Approvato in Consiglio comunale il Piano Triennale delle opere pubbliche 2013-2015

0
Araba Fenice desk

Durante il Consiglio comunale svoltosi stamattina è stato approvato, dopo una lunga discussione e una pioggia di emendamenti, il programma delle opere pubbliche relativo al triennio 2013-2015 e l’elenco dei lavori dei quali si prevede la realizzazione durante l’anno in corso. 
In questo Piano sono presenti diverse opere di manutenzione, di recupero del patrimonio esistente e di completamento di lavori già iniziati, ma anche i progetti esecutivi approvati e gli interventi per i quali eventualmente ricorre la possibilità di finanziamento con capitale privato maggioritario. 

Tra esse vie sono opere di disinquinamento dell’Oreto; la realizzazione della rete fognaria di Aquino; il progetto di recupero e funzionalizzazione del borgo Schirò; la realizzazione del centro di ippoterapia attraverso il riuso delle proprietà confiscate alla mafia; il secondo stralcio del centro polisportivo in Aquino, per il quale però non vi è certezza circa il reperimento dei fondi; il progetto per la realizzazione di una scuola dell’obbligo in Villaciambra (compresa rampa d’accesso); e la realizzazione di strutture tendostatiche nelle frazioni per attività ricreative e sportive. 

Sono anche stati previsti interventi agli impianti di illuminazione artistica nei quartieri e alle vie della città, tra cui via Esterna Monte Caputo e via Ficiligni, via S.M. 22, via Santa Liberata (dalla circonvallazione ad Aquino), via Provinciale Giacalone e via Pezzingoli, via P.G. 17, il parcheggio di Via Archimede.

Nel Piano delle opere pubbliche era prevista anche la manutenzione del Campo Sportivo Conca D’Oro con un progetto da finanziarsi con un contributo privato, da parte del CONI, di 1 milione e 445 mila euro. 
A riguardo è stato presentato un emendamento da parte della commissione Lavori Pubblici che prevede la sostituzione del finanziamento privato con un finanziamento pubblico da ottenersi grazie al decreto di Giunta regionale n. 563. Consequenzialmente è stato anche emendato l’ordine di priorità della graduatoria di merito dei finanziamenti, spostando lo stesso dal 35esimo al 13esimo posto. Questo emendamento è stato approvato quasi all’unanimità.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale