Cancellata la “Tabella H”: sottratta definitivamente ai politici l’erogazione di finanziamenti ad enti ed associazioni?

0
Araba Fenice desk

Con il nulla osta del commissario dello Stato, Carmelo Aronica, viene definitivamente abolita la cosiddetta “Tabella H”, quel lungo elenco di enti ed associazioni siciliane che per tanti anni hanno goduto di generosi contributi dispensati dall’Assemblea Regionale Siciliana. Contributi motivati dall’alto profilo culturale o dall’importante attività sociale svolta, secondo il giudizio insindacabile dei loro sponsor politici.

Perché per accedere a questi contributi non bisognava presentare un curriculum né partecipare ad un bando di gara, bensì ricevere solamente il giusto apprezzamento da parte dei deputati regionali.

Contro questa modalità di erogazione di soldi pubblici, che in alcuni casi si sarebbe potuta prestare o avrebbe potuto favorire forme di clientelismo, il Presidente della Regione Crocetta ha avviato una battaglia parlamentare riuscendo a conseguire un importante risultato. La norma recentemente approvata prevede che enti, fondazioni e associazioni debbano partecipare ad un normale bando di gara pubblico per potere accedere ai finanziamenti.

A dovere andare a gara sarà anche la Casa del Sorriso di Monreale, che negli ultimi anni aveva goduto di cospicui finanziamenti, dell’ordine di centinaia di migliaia di euro, per lo svolgimento dei propri fini istituzionali.

Ma si tratta di una vera rivoluzione nella gestione del denaro pubblico, come sbandierato da Crocetta? Si riuscirà a sottrarne il controllo alla discrezionalità dei politici?

Da ora in poi, così prevede la nuova norma, la selezione degli enti beneficiari dei fondi sarà appannaggio di una commissione nominata dagli assessori dei dipartimenti competenti.

Cioè … dai politici.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com