cresciuti, siamo arrivati alla posizione istituzionale che occupiamo e vogliamo rispettare gli impegni presi con gli elettori. L’idea del trasformismo mi dava fastidio già quando la studiavo a scuola. In un ipotetico governo con il PD noi vediamo una serie di “trappole”.
Poi una riflessione: “Il PD ed il PDL, negli ultimi 20 anni, si sono sempre contrapposti ma su alcuni argomenti sono stati sempre d’accordo; penso alla TAV o agli F35. La gente non riesce a mangiare e a trovare lavoro, l’F35 non dà pane a nessuno ma il caviale a pochi. Allo stesso tempo però, sederci e restare a guardare, criticando tutte le fesserie che fanno e – precisa – ne fanno una quantità enorme, fino a che punto riesce ad assolvere il nostro compito di miglioramento della società?”

Cambiamo argomento e Franco Campanella esprime una valutazione sul Governo Crocetta verso cui è molto critico. “Quello che ho visto è che c’è un atteggiamento di sostanziale continuità con quella delle amministrazioni Lombardo e Cuffaro e questo si vede anche dalle persone scelte”. Secondo Campanella con Crocetta la Democrazia Cristiana cambia forma ma è sempre fatta della stessa sostanza. “La cosa dispiace – continua – anche perché Crocetta ha una storia personale interessante che contraddice; penso alle accuse di “mafiosità” ai manifestanti del MUOS. A parte lo scivolone comunicativo, sono accuse false e cattive”.

Proprio sulla questione MUOS chiediamo cosa stia accadendo realmente dietro le quinte. “C’è un peccato originale da parte di quelli che hanno dato i permessi alle richieste americane. – risponde – Gli USA sarebbero stati disposti a costruire il MUOS altrove. Nei comuni vicini all’istallazione del MUOS la gente ha paura ed è una cosa simile a ciò che sta avvenendo in Val di Susa. Tu stai a casa tua e te la ritrovi avvelenata; la reazione è comprensibile e bisogna fare tutti gli sforzi per bloccare il MUOS”. 

Abbiamo chiesto poi se il Movimento 5 Stelle ha soluzioni per la gestione dei rifiuti.
Campanella risponde con sicurezza su quest’argomento, cavallo di battaglia del M5S. “Noi sappiamo che i rifiuti sono soldi e l’idea di vederli bruciati ci lascia perplessi. Dietro ci sono problemi mostruosi dei proprietari delle discariche, dei costruttori degli inceneritori ecc.. 
Secondo il senatore dai rifiuti basterebbe sottrarre la componente umida, utilizzabile con il compostaggio, e riutilizzare la parte solida. “Abbiamo la possibilità di avere con le materie seconde la creazione di posti di lavoro. – dice – Poi il contrasto è sempre quello: interessi di tanti contro gli interessi di pochi potenti”. 

Non poteva mancare una domanda sulle proposte che il Movimento sta portando avanti in Parlamento. 
Sono innumerevoli le proposte che il Movimento ha inoltrato in Parlamento ma la proposta più importante in questo momento è ostativa da un lato e propositiva da un altro. Si tratta del tentativo di revisione della Costituzione da parte della maggioranza. Per fare ciò hanno ritenuto opportuno creare un Comitato composto da 42 membri e per essere creato effettivamente deve essere approvata una legge costituzionale. “Noi stiamo cercando di operare affinché non riescano in seconda lettura ad ottenere i 2/3 delle Camere per poi a quel punto chiedere il referendum”. 
Il Movimento 5 Stelle le modifiche nella Costituzione le vuole; per esempio l’inserimento dei referendum propositivi, i referendum senza quorum; che l’inserimento delle leggi d’iniziativa popolare debbano essere obbligatoriamente trattate in Parlamento. “Le modifiche che vogliamo devono aumentare il livello di partecipazione dei cittadini e in questo processo di modifiche costituzionali vogliamo che anche i cittadini partecipino nella fase di analisi costituzionale”.
Orgoglioso poi dichiara: “Una proposta di legge che ho fatto io, insieme ai colleghi del Movimento, rientra nell’ottica della riutilizzazione del territorio e della creazione di posti di lavoro con capitali privati. La nostra proposta è di consentire il recupero degli immobili abbandonati nei centri storici, immobili caratterizzati da una proprietà dispersa; penso ad esempio alla vecchia casa della nonna abbandonata dai nipoti. L’idea è di consentire ai comuni di espropriare questi immobili, rivenderli con l’obbligo di ristrutturazione e con i soldi ricavati pagare i vecchi proprietari. In questo modo otteniamo una riqualificazione urbana e ridiamo linfa all’edilizia riutilizzando il territorio”.
La discussione con il Senatore si chiude con una domanda un po’ più personale. Chi è il senatore Francesco Campanella e cos’è per Lei la Politica?
Risponde ridendo: “Il senatore Campanella non c’è! C’è invece Franco Campanella, prestato alla politica e che tornerà al suo lavoro quanto prima. Sto vivendo questo impegno come un servizio civile. Sono una persona che non si è mai fatta i fatti suoi, che non è mai stata zitta e che ha sempre cercato la chiarezza e la trasparenza nelle cose. Per me la Politica è partecipazione vera e perché sia tale ci vuole l’informazione dei cittadini ed il cittadino deve essere il padrone della Cosa pubblica”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Partinico. 29enne scippa una donna, ma viene seguito da alcuni testimoni. Arrestato

    Politica

    Partinico, 27 maggio 2019 - Arrestato questa mattina in flagranza di reato Issam Lghabi, 29enne responsabile di una rapito ai danni di una donna.

    Alcuni cittadini, dopo aver assistito al reato e seguito il responsabile, hanno..

    Continua a Leggere

  • “Si chiamava Palestina”: l’Arci Link presenta il libro di Cecilia Dalla Negra sul conflitto arabo-israeliano

    Politica

    Monreale, 27 maggio 2019 - I ragazzi del circolo Arci Link hanno proposto sabato sera, presso la loro sede, la presentazione del libro "Si chiamava Palestina", a cui ha presenziato anche l'autrice Cecilia Dalla Negra. Il libro racconta le principali tappe della colonizzazione israeliana in Palest..

    Continua a Leggere

  • “Fiat Voluntas Dei”: grande successo a Monreale, prossimamente nei circoli AUSER della provincia

    Politica

    Monreale, 27 maggio 2019 - Si è tenuto sabato sera, presso il circolo AUSER "Biagio Giordano" di Monreale, la rappresentazione della commedia "Fiat Voluntas Dei", a cura del regista Michele Farina. Una esilarante commedia seguita da tanti apprezzamenti da parte del pubblico: applausi e risate ha..

    Continua a Leggere

  • Monreale: 5 stelle primo partito (30%). E la Lega sfonda il tetto del 20%

    Politica

    Monreale, 27 maggio 2019 - Monreale si sveglia spostata a destra, ma con il Movimento cinque stelle al primo posto. È questo il risultato decretato dallo scrutinio del voto per le europee, che ribalta, o quantomeno non rispecchia, l'immagine dell'elettorato monrealese fotografata appena un mese pri..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Assegnate le deleghe agli assessori. Il sindaco trattiene per sé Lavori pubblici ed Edilizia privata

    Politica

    Monreale, 27 maggio 2019 - Il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono, a circa 15 giorni dalla sua elezione, ha assegnato le deleghe ai cinque assessori della neonata giunta. Venerdì scorso si era tenuto il

    Continua a Leggere

  • Europee. A Monreale affluenza definitiva del 37.89%

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2019 - Italiani alle urne, oggi dalle 7 alle 23. In 21 Paesi Ue si è votato per le elezioni che rinnoveranno il Parlamento europeo. 

    Arrivano i dati dell'affluenza alle Elezioni Europee, quelli delle 23,00. Stando alle cifre diffus..

    Continua a Leggere

  • III edizione “AlimentiAMO la vita”. L’olio d’oliva e il pane di Monreale difensori di patologie

    Politica

    “Siamo qui per concludere un percorso virtuoso di formazione e informazione dei nostri ragazzi sui valori della Dieta Mediterranea come scelta di salute e di vita". Questa l’introduzione della dirigente scolastica dell’I.C.S. Antonio Veneziano di Monreale, Beatr..

    Continua a Leggere

  • Europee, l’affluenza alle 19. A Monreale ha votato il 27,61%

    Politica

    Italiani alle urne, oggi dalle 7 alle 23. In 21 Paesi Ue si vota per le elezioni che rinnoveranno il Parlamento europeo. 

    Arrivano i dati dell'a..

    Continua a Leggere

  • Aquino: cassonetto per vestiti usati forzato e indumenti abbandonati a terra

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2019 - Il cassonetto per la raccolta dei vestiti usati sito in via Santa Liberata viene sistematicamente danneggiato, aperto forzatamente e svuotato degli indumenti che i vandali trovano "appetitosi". È quanto segnalato questa mattina da un residente; dalla foto si vede chiar..

    Continua a Leggere

  • Ladri seriali del centro cittadino. La Polizia arresta due malviventi

    Politica

    Palermo, 26 maggio 2019 - Dovranno rispondere del furto di tre biciclette in via Libertà compiuto in momenti diversi, nonché di numerosi furti consumati e tentati in danno di esercizi commerciali del centro cittadino tra cui, una cioccolateria, un negozio di ristorazione. Ma anche di un furto ai d..

    Continua a Leggere

  • Europee. Monreale (non) vota. Solo l’8,49% degli elettori alle urne. In Italia affluenza del 16,2%

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2019 - Dalle 7 di questa mattina fino alle 23 di stasera gli italiani sono chiamati alle elezione Europee 2019.  Pubblicati i primi dati sull’affluenza alle urne nelle 36 sezioni del comune di Monreale. Su 32.799 votanti alle 12 ha votato in 2.721. Registrata quindi un'..

    Continua a Leggere

  • Gaetano La Corte campione italiano “K1 pro”. Il video della vincita

    Politica

    [playlist type="video" ids="104550"] Il monrealese Gaetano La Corte si è aggiudicato il titolo italiano K1 pro  Fkbms.  Sfide, ring, adrenalin..

    Continua a Leggere

  • Pioppo, nel fiume Sant’Elia un Parco fluviale urbano

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2019 - Una imbarcazione di legno insieme all’acquario fluviale permetterebbe di osservare le bellezze naturalistiche,  consentendo ai visitatori uno sguardo all’ambiente fluviale anche sotto il pelo dell’acqua. A Pioppo potrebbe sorgere un Parco fluvi..

    Continua a Leggere

  • Elezioni europee, 76 eurodeputati per L’Italia. Come si vota?

    Politica

    Domani i cittadini italiani sono chiamati a scegliere i 76 membri che spettano al nostro paese. Urne aperte dalle 7 alle 23 di domenica 26 maggio.  Mentre hanno già votato alcuni paesi tra cui Regno Unito, Olanda, Irlanda e Repubblica Ceca. Entreranno all’Europ..

    Continua a Leggere

  • Veleno tra i «putiara» monrealesi e l’ex giunta, Costantini prende le distanze da Valerio

    Politica

    È polemica al vetriolo a Monreale dopo che il consigliere comunale Geri Valerio ha definito con l’appellativo siciliano «putiara» i commercianti dell’Associazione Commercianti Monrealesi (ACM), che riunisce una fitta schiera di imprenditori commerciali del comprensorio norman..

    Continua a Leggere

  • “Ombre e Luci”: inaugurata ieri a Palermo la mostra della fotografa monrealese Maria Madonia

    Politica

    Palermo, 25 maggio 2019 - Si è tenuta oggi pomeriggio, presso l’educandato Maria Adelaide di Palermo, l’inaugurazione della mostra fotografica di Maria Madonia, fotografa di Monreale.

    Una mostra rispecchiata perfettament..

    Continua a Leggere

  • Geri Valerio: “Putiara, non commercianti. Filippo Tusa si faccia da parte, non faccia politica da presidente dell’ACM”

    Politica

    Monreale, 25 maggio 2019 - “Apprendo con stupore, tristezza, amarezza e delusione, le dichiarazioni dell'amico Filippo Tusa, presidente dell'associazione commercianti monrealesi”.  Dopo

    Continua a Leggere

  • Capizzi: “Finanziamento per il quartiere Carmine mai finito nel dimenticatoio. Si attende solo il decreto”

    Politica

    Monreale, 24 maggio 2019 - “Una sola precisazione, ad onor di verità. Il finanziamento per il quartiere Carmine non è mai finito nel dimenticatoio”. L’ex sindaco Piero Capizzi puntualizza quanto affermato  ieri dal suo successore, Alberto Arcid..

    Continua a Leggere