Monreale, protestano i tassisti davanti il Municipio

0
Araba Fenice desk

Hanno deciso di scendere in piazza i tassisti monrealesi, stanchi di promesse non mantenute e di dover sopportare ancora la “reclusione” all’interno del Comune di Monreale. Oggetto della protesta di stamane è la mancata applicazione decreto-legge 24 gennaio 2012 (convertito in legge il 24 marzo 2012) il quale consentirebbe l’esercizio extraterritoriale ai tassisti di Monreale.

I lavoratori che sono scesi in piazza oggi chiedono a gran voce che si instauri un protocollo d’intesa tra i sindaci di Palermo, di Monreale e di Cinisi consentendo ai taxi di operare su tutta l’area del comprensorio.

“Non essendoci questo protocollo d’intesa non ci danno la possibilità di lavorare in punti strategici come presso l’aeroporto di Punta Raisi o il porto di Palermo, – dichiara Pietro Maniscalco, rappresentante sindacale FIT CISL   – siamo reclusi in questo comune”. In tutte le altre città d’Italia, secondo il rappresentante sindacale, la legge sarebbe già applicata;

Al sindaco di Matteo, stamani assente, i lavoratori dichiarano di aver già mandato delle lettere chiedendo di prendere in considerazione le loro richieste ma a seguito di appuntamenti ed impegni presi e non rispettati, è scattato il sit-in di protesta. “Nessuno si è mai presentato agli appuntamenti in cui si doveva risolvere il problema”. – dichiarano a Filodiretto i lavoratori con voce unanime.

Fotogallery

{gallery}taxy:::0:0{/gallery}

 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale