Parcheggi pubblici di Monreale, i sindacati ribadisconi il loro “No”

0
acqua park

 

Tornano alla carica i sindacati contro la decisione dell’amministrazione comunale di affidare la gestione dei parcheggi comunali ai privati. Ricordiamo infatti che la gestione delle zone blu e del parcheggio della Cirba è stato nuovamente concesso alla cooperativa Airone per un periodo di 90 giorni e lunedì avrà luogo la gara d’appalto del servizio di gestione a pagamento dei parcheggi pubblici e gestione dei gabinetti pubblici situati nel parcheggio della Cirba. 

Già precedentemente, i sindacati Cisl, Cgil e del Csa, avevano anche chiesto un immediato incontro sulla questione, sospendendo intanto i provvedimenti sinora adottati per appaltare all’esterno questo redditizio servizio. 
A detta dei sindacati infatti, la gestione ‘interna’ dei parcheggi a pagamento potrebbe consentire, fra l’altro, un migliore e più proficuo utilizzo dei dipendenti a part-time e dei precari, che recentemente hanno ottenuto la proroga dei contratti sino al prossimo 31 luglio, scadenza che in ogni caso ora la legislazione statale consente di differire al 31 dicembre 2013. 
“Con rammarico constatiamo che sinora il Sindaco non ha neppure voluto prendere in considerazione le nostre richieste e le nostre proposte – afferma Nicola Giacopelli della Cisl – anzi l’Amministrazione ha continuato, sorda ed imperterrita, a perseguire la strada dell’affidamento ai privati, rifiutandosi totalmente di confrontarsi e di dialogare con i rappresentanti sindacali. 
Giacopelli sostiene inoltre che: “Non solo l’affidamento ai privati dei parcheggi è inopportuno, ma anche che le procedure sinora intraprese sono giuridicamente sbagliate, in quanto fondate sull’erroneo presupposto che si tratti dell’appalto di un servizio, mentre in realtà siamo in presenza dell’assegnazione di una concessione
Inoltre anche la procedura seguita, in attesa dell’espletamento della gara, per l’affidamento temporaneo dei parcheggi presenta alcune ‘anomalie’, sulle quali è doveroso far piena luce e chiarezza. 
I sindacati quindi rinnovano l’invito al sindaco Di Matteo ad aprire un confronto con le organizzazioni sindacali ed invitano il segretario comunale a sospendere i provvedimenti sin qui assunti.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.