Oggi è 18/02/2018

Antimafia e legalità

Non è più tempo di silenzi e di corone d’alloro

A ognuno il compito di fare in modo che le idee di Borsellino e Falcone camminino sulle nostre gambe, “ognuno per quello che sa, ognuno per quello che può“, come diceva il magistrato Paolo.

Pubblicato il 19 luglio 2013

Non è più tempo di silenzi e di corone d’alloro

Ogni 19 luglio a Palermo così come a Monreale si assiste alle passerelle dei politici che fanno a gara a ricordare Paolo Borsellino, il caposcorta Agostino Catalano e gli agenti Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e a cadere in servizio), Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Chi in questi anni è stato presente in via D’Amelio ha visto arrivare in quel luogo sacro, a portare corone di fiori o ad abbracciare per un giorno i parenti del magistrato, Salvatore Cuffaro, Clemente Mastella, Angelo Alfano, Walter Veltroni, Enrico Franceschini. Abbiamo visto in via D’Amelio il 19 luglio Ignazio La Russa contestato dai giovani delle Agende Rosse. Abbiamo visto corone di fiori arrivare da tutte le istituzioni. Il ricordo di un solo giorno.

Ma questo non è più il tempo delle corone e dei minuti di silenzio. 

In un momento storico in cui la verità sul 19 luglio 1992 sembra non tornare più a galla, in cui la trattativa mafia – stato sembra essere sotterrata da polemiche sul lavoro dei pubblici ministeri di Palermo, non resta che ripensare al ruolo di ciascuno di noi, ai nostri doveri di cittadini, ai nostri colpevoli silenzi.

Palermo e i siciliani non hanno mai dimenticato l’eco di quelle bombe del 1992 ma nel resto dell’Italia, il rischio che Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, restino solo nomi impressi nei libri di storia è alto. I siciliani hanno un compito in più: quello di urlare ancora una volta i nomi di quei due uomini e delle loro scorte come fecero ai funerali nel 1992.

Non è più il tempo dei minuti di silenzio. Non possiamo sentirci apposto pensando che nella nostra città si celebrerà la memoria in una sorta di rituale.

A ognuno il compito di fare in modo che le idee di Borsellino e Falcone camminino sulle nostre gambe, “ognuno per quello che sa, ognuno per quello che può”, come diceva il magistrato Paolo.

Quell’eco delle bombe dev’essere sentito, ancor di più, anche a Monreale, da chi copre o si accinge a ricoprire ruoli politici. Borsellino aveva iniziato a scoprire la mafia proprio nella nostra città. Ventuno anni dopo la mafia a Monreale non è scomparsa. I recenti fatti che hanno portato agli arresti di 37 persone, non possono lasciare indifferente chi ricopre ruoli istituzionali.

Non abbiamo bisogno di corone ma di un impegno in previsione delle prossime elezioni perché nelle liste non vi sia una sola persona che possa avere ombre, perché vi sia una campagna elettorale serena, senza promesse di qualsiasi genere. Solo così avremo veramente fatto memoria di Paolo Borsellino e degli uomini della scorta. 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Ensemble Ars Combinatoria”: concerto di musica classica a Monreale

    Antimafia e legalità

    Domenica 25 febbraio alle 18,45 sarà possibile assistere ad un concerto di musica classica e sacra a Monreale. L'ingresso è gratuito.  Nella cornice della chiesa di Maria Santissima degli Agonizzanti è in programma l'esibizione dell"Ensemble Ars Combinatoria", che riunisc..

    Continua a Leggere

  • Rapinano la farmacia ma vengono arrestati da 20 poliziotti

    Antimafia e legalità

    Palermo, 18 febbraio 2018 - Due giovani sono stati fermati dagli agenti delle volanti e dei falchi dopo che avevano messo a segno una rapina alla farmacia ad angolo tra via Lincoln e corso dei Mille a Palermo. I due sono entrati e dopo avere arraffato i soldi sono usciti per strada cercando di sc..

    Continua a Leggere

  • C’era una volta … “Il Mago Grigio e le Matite”

    Antimafia e legalità

    Monreale, 18 febbraio 2018 - C’era una volta un regno tutto grigio governato dal Mago Grigio.  Il Mago Grigio viveva nel castello di creta sopra una montagna. Lì non batteva mai il sole, vi era sempre una nuvola grigia che faceva ombra sul castello. Al suo servizio aveva ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. I secolari ficus magnolie della villa ammalati: necessari interventi urgenti

    Antimafia e legalità

    Monreale, 18 febbraio 2018 - Sono passati svariati decenni da quando la villa comunale era uno spazio di gioco, dove divertirsi. Un posto dove trovare ristoro nel periodo estivo quando il caldo afoso soffoca la cittadina monrealese. Un ambiente incantevole e rilassante, mantenuto fresco, con una vis..

    Continua a Leggere

  • Salvo Lo Coco da Parigi vola a Torino per l’evento Wella

    Antimafia e legalità

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Torino, ecco la meta di questo fine settimana del parrucchiere monrealese Salvo Lo Coco. Il Pala Alpitour sarà la sede dell'evento Wella più atteso dell'anno.

    Quindici top stylist italiani ed internazionali, si alterneranno sul palco più ..

    Continua a Leggere

  • Orlando incontra il sottosegretario Boschi: “Partito Democratico come Arca di Noè”

    Antimafia e legalità

    Palermo, 17 febbraio 2018 - "Il Pd come l'arca di Noè" che accoglie e mette in salvo le proposte migliori per il Paese. Così Leoluca Orlando, che ha concluso a Palermo l'incontro con il sottosegretario Maria Elena Boschi,

    Continua a Leggere

  • “Alcesti o la recita dell’esilio”: domani in scena a Partinico

    Antimafia e legalità

    1. Partinico, 171febbraio 2018 - Domenica 18 Febbraio alle ore 18.00 verrà portato in scena, al teatro Gianì di Partinico, "Alcesti o la recita dell'esilio" per la regia di Maurizio Carlo Luigi Vitale.
    Tre esistenze sconvolte da una sopravvenuta dittatura trovano rifugio in u..

    Continua a Leggere

  • Si cerca Otello, labrador nero. Si è perso a Monreale, zona cimitero

    Antimafia e legalità

    Monreale, 17 febbraio 2018 - «È scomparso Otello, a Monreale zona cimitero. È un Labrador nero di 6 anni, ha qualche pelo bianco sulla testa e un collare nero in cuoio. È microcippato. Per favore, a tutti i miei amici monrealesi, se doveste vederlo fatemi sapere». E' l'appello che una lettrice ..

    Continua a Leggere

  • «A Monreale crisi gravissima, politici fanno razzie». Il M5S ed i candidati alle Politiche

    Antimafia e legalità

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Fondi europei, responsabilità, Mezzogiorno, burocrazia lumaca, credibilità della politica e problemi locali sono stati al centro dell’incontro dei candidati locali del Movimento 5 Stelle che si è tenuto ieri a Monreale. Dentro la sala di una pizzeria monrealese i tr..

    Continua a Leggere

  • Elezioni Camera e Senato, come si vota. Ecco la scheda elettorale con i nomi dei candidati del collegio monrealese

    Antimafia e legalità

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Con il nuovo sistema elettorale, il cosiddetto Rosatellum, basterà una sola croce per esprimere il voto per le elezioni politiche del 4 marzo. I seggi saranno attribuiti con sistema misto, parte proporzionale e parte mag..


  • Sciacca. Avvelenati 15 cani randagi. Parole dure da Musumeci: “Atto di grave inciviltà” (FOTO)

    Antimafia e legalità

    Sciacca, 17 febbraio 2018 - Potrebbero essere state delle polpette avvelenate la causa della morte di 15 cani randagi a Sciacca. L'episodio si è verificato in contrada Muciare, vicino la spiaggia. Nella zona da tempo è stata segnalata la presenza di numerosi cani randagi, alcuni dei quali hanno..


  • Monreale, docenti dalla Spagna e dall’Ungheria. È l’“Erasmus Nations’ Puzzle”

    Antimafia e legalità

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Si è svolta questa mattina in Sala Rossa, alla presenza del vicesindaco del comune di Monreale, Giuseppe Cangemi, l’accoglienza degli otto docenti degli istituti superiori di Madrid, in Spagna, e di Gyöngyös, una città del nord dell’Ungheria, da ..


  • Lavoro in proprio: i suggerimenti per avviare un’attività da zero

    Antimafia e legalità

    16 febbraio 2018 - Oggi siamo tutti aspiranti imprenditori: le difficoltà economiche e i cambiamenti del mercato del lavoro ci hanno naturalmente spinti in questa direzione, con tutte le conseguenze del caso. Conseguenze che parlano la lingua dell’incertezza e delle scarse conoscenze: spesso, inf..


  • Monreale, la sfilata di Carnevale aprirà la Festa di Primavera

    Antimafia e legalità

    Monreale, 16 febbraio 2018 - La sfilata di Carnevale prevista per i giorni scorsi a Monreale aprirà la Festa di Primavera, considerato che le avverse condizioni meteorologia, non promettono nulla di buono anche per domenica 18 febbraio. A comunicarlo sono gli assessori alla Pubblica Istru..


  • Ombre sulla chiusura della scuola di via Polizzi. Sospeso il capo dell’ufficio tecnico Maurizio Busacca

    Antimafia e legalità

    Monreale, 16 febbraio 2018 - Il capo dell’ufficio tecnico di Monreale Maurizio Busacca è stato sospeso dal servizio con privazione della retribuzione per 24 giorni. Inoltre gli verrà defalcato dalla retribuzione di risultato l’importo pari a quello spettante per il doppio del periodo della dur..


  • Monreale, ecco il bando Resto al Sud. Fabio Casamento: «Spesso non è difficile come sembra»

    Antimafia e legalità

    Monreale, 16 febbraio 2018 - In Sicilia serve maggiore cultura d’impresa e ci sono associazioni che perseguono quest’obiettivo, aiutando giovani con idee imprenditoriali brillanti, potenzialmente fonti di reddito. Un ulteriore aiuto ai giovani aspiranti imprenditori del Mezzogiorno proviene dal ..


  • Antichi mestieri, Tommaso Olivieri l’unico arrotino rimasto a Monreale

    Antimafia e legalità

    Monreale, 16 febbraio 2018 - Era un bambino quando iniziò ad affilare le lame degli attrezzi che venivano utilizzati per lavorare in campagna. A due passi dalla chiesa di Maria SS. dell’Odigitria nel quartiere del Carmine si trova lo storico arrotino di Monreale, Tom..


  • La Guardia di Finanza cerca 61 allievi ufficiali. Ecco come candidarsi

    Antimafia e legalità

    Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4 A Serie Speciale – n. 13 del 13 febbraio 2018, è stato pubblicato il concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione di 61 allievi ufficiali del ruolo normale – comparti ordinario e aeronavale – all’Accademia della Guardia di..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com