Oggi è 15/02/2019

Cronaca

Prevenzione abusi e violenze sessuali su minori: educazione sessuale nella scuola dell’obbligo?

Abusi, violenze sessuali su minori, induzione alla prostituzione minorile, pedofilia sono frequentemente perpetrate all’interno di nuclei familiari, parrocchie e anche all’interno di qualche scuola.

Pubblicato il 13 maggio 2013

Prevenzione abusi e violenze sessuali su minori: educazione sessuale nella scuola dell’obbligo?

 

Il paese di Monreale non è nuovo a questi eventi scabrosi che hanno visto coinvolti minorenni.

Spesso questi fatti vengono tenuti nascosti per la privacy dei bambini e delle famiglie coinvolte. In un piccolo paese come il nostro, infatti, è facile risalire ai protagonisti delle storie col rischio anche di criminalizzare innocenti e vittimizzare colpevoli.

In molti casi, le storie non hanno visto la luce per la paura di mettere al centro del ciclone proprio quei bambini e quei minori che hanno alle spalle famiglie “deboli”, che non hanno strumenti di difesa idonei a far condannare i colpevoli e che spesso vengono a compromessi col “carnefice”, specie quando questi si nasconde dietro una tonaca o ricopre un ruolo di potere nei confronti degli indifesi.

Il caso di cui si parla oggi a Monreale è raccapricciante. Le indagini sono in corso.

Molti monrealesi stanno prendendo posizioni estreme a difesa della presunta vittima o del presunto colpevole. Molti, dall’alto dei loro ruoli istituzionali, prescrivono ricette, attribuiscono colpe, chiedono pene esemplari, contributi e finanziamenti per attuare provvedimenti straordinari, rimandano alla famiglia o alla chiesa cattolica.

E la scuola?

Attraverso il Progetto “Felipe” (corso di “Aggiornamento per docenti e operatori scolastici sul fenomeno dell’abuso e del maltrattamento sui minori”), qualche anno fa, l’osservatorio sulla dispersione scolastica di Palermo aveva investito centinaia di migliaia di euro per la formazione anche di insegnanti di tutti gli ordini di scuola che avevano imparato ad individuare i segnali tipici dell’abuso sui minori e a segnalare i casi sospetti: la segnalazione, infatti, è obbligatoria per chi ricopre una funzione pubblica o lavora in un pubblico servizio.

Ma la prevenzione?

I bambini, oggi, devono possedere quegli strumenti indispensabili per poter vivere in maniera sicura le loro esperienze nel proprio territorio. La parrocchia, la scuola, l’ambito parentale, internet, la TV, la scuola di musica, la palestra sono ambienti di vita quotidiana all’interno dei quali il rischio che si inneschi un meccanismo di paura, è molto forte.

La prevenzione in campo sessuale è stata fino ad ora attuata con gli adolescenti e raramente con i bambini di scuola materna e primaria che possono proprio essere le vittime dei pedofili.

In Italia parlare di sesso a scuola è, ancora oggi un “tabù”. Ci sono genitori che parlano di questi argomenti con i propri figli fin dalla più tenera età, ma molti genitori delegherebbero volentieri. In molte famiglie si evita di parlare esplicitamente di argomenti sessuali con i propri figli, e si ha paura del confronto con l’educazione che potrebbe essere impartita all’interno delle scuole, preferendo che non se ne parli. In questo atteggiamento vengono fortemente supportati dalla chiesa cattolica che sostituirebbe le famiglie, nel caso non fossero in grado di adempiere a questo compito, e rifiutando in qualche caso, di far partecipare i bambini a progetti “coraggiosamente” avviati  da qualche scuola, dimenticando, forse, che tutti sono obbligati alla scuola (la legge Coppino in Italia, nel luglio del 1877, introdusse l’obbligo dell’istruzione elementare), ma nessuno è obbligato alle comunità religiose.

In Danimarca l’educazione sessuale è obbligatoria nelle scuole frequentate dagli studenti compresi fra i  6 e i 16 anni. In Italia, in Grecia e in Irlanda non è previsto l’insegnamento di tale disciplina, ma possono essere tenuti corsi a livello sperimentale ed estemporaneo.

Sarebbe utile, dunque, fornire gli insegnanti di strumenti adatti affinché l’educazione sessuale divenga una forma educativa necessaria, anzi, indispensabile per prevenire e combattere forme di violenza come quelle a cui assistiamo quotidianamente nei confronti delle donne, degli omosessuali e dei minori, affrontando argomenti come la differenza di genere, introducendo il concetto di varianza e non di devianza e argomenti come la violenza sessuale, e gli abusi sui minori attraverso un’interpretazione laica e in prospettiva antropologico-culturale.

L’esigenza di una specifica normativa per l’introduzione nella scuola di temi riguardanti la sessualità, da decenni è oggetto di discussione nel mondo della scuola e nel Parlamento. La prima proposta di legge per l’educazione sessuale nella scuola è del 1975. Successivamente se ne sono aggiunte altre senza riuscire a superare la discussione delle commissioni parlamentari. Il dibattito si arena ancora su questioni di ordine morale.

Nel frattempo, si potrebbe lavorare a progetti curriculari da inserire nei P.O.F delle scuole dell’obbligo, utilizzando quelle norme che riconoscono spazi specifici per affrontare questa importante dimensione dell’essere umano, all’interno della scuola.

“Non basta lanciare anatemi contro la pedofilia o allontanare dai bambini coloro che ne hanno abusato se non si accetta il fatto che il miglior modo per difenderli sia renderli consapevoli” (Lorenzo Arena).

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Roberto Gambino: “Sarò il candidato sindaco”. E conferma: “Se andiamo al ballottaggio vinceremo”

    Cronaca

    [gallery ids="92343,92342,92341,92340,92339,92338,92337,92332,92331,92330,92328,92327,92326"] Monreale, 15 febbraio 2019 - “Sarò il candidato sindaco”. Questo pomeriggio, all’interno di un’affollata aula consiliare, Roberto Gambino ha sciolto la riserva, visibilmente emo..

    Continua a Leggere

  • Operaio muore schiacciato, tragedia a San Cipirello

    Cronaca

    San Cipirello, 15 febbraio 2019 - È la terza in pochi giorni, ancora una

    Continua a Leggere

  • Incidente in via Pietro Novelli. Un malore improvviso gli fa perdere il controllo dell’auto

    Cronaca

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Un malore, probabilmente un capogiro, lo ha colpito all’improvviso mentre era alla guida della sua auto insieme alla moglie. L'uomo di 62 anni, ha perso il controllo della Fiat Punto su cui viaggiava finendo fuori strada. La vettura è finita contro un tubo del metano ..

    Continua a Leggere

  • Ars, approvata la finanziaria. Salvata Riscossione Sicilia e i precari dei comuni in dissesto passano a Resais

    Cronaca

    Palermo, 15 febbraio 2019 - La finanziaria regionale è stata approvata nella notte. Come già accaduto molte altre volte in precedenza, l'esame del documento finanziario si è protratto fino a tarda ora e il voto finale è arrivato dopo le sette di mattina, con 44 voti a favore e 28 contrari. D..

    Continua a Leggere

  • Roberto Gambino candidato sindaco? Oggi scioglierà la riserva. La squadra sarà quasi tutta presente

    Cronaca

    Monreale, 15 febbraio 2019 - C’è molto interesse intorno all’incontro che si terrà questo pomeriggio in aula consiliare, nel corso del quale Roberto Gambino scioglierà la riserva in merito alla sua decisione di accettare l’invito a candidarsi a sindaco di Monreale. Una riserva mantenuta fin..

    Continua a Leggere

  • Chi è Salvatore Milano, già arrestato nel 2008 nell’operazione Perseo. Al maxiprocesso, Buscetta e Contorno lo indicavano quale socio occulto del marchio “Bagagli”

    Cronaca

    Palermo, 15 febbraio 2019 - È scattata questa mattina la confisca di svariati beni appartenuti a Salvatore Milano e Filippo Giardina, nei confronti dei quali il Tribunale ha anche disposto la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno in città, per 4 anni per il ..

    Continua a Leggere

  • Abbandono rifiuti e scarti edili, Lo Biondo (#OLTRE): “La mia proposta per prevenire il degrado del territorio”

    Cronaca

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Ancora una proposta amministrativa arriva da Massimiliano Lo Biondo, candidato a sindaco alle prossime consultazioni del 28 aprile con la lista #OLTRE. Stavolta l’obiettivo è il contrasto all’abbandono selvaggio di rifiuti e scarti edili. “Necessario prevenire ..

    Continua a Leggere

  • Confiscati i 3 punti vendita Bagagli di Palermo e beni per 8 milioni di euro. Secondo la Procura sono riconducibili a Cosa Nostra

    Cronaca

    Palermo, 15 febbraio 2019 - L a Direzione Investigativa Antimafia ha eseguito questa mattina un decreto di confisca, emesso dal Tribunale di Palermo, nei confronti di Salvatore Milano, 66 anni, e Filippo Giardina, 66 anni. Le indagini su Milano e Giardina ebbero inizio..

    Continua a Leggere

  • Fondi a favore degli inquilini morosi incolpevoli. Ecco come accedere

    Cronaca

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Scade il 31 dicembre 2019 il bando per accedere al “Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli”. Il contributo riservato a favore del Comune di Monreale è destinato a sostenere i conduttori morosi al fine di prevenire gli sfratti. La somma sarà erogata in mo..

    Continua a Leggere

  • Scenari post-apocalittici in via Pio La Torre: topi, cani randagi, spazzatura e televisori rotti (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="92216,92217,92218,92219,92220,92221"]

    Monreale, 14 febbraio 2019 - È capitato spesso, purtroppo, di parlare di rifiuti abbandonati, sporcizia e degrado, ma il caso di via Pio La Torre è uno dei più vergognosi. L’argomento è già stato trattato in a..

    Continua a Leggere

  • Branco di cani aggredisce due passanti in poche ore. È emergenza randagismo a Monreale

    Cronaca

    Monreale, 14 febbraio 2019 -Continua l’emergenza randagismo. Due nuovi episodi di aggressione, nel giro di poche ore, ai danni di due persone, si sono verificati a Monreale, nello specifico in via linea Ferrata nei pressi della galleria dove i cani stazionano da tempo. U..

    Continua a Leggere

  • Far West a Palermo, un giovane rapina una farmacia in via Villagrazia e fugge in auto

    Cronaca

    Palermo, 14 febbraio 2019 - Rapina a mano armata questa mattina a Palermo, dove in via Villagrazia un giovane munito di pistola ha fatto irruzione in un farmacia minacciando il titolare e alcuni clienti presenti. Non sono ancora totalmente chiare le dinamiche dell'accaduto, il tutto è avvenuto i..

    Continua a Leggere

  • Monreale, psicologa tra i banchi di scuola. La dott.ssa Gaia Albano incontrerà gli studenti per prevenire disturbi dell’alimentazione

    Cronaca

    Monreale, 14 febbraio 2019 - Negli ultimi giorni l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Serena Potenza, ha incontrato presso la Sala Rossa del Comune di Monreale i dirigenti e i referenti delle scuole primarie, secondarie e superiori della città al fine di organizzar..

    Continua a Leggere

  • Ars, bocciato il “modello Portogallo”, è polemica. Miccichè: “Clima di ostilità”

    Cronaca

    Palermo, 14 febbraio 2019 - Stasera il Parlamento siciliano sarà impegnato nell'approvazione della legge di Stabilità regionale. La maggioranza in Aula da lunedì è andata sotto 4 volte e le polemiche hanno infiammato il Palazzo dei Normanni. Ieri i parlamentari si sono trovati ad affrontare u..

    Continua a Leggere

  • Al P. Novelli l’inaugurazione della Biblioteca Scolastica Innovativa. Le nuove tecnologie per avvicinare i giovanissimi e i meno giovani alla lettura

    Cronaca

    [gallery ids="92125,92126,92127,92128,92129,92130,92131,92132,92133,92134,92135,92136,92137,92138,92139,92140"] Monreale, 14 febbraio 2019 - "Ho imparato a leggere a cinque anni, nella classe di fratel Justiniano, nel Colegio de la Salle, a Cochabamba, in Bolivia. È la cosa più importante ..

    Continua a Leggere

  • “Comitato Pioppo comune autonomo”: “Capizzi, Caputo, Lo Biondo, Russo e il PD a favore? Ma nel 2010 si schierarono contro”

    Cronaca

    Monreale, 13 febbraio 2019 - Il progetto autonomista del “Comitato Pioppo comune autonomo” va avanti. I confini del nuovo territorio sono stati ben definiti. Includono un territorio ridotto rispetto al precedente progetto, ma con una popolazione decisamente accresciuta. In base ..

    Continua a Leggere

  • Massimiliano Lo Biondo (#OLTRE): “Premio chi differenzia”. Questa la mia proposta sulla raccolta differenziata

    Cronaca

    Monreale, 14 febbraio 2019 - Sono in vista nuovi possibili sviluppi nella gestione della raccolt..

    Continua a Leggere

  • Monreale verso le comunali. Manutenzione strade, illuminazione, aree verdi. Cosa farà il futuro sindaco per San Martino?

    Cronaca

    Monreale, 14 febbraio 2019 - Cosa farà il futuro sindaco per San Martino delle Scale? Se lo chiedono i residenti della frazione di Monreale che con l'avvicinarsi delle elezioni comunali stanno iniziando a valutare su chi riporre la propria fiducia elettorale. Strade sicure e senza buc..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com