Il Professore Stefano Gorgone lascia la direzione dell’istituto Pietro Novelli

0
tusa big

Già l’anno scorso “il direttore” aveva maturato l’anzianità anagrafica per accedere alla pensione, ma aveva ottenuto un anno di proroga, da lui stesso richiesta per potere seguire da vicino i lavori di ristrutturazione dell’istituto.

Stamane ha lasciato la poltrona alla giovane neodirigente Chiara Di Prima.

Gli abbiamo chiesto cosa troverà la collega dopo questo passaggio di testimone. “Penso di lasciare un patrimonio di relazioni umane, di professionalità e di competenze. Nel corso del tempo ho lavorato per costruire un buon rapporto con le famiglie, che sono i pilastri fondamentali dell’educazione. L’educazione non attiene solo alla scuola. La mia scuola non è stata mai sorda alle sollecitazioni provenienti dal territorio, ma abbastanza disponibile, aperta”.

La scuola la fanno essenzialmente i docenti, e i risultati emergono da un buona squadra. Ed è per questo che il direttore si è impegnato nel privilegiare la cura delle relazioni umane del corpo docente. “Non ho mai voluto instaurare un clima direttivo, ma di coordinamento e di collaborazione con gli insegnanti”.

Gorgone ha voluto ricordare il faticoso impegno degli ultimi anni dedicati, tra l’altro, a seguire i lavori di ristrutturazione della scuola. “Molto è stato fatto, ma ancora l’amministrazione è chiamata ad impegnarsi per ultimare la ristrutturazione dell’edificio”.

Tutti i genitori e gli alunni ricordano un direttore sempre presente sull’uscio della scuola a salutare i bambini: “Ho dato sempre molto valore all’accoglienza, ed ho posto particolare attenzione ai bambini più deboli ed emarginati. La scuola deve ruotare intorno al bambino”.

Per Gorgone è l’ultimo giorno dietro la scrivania della direzione del Novelli; da domani sarà un pensionato che avrà ancora molto da dire e da dare alla città.

“Si chiude una fase della mia vita ma se ne apre un’altra” afferma. “Quella della didattica è stata una scelta di vita, e la mia professione ha coinciso con la mia passione. Adesso penso di approfondire gli studi di pedagogia” afferma. Di certo il suo know-how, maturato nel campo, non potrà andare sprecato.“

Per Stefano Gorgone si apre un futuro ancora da definire, e, tra le righe, lascia intendere che anche un suo impegno politico per il paese non è da escludere.

“Al momento non vi sono le condizioni per un mio impegno in politica – afferma – come non vi erano nel 2009”.

Gorgone, oltre ad avere guidato per tanti anni il Pietro Novelli, ha anche assunto diversi incarichi politici in paese, sempre all’interno dell’area di centro-sinistra. E’ stato sindaco di Monreale e poi assessore per diverse legislature.

Non lo dichiara, ma sappiamo che anche in questi ultimi mesi gli sono pervenute diverse proposte per impegnarsi attivamente in vista delle amministrative del prossimo anno.

“Se da parte del paese dovesse giungermi una richiesta di impegno non potrò che fare un’attenta valutazione” riflette a voce alta.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.