Oggi è 16/01/2018

Cronaca

TARSU: riscossione ridotta, a rischio il pagamento degli stipendi di maggio per i dipendenti del comune e dell’ATO

Tra la fine dell’anno e l’inizio del prossimo si dovrà versare la tassa per il 2012, il 2013 e il 2014. Intanto cresce il numero dei ricorsi presentati, che non sospendono però l’obbligo di pagamento della tassa.

Pubblicato il 16 maggio 2013

TARSU: riscossione ridotta, a rischio il pagamento degli stipendi di maggio per i dipendenti del comune e dell’ATO

A fronte di un gettito complessivo derivante dal pagamento della Tarsu per il 2013 di € 6.200.000, fino a metà maggio è stato riscosso poco più del 10%, circa € 700.000. Quindi un importo nettamente inferiore a quello previsto dall’intero versamento della prima rata, poco più di 2 milioni di euro. Effetto certamente della dichiarazione fatta “al balcone” dal sindaco di Matteo, che comunicava ai cittadini di non tenere conto dell’invito al pagamento della prima rata, in attesa dell’incontro che avrebbe avuto con il Presidente Crocetta.

Quindi, in un periodo in cui si prevedeva che il gettito derivante dal versamento della tassa sui rifiuti soliti urbani avrebbe dato ossigeno alle casse comunali, si è verificato invece un problema di liquidità. Una prima dimostrazione c’è stata con il pagamento degli stipendi di Aprile, erogati solo ricorrendo ad un’anticipazione di tesoreria, soluzione comunque onerosa perché comporta il pagamento di interessi.

Per il mese di maggio la condizione di cassa del comune non è certo migliorata, ed il pagamento degli stipendi rimane a rischio. Tra stipendi dei dipendenti comunali e dei dipendenti dell’ATO la spesa mensile per il comune si aggira intorno al milione di €.

Il comune attende l’anticipazione del fondo di rotazione, ma i tempi, con la crisi di governo, si sono dilungati.

Il DPCM, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che contiene anche l’anticipazione per Monreale, era arrivato al tavolo dell’ex Presidente, il Sen. Monti, per la firma, ma con la crisi di governo la fase conclusiva dell’iter si è inceppata. Si rimane in attesa che il nuovo Presidente Letta apponga la propria firma.

Un’altra strada percorsa dall’amministrazione per scongiurare il mancato pagamento degli stipendi, è di ottenere in tempi brevi l’anticipazione alla Cassa Depositi e Prestiti.

L’addendum al decreto che va a sbloccare i pagamenti delle PA ha esteso la possibilità di utilizzare l’anticipazione, prima prevista solo per le spese in conto capitale, anche per sostenere le spese correnti. Riaperto il termine, dal 30 aprile all’8 maggio, gli uffici del comune di Monreale hanno prontamente integrato la richiesta. Ma le risorse disponibili sono limitate, e a fronte di una richiesta di 12 milioni di €, l’anticipazione attesa è di poco meno di un milione di €.

Intanto cresce il numero dei ricorsi presentati al comune contro il pagamento della Tarsu. Più di un centinaio al momento. Un dato che non sembra destare gravi preoccupazioni per gli uffici del comune, certi del sicuro rigetto da parte della commissione tributaria.

Le doglianze poste alla base del ricorsi sono relative alla legittimità e costituzionalità della tassazione. Questo ricorso presuppone un iter che si svilupperà attraverso i tre gradi della giurisdizione tributaria fino in Cassazione. Considerando quindi la velocità dei tempi giudiziari, l’esito definitivo del ricorso si avrà tra diversi anni, per cui, anche in caso di accoglienza del ricorso, le conseguenze in termini di cassa ricadranno sulla futura amministrazione.

Intanto confermiamo ai contribuenti che non sono tenuti ad ottemperare al pagamento della tassa entro giugno, dato che hanno ricevuto solo un “invito” a farlo. La cartella esattoriale, che è il vero atto tributario, dovrebbe essere inviata a settembre ai contribuenti, che avranno ancora 60 giorni di tempo per pagarla. L’unico aggravio a loro carico sarà costituito dalle spese di notifica di € 5,16.

Dall’amministrazione arriva però l’invito ai contribuenti, se ne hanno la possibilità, a non aspettare oltremodo la fine dell’anno, perché assieme alla Tarsu 2012 si troverebbero a pagare anche la Tares del 2013 e, poco dopo, la Tares 2014.

Infatti la legge prevede che dal 2013 la Tares, la nuova tassa che sostituirà la tarsu, dovrà essere pagata nello stesso anno di competenza.

La norma, in questo primo anno di applicazione, consente di spostare la prima rata, che potrà quindi decorrere dal mese di luglio. Al comune pensano di farla slittare ulteriormente in avanti di qualche mese, per cui, con molta probabilità, verrà deliberata a settembre. Ma, a gennaio 2014, si dovrà pagare anche la Tares relativa al 2014. Quindi il rischio è di sovrapporre tre annualità in pochi mesi: Tarsu 2012, Tares 2013, Tares 2014.

Molti cittadini, d’altra parte, intendono presentare ricorso in commissione tributaria contro la cartella esattoriale che arriverà a settembre, sperando così di ottenere la sospensione del pagamento, in attesa del pronunciamento del giudice sulla legittimità del ricorso. La concessione della sospensione da parte del giudice è però legata all’esistenza di due presupposti: la fondatezza del ricorso, il cosiddetto “fumus boni iuris”, e il “periculum in mora”, cioè il pericolo che dalla momentanea esecuzione dell’atto, cioè dal pagamento della cartella in pendenza di ricorso, possa derivare un danno grave e irreparabile al contribuente. Per i ricorrenti non indigenti, quindi, il pagamento della cartella esattoriale va comunque effettuato entro i termini previsti.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Partinico, incidente mortale sulla SS 113. Perde la vita una donna di 95 anni

    Cronaca

    Partinico, 16 gennaio 2018 - Un'anziana di 95 anni è morta questa mattina in seguito ad un incidente stradale che si è verificato sulla SS113 nei pressi di Partinico.  Una Fiat Brava guidata da Filippo Bologna, 65 anni, uomo conosciuto del posto e che in passato è anche stato sindaco..

    Continua a Leggere

  • Monreale. «No bomba ecologica nella discarica di Zabìa». Capizzi: «Lo confermano le analisi»

    Cronaca

    Monreale, 16 gennaio 2018 - «Le analisi e i rapporti di prova effettuati dall’ARPA Sicilia lo hanno pienamente confermato e certificato: l’ex discarica comunale sita in contrada Zabìa non contiene affatto rifiuti pericolosi e non è stata riscontrata nella zona alcuna presenza di materiali o s..

    Continua a Leggere

  • Caos-rifiuti, Musumeci incontra 50 sindaci. Capizzi: «Monreale porta meno rifiuti in discarica»

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Oggi a Palazzo D'Orleans erano presenti quasi tutti i 50 sindaci dei comuni che trasportano i rifiuti in provincia di Catania. Si va verso un'autorizzazione in deroga a tutte le leggi per consentire alla sesta vasca di Bellolampo, la discarica di Palermo, di ricevere rifi..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belìce: “Monreale non esiste più, è stata distrutta”. Le testimonianze dei monrealesi

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - "Monreale non esiste più, Monreale è stata distrutta". Era questa la notizia che si diffuse a Palermo in quel lontano 1968, quando nella notte fra il 14 e il 15 Gennaio avvenne uno dei più gravi terremoti italiani del Secondo dopoguerra che interessò la valle del Beli..

    Continua a Leggere

  • Ryanair rivoluziona le regole per il bagaglio a mano

    Cronaca

    Scatta la rivoluzione dei bagagli a mano su Ryanair, si chiude l’era del doppio bagaglio a mano: una volta all’imbarco il più ingombrante dovrà essere lasciato agli addetti per essere caricato in stiva senza costi aggiuntivi. Siamo lieti di lanciar..

    Continua a Leggere

  • Al via l’Open week nella scuola Morvillo: organizzati laboratori, mostre e attività didattiche

    Cronaca

    Monreale, 15 Gennaio 2018 - Si è aperto oggi e si concluderà venerdì 19 Gennaio l’open week che, come ormai da t..

    Continua a Leggere

  • Una cena per 700 poveri del centro di Biagio Conte. Tra gli chef il monrealese Nicola Venturella

    Cronaca

    Palermo, 15 gennail 2018 - Una cena la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. A organizzarla è lo chef e pasticcere di Partinico Massimo Giambelluca che ha chiamato a ..

    Continua a Leggere

  • «Cacciatori di storie bellissime». A Monreale i Percorsi Virtuosi di So.Svi.Le. e Maghweb

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - All’interno di Villa Savoia le testimonianze di chi ha puntato sulla bellezza, molto spesso nascosta, del territorio siciliano. Dai Sicani, fino alla Via Francigena che collega Palermo ad Agrigento, la Sicilia può offrire ancora innumerevoli spunti per convincere i rag..

    Continua a Leggere

  • Monreale a sostegno di Biagio Conte. Padre Elisée incontra il frate laico

    Cronaca

    Palermo, 15 gennaio 2018 - Tanta è ancora la gente che vive per strada che non ha un tetto, un lavoro, una dignità e sopravvive ai margini della società. Sono gli invisibili, non solo clochard,  costretti a dormire nelle auto o per le vie di Palermo sono anche le famiglie sfrattate, i padri ..

    Continua a Leggere

  • Terremoto del Belice, il racconto di Biagio Cigno: «A Camporeale c’era un silenzio surreale».

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Nella memoria di un diciottenne, dopo cinquantanni, le date magari non si ricordano ma sensazioni, umori, odori, suoni, a volte a fronte di avvenimenti epocali, restano impressi come fossero accaduti ieri. A quel tempo abitavo a Palermo e di notte fui svegliato dalla..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit. La giunta jatina attiva per il riordino: «Serve fronte comune»

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 15 gennaio 2017 - I monrealesi che vogliono diventare cittadini di San Giuseppe Jato sono circa 160, tutti residenti nelle borgate di Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. Pagano le tasse alla città normanna ma usufruiscono dei servizi della città a Valle dello Jato


  • Romanotto (Credici Monreale): “Debiti azzerati? Solo a dicembre deliberato ricorso a Fondo di Riserva per 50.000 €”

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2018 - Azzeramento dei debiti del comune. Un’operazione di risanamento dei conti dell’ente portata come fiore all’occhiello della sua gestione amministrativa dal sindaco di Monreale, Piero Capizzi, e da lui sbandierato in tutti i consessi ..


  • Discipline in lingua straniera, laboratori, buone prassi innovative. É l’Open Day del Pietro Novelli

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Anche quest'anno la D.D. "P. Novelli" apre le sue porte alle famiglie, ai bambini, al territorio per far conoscere i dettagli della sua organizzazione didattica: attività laboratoriali curriculari, buone prassi innovative, sperimentazioni inclusive.


  • Monreale. Sfratto al Circolo Italia. Burgio: “Posizione del Sindaco denigratoria e offensiva”

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Claudio Burgio è il commissario pro tempore dell’associazione culturale “Circolo Italia”, che ha ricevuto dal comune l’ordinanza di sfratto dai locali di Piazza Vittorio Emanuele 2,4 e 6. Al circolo culturale viene richiesto anche il pagamento di €24.734,35 pi..


  • Quadrante: “Il PD responsabile, abbiamo consentito l’approvazione del “Salva Napoli”. Gestione del Sindaco approssimativa”

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2018 - Sull'adesione alla procedura di salvataggio dal dissesto finanziario (cosiddetto "Salva Napoli") da parte del comune di Monreale, portata in aula venerdì scorso, il PD si è astenuto, con la sola eccezione del consigliere Ignazio Davì che, divergendo dalla posizione del..


  • Adesione di Monreale al “Salva Napoli”. Marco Intravaia: “Una manovra diversiva o una trappola per il Consiglio”. Lo Biondo: “Dov’è la politica?”

    Cronaca

      Monreale, 13 gennaio 2018 - “L’adesione del Comune di Monreale alle norme che consentono una rimodulazione del Piano di riequilibrio finanziario (meglio noto come “Salva Napoli”), lungi dall’allontanare dalla città lo spettro del dissesto, rischia di farla precipitare ne..


  • MONREALEXIT, 160 monrealesi vogliono diventare jatini. Monreale fa “orecchie da mercante”

    Cronaca

    Monreale, 13 gennaio 2017 - «Non vogliamo essere cittadini monrealesi, vogliamo essere annessi al comune di San Giuseppe Jato», l’urlo proviene da Ginestra, Dammusi, Signora e Bommarito. È passato già un anno da quando i 160 residenti delle lontane borgate monrealesi hanno redatto, grazie alla..


  • La Notte del Liceo al Basile D’aleo: balli, rappresentazioni teatrali, performances artistiche e coreutiche (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    Monreale, 13 gennaio 2018 - Balli, canti, spettacoli teatrali, recite, letture classiche, per fare rivivere il pensiero di filosofi e scrittori dell’età classica, e per fare comprendere l’attualità degli studi classici. [gallery ids="48528,48527,48526,48524,48523,48522,4852..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale