Monreale: la giunta approva il bilancio di Previsione 2013

0
Araba Fenice desk

Di 85.230.390,00 euro l’importo del bilancio di previsione 2013 deliberato dalla giunta comunale, reso possibile dall’approvazione di propedeutici atti, quali il piano di Riequilibrio Pluriennale deliberato il 27 dicembre 2012 e approvato in consiglio a febbraio 2013.

Ma come si legge nella delibera di giunta, si è potuti giungere a prevedere il bilancio 2013 anche grazie all’adeguamento delle tariffe per i consumi idrici, che permettono di coprire il 100% delle spese, all’aumento dell’aliquota IRPEF, all’adeguamento della TARSU 2012.

L’Assessore al Bilancio Giuseppe La Fiora, nella relazione sul bilancio, ha dichiarato che “ le decisioni contenute in questo bilancio affondano le radici nel lavoro fatto tra il 2012 e l’inizio 2013 per ricostruire un quadro di equilibrio per i conti del Comune”. Obiettivo dichiarato è quello di continuare nel necessario programma di risanamento per chiudere la forbice tra entrate e spese e pervenire ad un equilibrio strutturale di bilancio.

La Fiora sottolinea l’impegno a contenere la spesa corrente, soprattutto per quanto riguarda la spesa per il personale, per i servizi e per i trasferimenti, e a consolidare le entrate strutturali dell’Ente, a fronte dei drastici tagli dei trasferimenti statali e regionali.

Il comune di Monreale è stato ad un passo dal dissesto finanziario, eventualità divenuta ormai remota, quantunque ancora possibile. Si attende infatti ancora l’approvazione del piano di riequilibrio pluriennale.

Nella relazione inviata ai consiglieri comunali, La Fiora non manca di biasimare le scelte “poco felici nella gestione della cosa pubblica negli ultimi 40 anni” che avrebbero condotto il comune al disastro finanziario, e del quale all’attuale amministrazione non possono essere imputate responsabilità. “Anzi abbiamo dovuto trovare le risorse per sopperire agli sprechi del passato”.

Per il 2013 il bilancio prevede la gestione dell’indispensabile, con qualche investimento limitato nel settore della manutenzione straordinaria di strade ed immobili e dell’edilizia scolastica, non potendo il comune ricorrere a nuovi indebitamenti.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com