Oggi è 18/01/2018

Cronaca

Comitato Pioppo Comune: “CHISTA E’ VRIOGNA!” (resoconto di inizio Estate)

Il Comitato Pioppo Comune fa resoconto di tutti i problemi riscontrati e delle situazioni vissute in questi mesi, o almeno di alcune di esse,le più significative.

Pubblicato il 5 luglio 2013

Comitato Pioppo Comune: “CHISTA E’ VRIOGNA!” (resoconto di inizio Estate)

 

Da parecchio tempo, come sapete, monitoriamo i centri di raccolta del nostro territorio e vi assicuriamo che non è proprio un bel vedere nè tanto meno una bella esperienza quella che stiamo vivendo. Escluso il fatto di averci  rimesso gli ammortizzatori della macchina a causa delle strade dissestate, svariate decine di euro di benzina, del tempo e sicuramente un po’ di salute, attualmente il nostro monitoraggio ci ha aiutati quantomeno a capire che di sicuro nel problema della raccolta ci siamo dentro tutti in quanto responsabili e vittime nello stesso tempo.

Non staremo ancora qui a puntare il dito sulla politica degli ultimi quindici anni oppure sull’ATO, sull’inciviltà; tutto questo è cosa nota. Sotto questo aspetto speriamo solo che si possa fare presto chiarezza per riportare un minimo di giustizia a scopo “terapeutico”. Oggi vogliamo invece raccontarvi delle situazioni vissute in questi mesi, o almeno di alcune di esse,le più significative. Situazioni in cui ci siamo ritrovati ad essere involontariamente spettatori di scene disgustose e disumane, di grande inciviltà, di ignoranza, ma anche di altre sicuramente più divertenti ma pur sempre illegali. Già l’illelegalità…concetto oggettivo sui libri,  abbastanza chiaro nelle leggi un po’ meno sulla strada, nei fatti di ogni giorno.

Cosa c’è di illegale infatti nell’abbandonare una capra moribonda in mezzo ai rifiuti con l’intenzione che soffochi, muoia e venga triturata in mezzo al resto dell’immondizia? Nulla sicuramente per chi l’ha sempre fatto per una prassi che si è consolidata nel tempo diretta a procurare fondamentalmente risparmio di denaro per le proprie tasche.

Oppure cosa ci sarà mai di illegale nell’abbandonare resti di animali squartati, pelli e interiora ai bordi dei centri di raccolta visto che poi passano gli operai dell’ATO e portano via tutto senza che nessuno paghi? Niente di illegale…niente perché nessuno in fondo ha mai pagato, quindi perché non si dovrebbe fare?

Cosa ci sarà mai di illegale se i rifiuti rimangono a marcire per settimane e settimane sotto pioggia vento e sole e se poi si crea una pozza maleodorante che possiamo tranquillamente definire percolato che poi nessuno controlla e che sarà assorbito dal terreno e disperso chissà dove? Forse nulla, se fino a questo momento non è intervenuto nessuno anche se è stato segnalato. Eppure quel puzzo proprio non ci ha convinti.

Cosa ci sarà mai di illegale nel bruciare i rifiuti continuamente e puntualmente sempre nelle stesse zone  e nel mettere tutto dentro un auto compattatore per gettare tutto assieme nella stessa povera e disgraziata discarica. Sicuramente niente se niente è successo. Certo è che il nostro mal di testa non ne voleva sapere di passare.

E dell’abbandono dell’eternit, ne vogliamo parlare? Abbiamo incontrato eternit dappertutto,ce lo ritroviamo in prossimità di abitazioni, boschi, terreni o allevamenti di animali eppure non c’è nessuna iniziativa seria di contrasto a questa pratica. Sembra  ormai invalsa la credenza per cui basta che si mette l’eternit ben nascosto che questo basta a far rimanere tutto tranquillo. Probabilmente il ragionamento di chi lascia eternit in giro e dei nostri amministratori sarà lo stesso:”tanto ce nè cosi tanto di eternit in giro!”

Le illegalità “semplici e articolate” a cui abbiamo assisitito non finisocno certo qui, infatti alle precedenti situazioni non possiamo non aggiungere  il  famoso lancio del sacchetto. Qui gli incivili si dividono in categorie,  dipende tutto dalla distanza del lancio e delle infrazioni che si riescono ad accumulare in un solo gesto. Probabilmente presto diventerà uno sport olimpico.

Accanto al nuovo sport nazionale abbiamo poi scoperto un’altra pratica da tenere d’occhio: l’abbandono di cani vicino al punto di raccolta molto in auge dalle nostre parti. Perché (vi starete chiedendo) vicino ai punti di raccolta? Semplice, perché cosi i cani hanno di che mangiare. Proprio vicino ad un centro di raccolta abbiamo vissuto anche questa genere di esperienza 2paranormale”. Che bella scena! Il proprietario appena ci ha visti è schizzato via  con la sua macchina mentre il cane ( e noi dietro al cane) lo inseguiva disperato  col guinzaglio ancora  al collo.

Vedete quante cose succedono in mezzo alla spazzatura! Sembrava un posto così tranquillo ed invece… Certo capitano cose tristi ma, come dicevano prima, anche situazioni divertenti, ad esempio un giorno ci è capitato  (periodo in cui i punti erano stracolmi) di imbatterci in un signore anziano che, vedendoci appostati di fronte al cassonetto, in attesa che andasse via per fare delle foto, forse ritenendo di stare facendo qualcosa di sbagliato, disse proprio  queste parole: “ chi c’è cosa? A munizza chi fa ma mancio? Risposta: “no, certo mica se la puà tenere a casa a munizza.” E aggiungiamo: “ma  lei sa se ci sono degli orari per buttare l’immondizia? perche dicono che ci sono degli orari…stavamo cercando se c’era qualche foglio appeso” Risposta: “pikki pi ghittare a munizza c’è l’orario…na vota passavano a matina presto….stamu parrannu ri anni e anni”

Infine proprio questa mattina uno di noi è stato fermato da un signore con fare minaccioso che molto deciso ha detto: “Senta Lei…ma a vio passare spisso a fare fotografie a munizza.Sti curnute gira e firria semo sempre puntu e a capo, ma chi c’è i fare?” Risposta: “ma io insieme ad altri ragazzi intanto stiamo monitorando la zona abbiamo un bel po di materiale, vediamo ne prossimi mesi una causa, una denuncia,vediamo…” Il Signore: “Bono! Io firmo u primo….chista è vriogna!”

Questo e tanto altro c’è attorno ad un punto di raccolta…un semplice triste (forse) punto di raccolta. Arrivederci a Settembre.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, investe un ragazzino e scappa, è caccia al pirata della strada. Necessario il 118

    Cronaca

    Monreale, 18 gennaio 2018 – Attimi di paura a Monreale dove un bambino è stato investito da un’auto. L’incidente è avvenuto nei pressi di piazzetta Matteotti, meglio conosciuta come piazza Arancio. L’autista dell’automobile, una Toyota Yaris grigia, secondo i primi racconti dei testim..

    Continua a Leggere

  • Biagio Conte sta male, interromperà la protesta: “Ognuno adotti un povero, un disoccupato, un senza casa, un disabile, un immigrato, un nucleo familiare”

    Cronaca

    Palermo, 18 Gennaio 2018 - "Continuerò questo momento di preghiera, digiuno e opere fino alla giornata di venerdì dopo la quale aspettando quello che il Signore mi indicherà cercherò di attenzionare fratello corpo sostenendolo con dei liquidi, delle vitamine, degli zuccheri e delle proteine..

    Continua a Leggere

  • Monreale, è «Capizzi Quater». Paola Naimi e Alessandro Zingales nuovi assessori

    Cronaca

    Monreale, 18 gennaio 2018 – Ci siamo, la squadra del «Capizzi Quater» è stata definita.  Dopo circa un mese di vuoto istituzionale la giunta del comune di Monreale sarebbe nuovamente al completo. Nella rosa degli assessori comunali entrano Paola Naimi e Alessandro Zingales anche se ancora ..

    Continua a Leggere

  • Nuova emergenza, stop a rifiuti a Motta S. Anastasia. I 50 sindaci invocano l’aiuto del Prefetto

    Cronaca

    Monreale, 18 gennaio 2018 - Scatta una nuova emergenza rifiuti in cinquanta comuni delle province di Palermo e Trapani tra cui anche Monreale, Altofonte, Roccamena, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Corleone, Bisacquino. Da oggi è inibito il loro conferimento nella discarica di Motta Santa Anastasi..

    Continua a Leggere

  • Villaciambra, i residenti contro il conferimento selvaggio dei rifiuti. «Siete incivili, vergogna»

    Cronaca

    Monreale, 18 gennaio 2018 – «Bene la raccolta differenziata ma servono più controlli sul conferimento selvaggio dei rifiuti», è la protesta dei residenti di Villaciambra, frazione di Monreale. I cittadini, quelli che hanno iniziato a seguire il calendario della raccolta differenziata, fanno se..

    Continua a Leggere

  • Monreale, il vicesindaco è «a tempo indeterminato». #Oltre: «Resta incompletezza istituzionale»

    Cronaca

    Monreale, 18 gennaio 2018 - Monreale ha un vice sindaco a tempo indeterminato. Il 29 dicembre il sindaco, con una determinazione, ha nominato Giuseppe Cangemi. Questa volta la nomina sembra essere definitiva e Cangemi, che è anche assessore, potrà rappresentare il primo cittadino, in caso di una s..

    Continua a Leggere

  • Servizio civile: 1830 posti in palio

    Cronaca


  • Donna strangolata davanti alla figlia, fermati due incensurati rumeni

    Cronaca

    Nelle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Termini Imerese e della Stazione Carabinieri di Cerda hanno eseguito due provvedimenti di Fermo, emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese, nei confronti di due giovani romeni i..

    Continua a Leggere

  • Monreale, al via il Capizzi quater. Paola Naimi potrebbe a breve entrare in giunta

    Cronaca

    Monreale, 17 gennaio 2018 - Potrebbe nascere già domani il Capizzi quater. La città di Monreale, lo ricordiamo, è da prima di Natale priva dell’organo di governo, in seguito al passo indietro deciso dal Partito Democratico che ha ritirato i suoi due assessori, Nadia Battaglia e..

    Continua a Leggere

  • Reportage sui neomelodici e minacce a Meridionews. La solidarietà dell’Ordine dei Giornalisti

    Cronaca

    "L'Ordine dei giornalisti di Sicilia è vicino ai colleghi della testata online Meridionews di Catania, oggetto di violenti attacchi dopo la pubblicazione di un servizio sui cantanti neomelodici etnei". Lo dice l'Ordine in una nota. "


  • Alunni senza mensa scolastica. Il Comune di Partinico sospende il servizio

    Cronaca

    Partinico, 17 Gennaio 2018 - Non inizia nel migliore dei modi l’anno scolastico per le scuole di Partinico che hanno a disposizione il servizio mensa. Il Comune dal primo Gennaio ha sospeso il servizio di refezione per cinque istituti scolastici, la causa sarebbe legata alla manca..


  • “La dura memoria della Shoah”, il 25 gennaio la presentazione del libro a Casa Cultra

    Cronaca

    Monreale, 17 Gennaio 2018 - Un approccio nuovo alla storia della Shoah, costruito con anni di studi specifici e di esperienza didattica dedicata all’argomento. Un testo per le scuole, pensato per studenti e docenti, ma anche per tutti gli appassionati di Storia. Nonostante rappres..


  • Monreale, tragico incidente domestico. Una donna cade dalle scale e muore

    Cronaca

    Monreale, 17 gennaio 2018 - Sale le scale di casa, cade e muore. È accaduto a Monreale nel pomeriggio dello scorso 13 gennaio. La vittima è una signora monrealese, M. A. di 74 anni. La tragedia si è consumata in via Baronio Manfredi, all’interno della sua residenza. La signora, secondo quant..


  • Ruba l’insegna di Corleone, nei guai un turista tedesco. «Innamorato della città»

    Cronaca

    Corleone, 17 gennaio 2018 - Stava smontando l'insegna che riporta il nome della città di Corleone per portarlo a casa come souvenir. Ad essere stato colto con le mani nel sacco è stato un turista tedesco che, armato di di cacciavite, ha deciso di rubare la targa con la grossa scritta «Corleone»...


  • Via Esterna San Nicola in frana, intervengono i Vigili del Fuoco /FOTO

    Cronaca

    [gallery ids="49180,49181,49187,49188,49189,49190,49191,49192"] Monreale, 17 gennaio 2017 – Ancora nessun provvedimento è stato preso nei confronti di via Esterna San Nicola dove più di


  • Monreale, irregolarità nella depurazione delle acque. L’allarme di Legambiente

    Cronaca

    Monreale, 17 gennaio 2018- Sono 324 le irregolarità nella depurazione delle acque siciliane e 228 su 390 Comuni non depurano come si dovrebbe o non hanno ancora reti fognarie. L’allarme è stato lanciato da Legambiente Sicilia che ha studiato i dati pubblicati sul Portale dell’Acqua


  • Palermo, Parco Villa Filippina: dal Vintage al Carnevale tutti gli appuntamenti

    Cronaca

    Palermo, 17 Gennaio 2018 - Con il suo spettacolare portico Nasce Parco Villa Filippina, all’interno della storica villa monumentale al centro di Palermo. A due passi dal Tetro Massimo, il giardino della Villa settecentesca si estende per oltre 10.000 mq e si candida a Parco urbano, aprendosi alla ..


  • Musica dal vivo, recite, caccia di sport e visita al Museo mineralogico. Porte aperte all’Antonio Veneziano

    Cronaca

    Monreale, 17 Gennaio 2018 - Musica dal vivo, recite, caccia di sport, giochi al Pc e visita al Museo ..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale