Due ville confiscate a Castrenze Balsano saranno assegnate al comune di Monreale

0
Immobiliare Max


L’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, il cui direttore è il prefetto Giuseppe Caruso, rappresenta al Comune di Monreale la volontà di trasferire due ville accorpate di complessivi 508 metri quadrati con corte circostante estesa 3455 metri quadrati, situate nel territorio di Monreale in via Adragna n. 32 nella frazione di Aquino. Il sindaco di Monreale ha espresso parere favorevole al trasferimento di questi cespiti al patrimonio indisponibile del Comune.
“Gli immobili – ha dichiarato il sindaco Filippo Di Matteo, attualmente presidente del Consorzio “Sviluppo e Legalità” che si occupa della gestione di beni confiscati nel vasto comprensorio dell’Alto Belice Corleonese – saranno utilizzati per finalità istituzionali o sociali , assegnandoli a titolo gratuito ad organizzazioni di volontariato o a cooperative sociali”.
Questi beni intestati a Castrenze Balsano, erano stati confiscati con sentenza definitiva emessa dal Tribunale di Palermo il 26 gennaio del 2007.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.