Oggi è 22/01/2018

Eventi

Lettera aperta alla redazione di Filo Diretto dei consiglieri D’Alcamo e Vittorino

L’articolo pubblicato ieri sulla visita del vescovo di Monreale all’istituto Pietro Novelli è stato foriero di riflessioni ed esternazioni di molti lettori. Sperando che ciò possa aprire un confronto costruttivo sull’argomento, pubblichiamo integralmente la lettera inviata al direttore di Filo Diretto da parte dei consiglieri comunali Santo D’Alcamo e Mimmo Vittorino, e la replica

Pubblicato il 31 maggio 2013

Lettera aperta alla redazione di Filo Diretto dei consiglieri D’Alcamo e Vittorino

 “Egregio direttore, a seguito vostro articolo, che commenta come illegale la visita presso la scuola Pietro Novelli del nuovo arcivescovo di Monreale, ci pare opportuno esternare alcune nostre considerazioni.

Prescindendo ovviamente dall’assoluta libertà religiosa dei singoli, riteniamo che tale visita non abbia in alcun modo leso la sensibilità dei non credenti.

Il Vescovo della Città è il referente della Chiesa Cattolica e come tutte le autorità religiose ha tutto il diritto di essere ospitato presso qualunque struttura pubblica, specie se tale visita viene promossa dal dirigente scolastico. Esistono inoltre ragioni storiche, relative alla nascita della città di Monreale, che andrebbero evidenziate presso tutte le scuole, perché questa Città esiste perché fondata attorno ad una abbazia benedettina, ordine religioso Cattolico, e il suo sviluppo lo si deve esclusivamente all’azione dei Vescovi che si sono susseguiti nei secoli. Qual’è la logica che sta dietro queste affermazioni? Dovremmo forse demolire la Cattedrale che occupa uno spazio pubblico ed è visibile a tutti, perché urta la sensibilità di qualcuno?

La scuola è pubblica, e proprio per questo deve essere accessibile a tutti compresi i Vescovi. Le insegnanti sono pagate dallo Stato Italiano, che è l’organo che rappresenta tutti i cittadini italiani, compresi i cattolici, che hanno il diritto di esternare il loro credo come tutti gli altri.

Riteniamo per queste ragioni doveroso ricordare a noi stessi e a tutti che l’Europa, l’Italia e la Sicilia nella storia sono sempre state esempio di civiltà e coesione di popoli, l’espressione della Libertà individuale si deve in Europa soprattutto alla Cultura Greca – Romana – Cristiana.

Qualunque tentativo di cancellare la Storia e la Libertà ci appaiono retrogradi e inopportuni.

Cordiali Saluti

                                                                            Santo D’Alcamo, Mimmo Vittorino”

 

Ringrazio i consiglieri comunali Santo D’Alcamo e Mimmo Vittorino per la lettera inviata, perché mi offrono l’opportunità di approfondire il pensiero espresso nell’articolo in oggetto che, a quanto pare, non è chiaro o rischia di essere male interpretato.

I due consiglieri spostano l’attenzione sull’importanza culturale dell’insegnamento della religione cattolica, importanza che non è stata mai messa in discussione dall’articolo in oggetto, né, cosa più importante, dalla norma di legge. Ed è soltanto dal rispetto di essa che bisogna partire per affrontare l’argomento, al di là di altre considerazioni personali, più o meno opinabili, sulle quali non intendo soffermarmi.

Nel 1996 il Ministero dell’Istruzione ha recepito la sentenza definitiva n. 250/93 del T.A.R. dell’Emilia Romagna, che non mette in dubbio l’importanza culturale della religione cattolica e il suo insegnamento nelle scuole. Il T.A.R. pone invece l’accento sulla pratica religiosa che non è di competenza della scuola, proprio per questo definita laica. A supporto di queste considerazioni è interessante rileggere uno stralcio della sentenza 250/93 del T.A.R. dell’Emilia Romagna:

“… Lo Stato italiano, pur se non indifferente rispetto al fenomeno religioso, riafferma la propria laicità nell’art. 7 della Costituzione laddove «lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani». Assicura poi l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole statali, muovendo dal riconoscimento del valore della cultura religiosa e dalla considerazione che i principi della religione cattolica fanno parte del patrimonio storico del popolo italiano. Intanto, se certamente l’insegnamento della religione è cultura religiosa (e soltanto esso lo è), altrettanto certamente gli atti di culto, le celebrazioni di riti e le pratiche religiose non sono “cultura religiosa”, ma essi sono esattamente il colloquio rituale che il credente ha con la propria divinità, un fatto di fede individuale quindi e non un fatto culturale. Al di là però dell’insegnamento della religione cattolica nelle scuole dello Stato, non è consentito andare. …”

Ancora i consiglieri scrivono: “Il Vescovo della Città è il referente della Chiesa Cattolica e come tutte le autorità religiose ha tutto il diritto di essere ospitato presso qualunque struttura pubblica, specie se tale visita viene promossa dal dirigente scolastico”. E ancora “La scuola è pubblica, e proprio per questo deve essere accessibile a tutti compresi i Vescovi”.

Non bisogna confondere la libertà di accesso alla struttura scolastica o la visita al dirigente scolastico con la visita pastorale, infatti così recita la sentenza del TAR: “…Un’interferenza che addirittura elimina l’insegnamento della materia curriculare e la normale ora di lezione, a essa sostituendo un atto di culto o la celebrazione di un rito religioso o una visita pastorale, che nulla hanno a che fare con la formazione scolastica dello studente e con la didattica scolastica e che nulla hanno a che fare neanche con l’insegnamento della religione. La Chiesa è libera di svolgere queste attività nelle scuole che essa stessa istituisce; non può però svolgerle nelle scuole dello Stato e nell’ambito di esse, e gli organi pubblici che questo consentano commettono senza dubbio una illegittimità.”

Ancora i consiglieri: “Le insegnanti sono pagate dallo Stato Italiano, che è l’organo che rappresenta tutti i cittadini italiani, compresi i cattolici, che hanno il diritto di esternare il loro credo come tutti gli altri”.

Esternare il proprio credo in una scuola laica? Bisogna assolutamente fare chiarezza.

Il TAR così dichiara: “… Gli atti di culto, le celebrazioni religiose, ecc.. non sono né attività scolastiche, né extrascolastiche; tali attività non hanno nulla a che fare con l’insegnamento della religione cattolica; …immaginare che il compimento di atti di culto possa rientrare nella categoria e nel quadro delle attività extrascolastiche si configura una evidente violazione della legge e della Costituzione …”

Che simili considerazioni vengano portate avanti da rappresentanti politici, dei quali riconosco la preparazione, l’onesta intellettuale e la ponderatezza dei ragionamenti, mi lascia un po’ perplesso, specie dinanzi alle conclusioni alle quali arrivano, piuttosto gratuite e forse dettate dal desiderio di ottenere un momento di visibilità.

Cari consiglieri, non si tratta di ledere la sensibilità dei non credenti, né si vuole demolire la nostra amata cattedrale che tanto ci inorgoglisce, né tantomeno siamo così sovversivi da volere cancellare la Storia e la Libertà di un popolo.

E’ piuttosto una questione di conoscenza e di rispetto delle norme di legge. La legge deve essere il nostro metro di giudizio.

Mi sarei aspettato che l’apertura mentale dei consiglieri li portasse a chiedere di avviare un dibattito su tutte le religioni, invitando le varie autorità religiose ad un confronto, utile a favorire nell’alunno lo spirito critico che lo guiderà a scegliere con convinzione le posizioni religiose che ritiene più opportune.

Auspico che su queste pagine possa nascere e svilupparsi un serio approfondimento, di alto profilo, su una questione che appare rimanere ancora ancorata ad un forte retaggio culturale che rischia di non permette alla scuola di essere realmente laica, come la legge prescrive, e di non favorire nell’alunno lo spirito critico che lo guiderà a scegliere con convinzione le posizioni religiose che ritiene più opportune.

Per un maggiore approfondimento invito i lettori a collegarsi al seguente link:  https://www.filodirettomonreale.it/component/easyblog/scuola-pubblica-e-precetto-pasquale.html?Itemid=924

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Eventi

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..

    Continua a Leggere

  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Eventi

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..

    Continua a Leggere

  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Eventi

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Eventi

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..

    Continua a Leggere

  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Eventi

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Eventi

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..

    Continua a Leggere

  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Eventi

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..

    Continua a Leggere

  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Eventi

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..

    Continua a Leggere

  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Eventi

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..

    Continua a Leggere

  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Eventi

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..

    Continua a Leggere

  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Eventi

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..

    Continua a Leggere

  • Picco influenza 2018, arriva un virus poco atteso. Mezzo milione di siciliani a letto entro fine mese

    Eventi

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Saranno almeno mezzo milione i siciliani che fra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio dovranno fare i conti con l'influenza stagionale. Le varie forme influenzali ivi comprese quelle meno aggressive colpiranno quasi metà della popolazione isolana. Le statistich..

    Continua a Leggere

  • Maxi sequestro di droga a Carini, 1500 chili di hashish e cocaina VIDEO

    Eventi

    Carini, 19 gennaio 2018 - La Polizia di Stato ha sequestrato un ingentissimo carico di droga ed arrestato tre soggetti, un campano e due residenti a Carini. Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, ieri sera, hanno bloccato, mentre accedeva nell’area ..

    Continua a Leggere

  • MONREALEXIT, la giunta di San Giuseppe Jato e Comitato insieme per il riordino dei confini

    Eventi

    San Giuseppe Jato, 19 gennaio 2018 - Sono 160 i cittadini monrealesi che vogliono diventare jatini: «Vogliamo pagare le tasse a San giuseppe Jato». Intanto l'amministrazione jatina e il comitato per il riordino uniscono le forze. «Disponibilità da parte di tutti gli interessati nel processo di r..

    Continua a Leggere

  • Monreale. A giorni la firma del contratto per i 9 ausiliari del traffico in attesa dal 2 gennaio

    Eventi

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Potrebbe finire a breve l’attesa per i 9 lavoratori della ACS  (Automobile Club Servizi s.r.l.) di Palermo, il cui contratto di lavoro è scaduto il 31 dicembre, e che attendono la definizione di alcuni aspetti burocratici per firmare il nuovo cont..

    Continua a Leggere

  • Monreale, domani Ted Formazione a Casa Cultura presenta le opportunità per chi termina la terza media

    Eventi

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Ted, la scuola dei mestieri, presenta ai monrealesi i propri corsi di formazione professionale che saranno attivati anche per il prossimo anno scolastico a Monreale e presso le altre sedi della provincia di Palermo di Carini, Corleone, Misilmeri, Belmonte Mezzagno e Paler..

    Continua a Leggere

  • I carabinieri ispezionano numerose aziende, 39 irregolari e 119 lavoratori in nero

    Eventi

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Il nucleo operativo del gruppo carabinieri per la tutela del lavoro ed i nuclei carabinieri ispettorato del lavoro, hanno effettuato, su tutto il territorio siciliano, una serie di ispezioni nei confronti di aziende edili, a..

    Continua a Leggere

  • Circolare da soli su strada. Al P. Novelli simulato un percorso stradale con segnaletica, strisce pedonali, limiti e divieti

    Eventi

    Monreale, 19 gennaio 2018 - La strada è di tutti… è il luogo dove convergono le vite, le esperienze, i bisogni e le necessità di ogni individuo. Lo "strumento prioritario" che ci permette di muoverci, di scoprire il mondo, di incontrarci, di intrecciare il cammino tra simili. R..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale