Oggi è 16/01/2018

Politica

Smettetela di dire… “cosa fare” e iniziate con il “come fare”

Pure mia figlia di 4 anni e mezzo, che non ha studiato Bertrand Russel e la sua teoria dei tipi logici, sa la differenza tra il livello dell’immaginare le cose e quello del come ottenerle.

Pubblicato il 24 agosto 2013

Smettetela di dire… “cosa fare” e iniziate con il “come fare”

Alla fine di questa estate monrealese, dedito alla lettura, leggo e ascolto idee e proposte di aspiranti politici e candidati sindaci.

Sinceramente vi chiedo: volete un ruolo?

Bene, smettetela di rimanere sul livello “delle cose che fareste” e spostatevi su quello del “come le cose vanno fatte”. Mostrateci le vostre competenze non nel dire ma nel costruire.

Anche i bambini hanno idee. Saperle realizzare attiene agli adulti.

Proposte e idee sensate, realizzabili e vantaggiose per la collettività, questo ci si aspetta da chi vuole contribuire all’amministrazione del bene collettivo.

Quello che rende sensata un’idea è la sostenibilità dell’idea stessa, la possibilità forte e strutturata che possa essere trasformata in azione, e che quindi produca un cambiamento inequivocabilmente vantaggioso.

In sintesi e solo per fare un esempio:

individuata la dimensione sulla quale intervenire che chiameremo l’oggetto, ad esempio “il problema dell’immondizia nel centro storico di Monreale”, bisogna proporre una tipologia di intervento o idea risolutiva come “la pulizia ciclica del tessuto cittadino attraverso la costituzione di due squadre addette al decoro urbano”.

 

Posto il cosa fare, come già detto lo sanno fare pure i bambini, da un aspirante amministratore ci si aspetta di sapere come, con quali costi, tempi, risorse e quali vantaggi verranno prodotti con l’azione effettuata.

Negli interventi, dunque, di fantapolitica del territorio mi aspetto di leggere:

$     Dati: gli operai del comune che si occupano del territorio che possono essere cooptati per il progetto “ Decoro urbano” sono “x-unità”, ognuno di questi ha un costo orario di “x” euro, stimato l’intervento necessario in “tot. ore”, per mantenere Monreale pulita spenderemo “Y”, cari cittadini monrealesi, siete d’accordo? Sareste felici se venisse reso questo servizio?

E’ la comunità che deve decidere, non il singolo.

$     Proposta alternativa: Nella malaugurata ipotesi che il comune non abbia risorse umane o economiche vorrei leggere la seguente dichiarazione da parte di ogni candidato sindaco:

“Cari concittadini date le condizioni di disagio in cui versa la nostra amministrazione, a livello personale, avendo in questi anni intessuto relazioni proficue con le realtà associative, partitiche e… vi annuncio con piacere che settimanalmente verrà effettuato a titolo di Volontariato” il “Servizio di Decoro Urbano” da parte del Consiglio Direttivo e dei tesserati… dei vari Pd, Pdl, Forza nonni, Cinque stelle e vari.” 

Vi chiedo, ancora: vi è possibile farlo? Siete in grado di muovere, i vostri sostenitori, amici, compagni di partito per qualcosa che fa bene al paese e non al vostro “Ego” individuale o collettivo? 

Se la risposta è sì, bene… se è no, avrete la dimostrazione evidente della vostra inadeguatezza  manifesta nel non riuscire a mettere insieme 5-10 persone per occuparvi del comune che avete la pretesa di amministrare; quindi il resto delle vostre idee o proposte va inscritto al capitolo “aria fritta, chiacchiere, distintivo e tessera di partito”.

Ogni idea, o progetto, ha bisogno per essere realizzata di forza lavoro propria e gratuita o di economia per pagare la forza lavoro che eseguirà quelle operazioni per nostro conto.

Bene, quindi basta con i “vorrei un Igloo in piazza perché mitigherebbe il clima del consiglio comunale” e scrivete come reperire risorse umane ed economiche per realizzare i vostri “fantasiosi e idilliaci progetti” per la Monreale del futuro.

Sporcatevi le mani e se avete bisogno chiamate pure, io e magari qualcun altro di buona volontà una mano, gratis, ve la diamo volentieri.

Poi, se proprio non vi viene un’idea produttiva, eccola: lanciate una sottoscrizione pubblica e online dal titolo “Donazioni per Monreale, la città che vorrei”. 

 

Offrite la prima donazione di tasca vostra, la seconda sarà la mia se insieme sceglieremo obiettivi concreti e daremo certezza dell’attuazione dei progetti messi in cantiere con questa iniziativa.

E’ facile. Basta dire al cittadino che tale intervento sarà fatto in data “x”, all’ora “y” dai signori “ tal dei tali” e poi postare sul famigerato web, foto del progetto eseguito.

Se la gente vede che le cose si fanno state pur tranquilli che contribuisce volentieri, in mancanza di soldi con il proprio lavoro.

A buon rendere…

Francesco Musso

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Partinico, incidente mortale sulla SS 113. Perde la vita una donna di 95 anni

    Politica

    Partinico, 16 gennaio 2018 - Un'anziana di 95 anni è morta questa mattina in seguito ad un incidente stradale che si è verificato sulla SS113 nei pressi di Partinico.  Una Fiat Brava guidata da Filippo Bologna, 65 anni, uomo conosciuto del posto e che in passato è anche stato sindaco..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «No bomba ecologica nella discarica di Zabìa». Capizzi: «Lo confermano le analisi»

    Politica

    Monreale, 16 gennaio 2018 - «Le analisi e i rapporti di prova effettuati dall’ARPA Sicilia lo hanno pienamente confermato e certificato: l’ex discarica comunale sita in contrada Zabìa non contiene affatto rifiuti pericolosi e non è stata riscontrata nella zona alcuna presenza di materiali o s..

    Continua a Leggere

  • Caos-rifiuti, Musumeci incontra 50 sindaci. Capizzi: «Monreale porta meno rifiuti in discarica»

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Oggi a Palazzo D'Orleans erano presenti quasi tutti i 50 sindaci dei comuni che trasportano i rifiuti in provincia di Catania. Si va verso un'autorizzazione in deroga a tutte le leggi per consentire alla sesta vasca di Bellolampo, la discarica di Palermo, di ricevere rifi..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belìce: “Monreale non esiste più, è stata distrutta”. Le testimonianze dei monrealesi

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - "Monreale non esiste più, Monreale è stata distrutta". Era questa la notizia che si diffuse a Palermo in quel lontano 1968, quando nella notte fra il 14 e il 15 Gennaio avvenne uno dei più gravi terremoti italiani del Secondo dopoguerra che interessò la valle del Beli..

    Continua a Leggere

  • Ryanair rivoluziona le regole per il bagaglio a mano

    Politica

    Scatta la rivoluzione dei bagagli a mano su Ryanair, si chiude l’era del doppio bagaglio a mano: una volta all’imbarco il più ingombrante dovrà essere lasciato agli addetti per essere caricato in stiva senza costi aggiuntivi. Siamo lieti di lanciar..

    Continua a Leggere

  • Al via l’Open week nella scuola Morvillo: organizzati laboratori, mostre e attività didattiche

    Politica

    Monreale, 15 Gennaio 2018 - Si è aperto oggi e si concluderà venerdì 19 Gennaio l’open week che, come ormai da t..

    Continua a Leggere

  • Una cena per 700 poveri del centro di Biagio Conte. Tra gli chef il monrealese Nicola Venturella

    Politica

    Palermo, 15 gennail 2018 - Una cena la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. A organizzarla è lo chef e pasticcere di Partinico Massimo Giambelluca che ha chiamato a ..

    Continua a Leggere

  • «Cacciatori di storie bellissime». A Monreale i Percorsi Virtuosi di So.Svi.Le. e Maghweb

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - All’interno di Villa Savoia le testimonianze di chi ha puntato sulla bellezza, molto spesso nascosta, del territorio siciliano. Dai Sicani, fino alla Via Francigena che collega Palermo ad Agrigento, la Sicilia può offrire ancora innumerevoli spunti per convincere i rag..

    Continua a Leggere

  • Monreale a sostegno di Biagio Conte. Padre Elisée incontra il frate laico

    Politica

    Palermo, 15 gennaio 2018 - Tanta è ancora la gente che vive per strada che non ha un tetto, un lavoro, una dignità e sopravvive ai margini della società. Sono gli invisibili, non solo clochard,  costretti a dormire nelle auto o per le vie di Palermo sono anche le famiglie sfrattate, i padri ..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belice, il racconto di Biagio Cigno: «A Camporeale c’era un silenzio surreale».

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Nella memoria di un diciottenne, dopo cinquantanni, le date magari non si ricordano ma sensazioni, umori, odori, suoni, a volte a fronte di avvenimenti epocali, restano impressi come fossero accaduti ieri. A quel tempo abitavo a Palermo e di notte fui svegliato dalla..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit. La giunta jatina attiva per il riordino: «Serve fronte comune»

    Politica

    San Giuseppe Jato, 15 gennaio 2017 - I monrealesi che vogliono diventare cittadini di San Giuseppe Jato sono circa 160, tutti residenti nelle borgate di Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. Pagano le tasse alla città normanna ma usufruiscono dei servizi della città a Valle dello Jato


  • Romanotto (Credici Monreale): “Debiti azzerati? Solo a dicembre deliberato ricorso a Fondo di Riserva per 50.000 €”

    Politica

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Azzeramento dei debiti del comune. Un’operazione di risanamento dei conti dell’ente portata come fiore all’occhiello della sua gestione amministrativa dal sindaco di Monreale, Piero Capizzi, e da lui sbandierato in tutti i consessi ..


  • Discipline in lingua straniera, laboratori, buone prassi innovative. É l’Open Day del Pietro Novelli

    Politica

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Anche quest'anno la D.D. "P. Novelli" apre le sue porte alle famiglie, ai bambini, al territorio per far conoscere i dettagli della sua organizzazione didattica: attività laboratoriali curriculari, buone prassi innovative, sperimentazioni inclusive.


  • Monreale. Sfratto al Circolo Italia. Burgio: “Posizione del Sindaco denigratoria e offensiva”

    Politica

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Claudio Burgio è il commissario pro tempore dell’associazione culturale “Circolo Italia”, che ha ricevuto dal comune l’ordinanza di sfratto dai locali di Piazza Vittorio Emanuele 2,4 e 6. Al circolo culturale viene richiesto anche il pagamento di €24.734,35 pi..


  • Quadrante: “Il PD responsabile, abbiamo consentito l’approvazione del “Salva Napoli”. Gestione del Sindaco approssimativa”

    Politica

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Sull'adesione alla procedura di salvataggio dal dissesto finanziario (cosiddetto "Salva Napoli") da parte del comune di Monreale, portata in aula venerdì scorso, il PD si è astenuto, con la sola eccezione del consigliere Ignazio Davì che, divergendo dalla posizione del..


  • Adesione di Monreale al “Salva Napoli”. Marco Intravaia: “Una manovra diversiva o una trappola per il Consiglio”. Lo Biondo: “Dov’è la politica?”

    Politica

      Monreale, 13 gennaio 2018 - “L’adesione del Comune di Monreale alle norme che consentono una rimodulazione del Piano di riequilibrio finanziario (meglio noto come “Salva Napoli”), lungi dall’allontanare dalla città lo spettro del dissesto, rischia di farla precipitare ne..


  • MONREALEXIT, 160 monrealesi vogliono diventare jatini. Monreale fa “orecchie da mercante”

    Politica

    Monreale, 13 gennaio 2017 - «Non vogliamo essere cittadini monrealesi, vogliamo essere annessi al comune di San Giuseppe Jato», l’urlo proviene da Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. È passato già un anno da quando i 160 residenti delle lontane borgate monrealesi hanno redatto, grazie alla..


  • La Notte del Liceo al Basile D’aleo: balli, rappresentazioni teatrali, performances artistiche e coreutiche (LE IMMAGINI)

    Politica

    Monreale, 13 gennaio 2018 - Balli, canti, spettacoli teatrali, recite, letture classiche, per fare rivivere il pensiero di filosofi e scrittori dell’età classica, e per fare comprendere l’attualità degli studi classici. [gallery ids="48528,48527,48526,48524,48523,48522,4852..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale