Oggi è 21/05/2019

Cronaca

Prevenzione abusi e violenze sessuali su minori: educazione sessuale nella scuola dell’obbligo?

Abusi, violenze sessuali su minori, induzione alla prostituzione minorile, pedofilia sono frequentemente perpetrate all’interno di nuclei familiari, parrocchie e anche all’interno di qualche scuola.

Pubblicato il 13 maggio 2013

Prevenzione abusi e violenze sessuali su minori: educazione sessuale nella scuola dell’obbligo?

 

Il paese di Monreale non è nuovo a questi eventi scabrosi che hanno visto coinvolti minorenni.

Spesso questi fatti vengono tenuti nascosti per la privacy dei bambini e delle famiglie coinvolte. In un piccolo paese come il nostro, infatti, è facile risalire ai protagonisti delle storie col rischio anche di criminalizzare innocenti e vittimizzare colpevoli.

In molti casi, le storie non hanno visto la luce per la paura di mettere al centro del ciclone proprio quei bambini e quei minori che hanno alle spalle famiglie “deboli”, che non hanno strumenti di difesa idonei a far condannare i colpevoli e che spesso vengono a compromessi col “carnefice”, specie quando questi si nasconde dietro una tonaca o ricopre un ruolo di potere nei confronti degli indifesi.

Il caso di cui si parla oggi a Monreale è raccapricciante. Le indagini sono in corso.

Molti monrealesi stanno prendendo posizioni estreme a difesa della presunta vittima o del presunto colpevole. Molti, dall’alto dei loro ruoli istituzionali, prescrivono ricette, attribuiscono colpe, chiedono pene esemplari, contributi e finanziamenti per attuare provvedimenti straordinari, rimandano alla famiglia o alla chiesa cattolica.

E la scuola?

Attraverso il Progetto “Felipe” (corso di “Aggiornamento per docenti e operatori scolastici sul fenomeno dell’abuso e del maltrattamento sui minori”), qualche anno fa, l’osservatorio sulla dispersione scolastica di Palermo aveva investito centinaia di migliaia di euro per la formazione anche di insegnanti di tutti gli ordini di scuola che avevano imparato ad individuare i segnali tipici dell’abuso sui minori e a segnalare i casi sospetti: la segnalazione, infatti, è obbligatoria per chi ricopre una funzione pubblica o lavora in un pubblico servizio.

Ma la prevenzione?

I bambini, oggi, devono possedere quegli strumenti indispensabili per poter vivere in maniera sicura le loro esperienze nel proprio territorio. La parrocchia, la scuola, l’ambito parentale, internet, la TV, la scuola di musica, la palestra sono ambienti di vita quotidiana all’interno dei quali il rischio che si inneschi un meccanismo di paura, è molto forte.

La prevenzione in campo sessuale è stata fino ad ora attuata con gli adolescenti e raramente con i bambini di scuola materna e primaria che possono proprio essere le vittime dei pedofili.

In Italia parlare di sesso a scuola è, ancora oggi un “tabù”. Ci sono genitori che parlano di questi argomenti con i propri figli fin dalla più tenera età, ma molti genitori delegherebbero volentieri. In molte famiglie si evita di parlare esplicitamente di argomenti sessuali con i propri figli, e si ha paura del confronto con l’educazione che potrebbe essere impartita all’interno delle scuole, preferendo che non se ne parli. In questo atteggiamento vengono fortemente supportati dalla chiesa cattolica che sostituirebbe le famiglie, nel caso non fossero in grado di adempiere a questo compito, e rifiutando in qualche caso, di far partecipare i bambini a progetti “coraggiosamente” avviati  da qualche scuola, dimenticando, forse, che tutti sono obbligati alla scuola (la legge Coppino in Italia, nel luglio del 1877, introdusse l’obbligo dell’istruzione elementare), ma nessuno è obbligato alle comunità religiose.

In Danimarca l’educazione sessuale è obbligatoria nelle scuole frequentate dagli studenti compresi fra i  6 e i 16 anni. In Italia, in Grecia e in Irlanda non è previsto l’insegnamento di tale disciplina, ma possono essere tenuti corsi a livello sperimentale ed estemporaneo.

Sarebbe utile, dunque, fornire gli insegnanti di strumenti adatti affinché l’educazione sessuale divenga una forma educativa necessaria, anzi, indispensabile per prevenire e combattere forme di violenza come quelle a cui assistiamo quotidianamente nei confronti delle donne, degli omosessuali e dei minori, affrontando argomenti come la differenza di genere, introducendo il concetto di varianza e non di devianza e argomenti come la violenza sessuale, e gli abusi sui minori attraverso un’interpretazione laica e in prospettiva antropologico-culturale.

L’esigenza di una specifica normativa per l’introduzione nella scuola di temi riguardanti la sessualità, da decenni è oggetto di discussione nel mondo della scuola e nel Parlamento. La prima proposta di legge per l’educazione sessuale nella scuola è del 1975. Successivamente se ne sono aggiunte altre senza riuscire a superare la discussione delle commissioni parlamentari. Il dibattito si arena ancora su questioni di ordine morale.

Nel frattempo, si potrebbe lavorare a progetti curriculari da inserire nei P.O.F delle scuole dell’obbligo, utilizzando quelle norme che riconoscono spazi specifici per affrontare questa importante dimensione dell’essere umano, all’interno della scuola.

“Non basta lanciare anatemi contro la pedofilia o allontanare dai bambini coloro che ne hanno abusato se non si accetta il fatto che il miglior modo per difenderli sia renderli consapevoli” (Lorenzo Arena).

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Piana degli Albanesi, 2 milioni per il recupero della piscina e il risparmio energetico degli uffici comunali

    Cronaca

    Piana degli Albanesi, 21 maggio 2019 -Lavori di efficientamento energetico della biblioteca e del palazzo comunale,  lavori di riqualificazione della piscina. Sono i tre progetti presentati dal comune di Piana degli Albanesi risultati ammissibili a finanziamento, per un complessivo di 1.980.402..

    Continua a Leggere

  • Monreale e lo spoil system. Poltrone di sottogoverno libere per gli uomini di Arcidiacono

    Cronaca

    Monreale, 21 maggio 2019 - Con la fine del mandato di governo di Piero Capizzi e l'insediamento del nuovo sindaco, Alberto Arcidiacono, ci sarà un passaggio di consegne che riguarderà i diversi incarichi di sottogoverno. A partire da quelle dei CDA degli enti partecipati dal comune, saranno u..

    Continua a Leggere

  • Domani gli alunni del Veneziano in corsa contro fame e malnutrizione nel mondo

    Cronaca

    Monreale, 21 maggio 2019 - Si terrà domani a Monreale la Corsa contro la fame, evento sportivo e solidale organizzato da Azione contro la fame (www.azionecontrolafame.it), organizzazione che da 40 anni lotta contro la fame e la malnutrizione infantile in 50 Paesi. L'iniziativa coinvolgerà le sc..

    Continua a Leggere

  • Lavora in nero ma prende il reddito di cittadinanza, beccato a Sferracavallo un furbetto

    Cronaca

    Palermo, 21 maggio 2019 - Un palermitano di 52 anni è stato denunciato dai Carabinieri della stazione Partanna Mondello e dal locale Nucleo ispettorato del lavoro a seguito di un servizio specifico per la verifica delle disposizioni in materia di

    Continua a Leggere

  • Operazione “Blacksmith”: 19 arresti, sbaragliata la nuova rete della droga palermitana (NOMI E FOTO)

    Cronaca

      [gallery ids="103954,103955,103956,103957,103958,103959,103960,103962,103963,103964,103965,103966,103967,103968"]

    Palermo, 21 maggio 2019 - Sono state messe in atto questa mattina le misure cautelari afferenti all’operazione denominata “

    Continua a Leggere

  • EUROSCHOOL Festival. Esibizione degli alunni del Pietro Novelli di Monreale al Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle

    Cronaca

    [gallery ids="103936,103937,103938,103939,103940,103941,103942,103943,103944,103945,103946,103947"] Vigna di Valle (bracciano), 21 maggio 2019 - Sabato 18 una delegazione di 12 bambini della la D.D. Pietro Novelli, accompagnati dalla Dirigente Scolastica Chiara Di Prima


  • Fiumi di droga in tutta l’isola provenienti da Calabria e Campania

    Cronaca

    https://www.youtube.com/watch?v=bgrvFCWobrY&feature=youtu.be Palermo, 21 maggio 2019 - Dalle prima luci dell'alba è in atto una vasta operazione antidroga della Polizia di Stato, il cui obiettivo è disarticolare un sodalizio criminale che riforniva tutta la Sicilia con enor..


  • Guerra di mafia a Monreale, confermati i 3 ergastoli per l’omicidio Billitteri (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="103908,103909,103910"] La seconda sezione della Corte d'assise d'appello di Palermo ha confermato i tre ergastoli inflitti in primo grado per l'omicidio di


  • Prof sospesa a Palermo, domani alla Veneziano il Teacher Pride

    Cronaca

    Monreale, 21 maggio 2019 - "L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento". Sulla scia di questo pensiero, domani alle 11, nell'atrio della scuola Antonio Veneziano gli alunni delle terze classi insieme ai docenti leggeranno a voce alta gli articoli 21 e 33 della Costituzione Ita..


  • Decine di aziende pronte ad assumere laureati palermitani al “Career Day UniPa”

    Cronaca

    All’Università di Palermo arriva il Career Day UniPa, che permetterà ai laureati


  • Al “Margherita di Navarra” si studierà Pianoforte, Chitarra, Tromba e Percussioni

    Cronaca

    Monreale, 20 maggio 2019 - Grande traguardo raggiunto per l’Istituto Comprensivo Statale “Margherita di Navarra” di Pioppo che dal prossimo anno scol..


  • Tra vare e rosari

    Cronaca

    ..


  • Quando la musica fa la differenza: MayDay, 12 ore di concerti per sostenere l’antirazzismo

    Cronaca

    Palermo, 20 maggio 2019 - Sabato 25 maggio, presso il Castello a Mare, in via Filippo Patti, si terrà il MayDay: 12 ore di musica, arte e spettacoli dedicate a tutti coloro che credono e lottano per un mondo senza barriere. L'iniziativa, organizzata dalle associazioni Mediterraneo Antirazzista P..


  • Nuova voragine in via Olio di Lino. Un incubo senza fine

    Cronaca

    [gallery ids="103520,103521,103522"] Palermo, 20 maggio 2019 - Non c'è requie in via Olio di Lino. Una nuova voragine si è aperta pochi metri più avanti de..


  • Monreale. Il segretario generale Domenica Ficano prima vittima dello spoil system

    Cronaca

    Monreale, 19 maggio 2019 - È tempo di spoil system. Nuova amministrazione e nuovo giro di poltrone.  Il sindaco di Monreale appena insediato, Alberto Arcidiacono, avrà un bel daffare in questi mesi a dare un taglio (parziale o netto lo vedremo) co..


  • Una giornata con lo chef Benedetto Priolo: TED organizza per i suoi allievi un incontro molto speciale

    Cronaca

    Monreale, 17 maggio 2019 - Si terrà il 27 maggio, presso l'istituto TED formazione di Monreale dalle ore 9.00 alle ore 12.00, l'appuntamento con lo chef Benedetto Priolo. Priolo, membro del Culinary team Palermo, terrà una dimostrazione tecnica dal titolo "l'arte dell'intaglio", rivolta a tutti..


  • Corleone, più di 1milione di euro per il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il clima

    Cronaca

    Corleone, 19 maggio 2019 - "Sono soddisfatto, sia per i lavori d’aula che si sono conclusi con l’approvazione del 90% delle proposte all’unanimità dei presenti, sia per il clima di civile confronto/dibattito con il gruppo di opposizione". Così commenta Pio Siragusa, presidente d..


  • Taxi collettivo, una formula adottata anche a Monreale

    Cronaca

    Monreale, 19 maggio 2019 - Nasce un nuovo servizio per agevolare la mobilità dei numerosi turisti in visita a Monreale. Da pochi giorni è stata adottata la formula del taxisharing dai tassisti monrealesi, sette in tutto. Una formula già in uso a Palermo, che consente di offrire a differenti cl..