Oggi è 23/01/2018

Cronaca

Primo giorno della nuova scuola, ecco perché mi piace il decreto Carrozza

Vorrei una scuola dove gli insegnanti possono tornare a cullare i desideri e i sogni dei ragazzi

Pubblicato il 16 settembre 2013

Primo giorno della nuova scuola, ecco perché mi piace il decreto Carrozza

Stamattina sono ritornato in classe. Mentre guardavo i ragazzini entrare in aula con la loro cartella nuova, con il diario di Comix in mano, mi chiedevo che scuola avrei voluto per loro. E quando me li sono ritrovati davanti, seduti tra i banchi con gli occhi spalancati dalla curiosità per la presenza del nuovo maestro ho trovato anche la risposta. Vorrei una scuola che assomiglia sempre più all’idea che ha il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza che oggi con un decreto legge rivoluzionario ha disegnato una scuola diversa dall’attuale.

Vorrei una scuola dove gli insegnanti possono tornare a cullare i desideri e i sogni dei ragazzi.

Vorrei una scuola, come afferma l’articolo 34 della Costituzione, aperta a tutti, dove il bambino che non ce la fa, che ha abilità diverse dalle mie possa avere al suo fianco un maestro che lo accompagna nel suo cammino.

Vorrei una scuola dove non si resta sempre in classe a studiare i romani guardando un libro, una scuola che spalanchi le porte e le finestre. Come mi ha detto una volta Alessandro Bergonzoni, vorrei una scuola dove “noi andiamo da voi e voi venite da noi”.

Vorrei una scuola dove i bambini possono chiamare via Skype i loro coetanei in Francia, dove possono imparare con Youtube scholl perché tutte le aule sono connesse.

Vorrei una scuola dove i maestri entrano perché amano il loro mestiere, perché si appassionano allo stare in classe, senza avere l’ansia di un contratto che scade come se fossero interinali assunti da qualche agenzia.

Ecco, oggi per la prima volta il ministro Maria Chiara Carrozza mi ha fatto intravedere questa scuola decidendo di investire quattrocento milioni per l’istruzione, pensando di mettere a bilancio 6,6 milioni per l’orientamento degli studenti della scuola secondaria di secondo grado, pagando gli insegnati per fare questo; assumendo finalmente 26.000 docenti di sostegno; pensando a progetti didattici nei musei e nei siti di interesse culturale e archeologico. Nel pacchetto presentato stamattina ci sono otto milioni per finanziare l’acquisto di libri di testo ed ebook nelle secondarie, 15 milioni per la connettività wireless sempre nelle secondarie. Per una volta si è pensato anche alla formazione, soprattutto digitale, dei docenti investendo 10 milioni di euro.

Avrei voluto che la parola scuola primaria comparisse qualche volta in più nel decreto perché è lì che si gettano le basi, è alle elementari che si ha bisogno di educare con una didattica 2.0, è in quel tratto di cammino che i bambini hanno bisogno di trovare in classe persone altamente professionali e luoghi connessi con il mondo.

Avrei voluto, da precario, non sentire solo annunci di piani di assunzioni in attesa che un altro Governo pensi a come farle perché la possibilità di avere un organico funzionale c’è.

Torno in classe, penso ai ragazzi: anche quest’anno ci proveremo a farvi diventare grandi in questa scuola claudicante che tanto amiamo e che vorremmo diversa. Forse con un ministro che ha compreso qualcosa in più dei Profumo, delle Gelmini e delle Moratti di turno.

Alex Corlazzoli

(Tratto dal Fatto Quotidiano)

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, sorpreso con la droga in strada, arrestato. Altre sei persone denunciate /FOTO

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - I carabinieri di Monreale hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il monrealese Vittorio Monte, classe 1992. Il ragazzo è stato sorpreso con 4 dosi di hashish da un grammo l’una e 100 euro in banconote di vario taglio. I ca..

    Continua a Leggere

  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..

    Continua a Leggere

  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Cronaca

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..

    Continua a Leggere

  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Cronaca

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..

    Continua a Leggere

  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Cronaca

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..

    Continua a Leggere

  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Cronaca

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..

    Continua a Leggere

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Cronaca

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Cronaca

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Cronaca

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Cronaca

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale