Oggi è 23/01/2018

Cronaca

Fontane, fontanelle, punti acqua o punti spazzatura?

L’argomento fontane storiche di Monreale sta a cuore a molti cittadini monrealesi e non, sia a coloro che vorrebbero sapere dove sono andati a finire i pezzi di tutte le fontane scomparse, sia a chi non riesce a capacitarsi per lo stato di abbandono e degrado in cui versano quelle esistenti. 

Pubblicato il 14 agosto 2013

Fontane, fontanelle, punti acqua o punti spazzatura?

Ogni tanto qualcuno riporta in auge la pretesa che qualcun altro indaghi, ma sembra che nessun amministratore abbia mai denunciato, se non al cittadino che lo sa già,  la scomparsa di questi che sono beni comuni. Quando qualcuno si è preso cura di qualche fontana è stato dato grande risalto alla notizia come se fosse stato un atto eroico mentre dovrebbe essere “normale amministrazione”.    

Le fontane potrebbero rappresentare un vero e proprio itinerario turistico-culturale per il nostro paese, a partire dalle fontane sulla strada Rocca-Monreale costruita nel settecento.

Su questa panoramica arteria ci sono le più monumentali fontane artistiche:

$1·         la “Fontana del Pescatore” di Ignazio Marabitti, fuori Monreale, e in territorio monrealese, sempre del Marabitti, la “Fontana del Drago” a salire verso il paese, la “Fontana ad emiciclo” sotto l’albergo dei poveri che fungeva da abbeveratorio per gli animali e, più su, la “Fontana di piazza Vittorio Veneto”.

In paese, invece:

$1·         in piazza Vittorio Emanuele, nel 1881 Mario Rutelli, fratello di Giovanni eseguì la “Fontana del Tritone” chiamata “U pupu”.

$1·         All’interno del Chiostro dei Benedettini c’è la Fontana del Chiostro”, chiamata anche la “Fontana del Re”.

$1·          All’interno dell’antivilla c’è la cosiddetta “Fontana dell’antivilla” che pare sia stata  realizzata con i resti di un antico sarcofago.

$1·          All’interno del Belvedere non possiamo ammirare più l’antica fontana omonima, perché sostituita con una, in cemento, di scarso valore artistico (molti monrealesi si chiedono, in proposito, dove siano andati a finire i pezzi della vecchia fontana).

$1·         Nel quartiere Ciambra, fino a non molti anni fa, c’erano diverse fontane, ma oggi non esistono più. I più anziani ricordano “A Crocchiola” con  la vasca a forma di conchiglia.

$1·          C’è una piccola fontana in disuso in via Palermo.

$1·         In via Umberto I c’è la fontana detta della “Collegiata”. Anticamente sopra la fontana era collocata una lapide.

$1·         In via Antonio Veneziano troviamo la fontana “U Puzziddu” del 1630.

$1·         Del 1764 è invece la “fontana ri Cannola”, nel quartiere delle Turbe.

$1·         Di molte altre fontane che hanno segnato lo sviluppo urbanistico del quartiere, non è rimasta alcuna traccia, ma una di queste si trovava in via Tavola Rotonda.

$1·         Al centro del Chiasso Monte, era situata un’altra fontana “O fonte”, mentre in salita Gentile ne esisteva un’altra detta “A Funtana” che non era monumentale, ma un semplice “punto acqua”.

$1·         Lì vicino c’era pure la “Fontana dell’orto” nelle vicinanze della Chiesa omonima.

$1·         In via Baronio Manfredi esiste ancora un’altra fontana chiamata “Vavusa e Caddozza”.

$1·         La “fontana dell’arancio”, in piazza Matteotti è di epoca fascista.

$1·         In via Ludovico Torres c’è la fontana di via Torres. Qualcuno ha inserito un mascherone che nulla sembra abbia a che fare con la fontana.

$1·         Non esiste più, invece, la fontana dell’Odigitria, fatta costruire nel 1634. Di essa, oggi esiste solo la lapide che ricorda la data e il nome dell’Arcivescovo che volle la sua realizzazione. Qualche anno fa, in una notte di temporale, gli abitanti della zona raccontano di aver visto asportare da “ombre irriconoscibili” la lapide collocata nella zona sovrastante la fontana che già non c’era più, oggi rimane solo l’antico chiodo che la sosteneva.

$1·         La fontana del Carmine risale invece al 1620.

$1·         In Chiasso Fontana Rotonda c’era una fontana di cui oggi non esiste alcun resto.

$1·         All’incrocio tra via Veneziano via Novelli e via Venero, “O Canali”, esiste un’altra fontana indicata con lo stesso nome situata al di sotto del livello stradale e alla quale si arriva per mezzo di una gradinata, piena di spazzatura e di escrementi umani che emanano un odore nauseabondo a tutte le ore del giorno.

$1·         La fontana detta “O Spasimo” è in via Venero e prende il nome dal fatto che anticamente in quel luogo venivano eseguite esecuzioni capitali di condannati, fu fatta costruire nel 1660.

Un po’ fuori paese:

$1·         Oltre la circonvallazione, in fondo ad essa e oltre il semaforo, ancora in via Venero, a destra, scorrevano le acque di Venero e c’era un bel punto acqua. Oggi è rimasta una semplice costruzione in cemento che vorrebbe ricordarla, ma sopra i punti acqua sono stati costruiti dei palazzi.

$1·         In via Pietro Novelli alta, sulla strada che porta al Cimitero, si trova la fontana dell’ “Abbiviratura”, di epoca fascista è così chiamata perché fungeva da “abbeveratorio” per gli animali.

$1·         Sempre su questa strada esiste un’altra fontana, che è detta “U Cannulicchiu”, ma di essa rimane soltanto una nuda lapide.

Queste sono le fontane che i più ricordano, ma siamo sicuri che molti altri punti acqua più o meno arredati artisticamente, siano stati nascosti da costruzioni varie. Oggi quelli che ancora esistono sono da nascondere per la vergogna e  forse è per questo che vengono utilizzati da cittadini e amministratori come “punti spazzatura”.

Chi dovrà rispondere dell’incuria e della scomparsa di tante fontane e fontanelle che avrebbero potuto essere una risorsa per la nostra città? Nessuno dovrà farci sopra la propria campagna elettorale, specialmente chi è stato delegato dai cittadini monrealesi per la gestione della “res publica”.

{gallery}font:::0:0{/gallery}

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Crisi idrica, Palermo si prepara alla turnazione. A Monreale ricognizione delle sorgenti

    Cronaca

    Palermo, 23 gennaio 2018 - L’assenza di piogge potrebbe far tornare Palermo al passato con la turnazione dell’acqua. Le riserve idriche sono ridotte al minimo, la Regione ha chiesto al governo nazionale lo stato di calamità e all'Amap di ridurre subito i prelievi dagli invasi. Così <..

    Continua a Leggere

  • Capizzi quater, dopo un mese di vuoto istituzionale la giunta è al completo. Naimi e Zingales giurano in Sala Rossa

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 -Dopo circa un mese di vuoto istituzionale la giunta del comune di Monreale è di nuovo al completo, questo pomeriggio è nato il Capizzi quater. Dal 22 dicembre, in seguito al passo indietro fatto dagli assessori Battaglia e Mado..

    Continua a Leggere

  • Tariffa Tari, società partecipate, regolamento sportello unico Suap e Sue: tra i punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Una lunga lista di punti all'ordine del giorno è pronta per essere affrontata nella prossima seduta del consiglio comunale fissata per il 30 gennaio nell'aula Biagio Giordano. Tra la sfilza degli argomenti, si discuterà sulla richiesta di non applicabilità delle modifi..

    Continua a Leggere

  • Caro sindaco non dimenticate Sarina. Appello per intitolare alla fondatrice del Quartiere l’anti-villa

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Ci sono giornate come questa che una città non può dimenticare perché è dovere di chi amministra una comunità fare in modo che non vengano scordati quei cittadini che sono stati un esempio e una testimonianza preziosa. Sarina Ingrassia è tra questi. Il 23 ge..


  • Pioppo, lezioni di educazione ambientale. Gaetano Guarino: «Insegniamo ai giovani la bellezza»

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 – Il bosco inteso come fonte di ricchezza non solo naturale e paesaggistica ma anche economica, per questo deve essere tutelato e valorizzato anche dalle nuove generazioni. Con quest'obiettivo è ricominciata l’attività di educazione civica e ambientale nelle scuole de..


  • Monreale, sorpreso con la droga in strada, arrestato. Altre sei persone denunciate /FOTO

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - I carabinieri di Monreale hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il monrealese Vittorio Monte, classe 1992. Il ragazzo è stato sorpreso con 4 dosi di hashish da un grammo l’una e 100 euro in banconote di vario taglio. I ca..


  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..


  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Cronaca

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..


  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Cronaca

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..


  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Cronaca

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..


  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..


  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Cronaca

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..


  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Cronaca

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..


  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..


  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..


  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Cronaca

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..


  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Cronaca

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale