Prorogato dalla giunta comunale il contratto di lavoro dei precari fino al 31 luglio

0
Araba Fenice desk

Approvata dalla giunta comunale la delibera di prosecuzione fino al 31 luglio dei contratti di diritto privato per gli 85 lavoratori socialmente utili impegnati nei vari settori dell’amministrazione, così come previsto dalla circolare della Regione Siciliana, Assessorato al Lavoro e Formazione Professionale.

Un atto giunto con molto ritardo – critica il segretario della CISL Funzione Pubblica, Nicola Giacopelli – rispetto alla data di emissione della circolare regionale. È inspiegabile perchè non siamo tra i primi comuni ad avere presentato alla Regione l’istanza di finanziamento per pagare gli stipendi dei lavoratori coinvolti. Avere deliberato solo oggi comporterà inevitabilmente un notevole ritardo nei tempi di erogazione dei contributi della regione siciliana”.

Se è vero che il comune di Monreale provvede ad anticipare il pagamento della quota di stipendio a carico della Regione, il rischio, secondo Giacopelli, è che tra qualche mese il comune si potrebbe trovare nella condizione economica di non potere fare fronte a questa uscita. “Una delibera più tempestiva avrebbe di certo ridotto questo rischio” conclude Giacopelli.

Durante la stessa seduta la giunta comunale ha approvato la delibera per il riordino del piano viario del centro storico cittadino, condizionato dall’inizio dei lavori di restauro dell’ex Palazzo reale.

Il sindaco Filippo Di Matteo e i comandanti Mario Cusimano e Antonino Grippi della Polizia Municipale, valutate tutte le soluzioni praticabili, hanno proposto quella meno disagevole per i cittadini. Il nuovo piano prevede che il transito veicolare proveniente dal quartiere Carmine, da Via Roma e da Piazzetta Vaglica potrà proseguire per la Via Dante e per Piazza Vittorio Emanuele fino a via D’Acquisto e contrada Cirba. In via Arcivescovado verrà istituito il senso unico per consentire l’installazione del ponteggio. Di conseguenza sarà interdetto il traffico in salita, eccetto per i residenti del quartiere Ciambra, che potranno raggiungere le loro abitazioni fino a Via Cutò, e per i taxi che, percorrendo la via Cataldo Naro, potranno raggiungere piazza Vittorio Emanuele e ritornare al parcheggio comunale.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.