Oggi è 24/01/2018

Cronaca

Prevenzione abusi e violenze sessuali su minori: educazione sessuale nella scuola dell’obbligo?

Abusi, violenze sessuali su minori, induzione alla prostituzione minorile, pedofilia sono frequentemente perpetrate all’interno di nuclei familiari, parrocchie e anche all’interno di qualche scuola.

Pubblicato il 13 maggio 2013

Prevenzione abusi e violenze sessuali su minori: educazione sessuale nella scuola dell’obbligo?

 

Il paese di Monreale non è nuovo a questi eventi scabrosi che hanno visto coinvolti minorenni.

Spesso questi fatti vengono tenuti nascosti per la privacy dei bambini e delle famiglie coinvolte. In un piccolo paese come il nostro, infatti, è facile risalire ai protagonisti delle storie col rischio anche di criminalizzare innocenti e vittimizzare colpevoli.

In molti casi, le storie non hanno visto la luce per la paura di mettere al centro del ciclone proprio quei bambini e quei minori che hanno alle spalle famiglie “deboli”, che non hanno strumenti di difesa idonei a far condannare i colpevoli e che spesso vengono a compromessi col “carnefice”, specie quando questi si nasconde dietro una tonaca o ricopre un ruolo di potere nei confronti degli indifesi.

Il caso di cui si parla oggi a Monreale è raccapricciante. Le indagini sono in corso.

Molti monrealesi stanno prendendo posizioni estreme a difesa della presunta vittima o del presunto colpevole. Molti, dall’alto dei loro ruoli istituzionali, prescrivono ricette, attribuiscono colpe, chiedono pene esemplari, contributi e finanziamenti per attuare provvedimenti straordinari, rimandano alla famiglia o alla chiesa cattolica.

E la scuola?

Attraverso il Progetto “Felipe” (corso di “Aggiornamento per docenti e operatori scolastici sul fenomeno dell’abuso e del maltrattamento sui minori”), qualche anno fa, l’osservatorio sulla dispersione scolastica di Palermo aveva investito centinaia di migliaia di euro per la formazione anche di insegnanti di tutti gli ordini di scuola che avevano imparato ad individuare i segnali tipici dell’abuso sui minori e a segnalare i casi sospetti: la segnalazione, infatti, è obbligatoria per chi ricopre una funzione pubblica o lavora in un pubblico servizio.

Ma la prevenzione?

I bambini, oggi, devono possedere quegli strumenti indispensabili per poter vivere in maniera sicura le loro esperienze nel proprio territorio. La parrocchia, la scuola, l’ambito parentale, internet, la TV, la scuola di musica, la palestra sono ambienti di vita quotidiana all’interno dei quali il rischio che si inneschi un meccanismo di paura, è molto forte.

La prevenzione in campo sessuale è stata fino ad ora attuata con gli adolescenti e raramente con i bambini di scuola materna e primaria che possono proprio essere le vittime dei pedofili.

In Italia parlare di sesso a scuola è, ancora oggi un “tabù”. Ci sono genitori che parlano di questi argomenti con i propri figli fin dalla più tenera età, ma molti genitori delegherebbero volentieri. In molte famiglie si evita di parlare esplicitamente di argomenti sessuali con i propri figli, e si ha paura del confronto con l’educazione che potrebbe essere impartita all’interno delle scuole, preferendo che non se ne parli. In questo atteggiamento vengono fortemente supportati dalla chiesa cattolica che sostituirebbe le famiglie, nel caso non fossero in grado di adempiere a questo compito, e rifiutando in qualche caso, di far partecipare i bambini a progetti “coraggiosamente” avviati  da qualche scuola, dimenticando, forse, che tutti sono obbligati alla scuola (la legge Coppino in Italia, nel luglio del 1877, introdusse l’obbligo dell’istruzione elementare), ma nessuno è obbligato alle comunità religiose.

In Danimarca l’educazione sessuale è obbligatoria nelle scuole frequentate dagli studenti compresi fra i  6 e i 16 anni. In Italia, in Grecia e in Irlanda non è previsto l’insegnamento di tale disciplina, ma possono essere tenuti corsi a livello sperimentale ed estemporaneo.

Sarebbe utile, dunque, fornire gli insegnanti di strumenti adatti affinché l’educazione sessuale divenga una forma educativa necessaria, anzi, indispensabile per prevenire e combattere forme di violenza come quelle a cui assistiamo quotidianamente nei confronti delle donne, degli omosessuali e dei minori, affrontando argomenti come la differenza di genere, introducendo il concetto di varianza e non di devianza e argomenti come la violenza sessuale, e gli abusi sui minori attraverso un’interpretazione laica e in prospettiva antropologico-culturale.

L’esigenza di una specifica normativa per l’introduzione nella scuola di temi riguardanti la sessualità, da decenni è oggetto di discussione nel mondo della scuola e nel Parlamento. La prima proposta di legge per l’educazione sessuale nella scuola è del 1975. Successivamente se ne sono aggiunte altre senza riuscire a superare la discussione delle commissioni parlamentari. Il dibattito si arena ancora su questioni di ordine morale.

Nel frattempo, si potrebbe lavorare a progetti curriculari da inserire nei P.O.F delle scuole dell’obbligo, utilizzando quelle norme che riconoscono spazi specifici per affrontare questa importante dimensione dell’essere umano, all’interno della scuola.

“Non basta lanciare anatemi contro la pedofilia o allontanare dai bambini coloro che ne hanno abusato se non si accetta il fatto che il miglior modo per difenderli sia renderli consapevoli” (Lorenzo Arena).

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Crudeltà a Monreale, abbandonati 5 cuccioli appena nati VIDEO «Hanno il cordone ombelicale»

    Cronaca

    [video width="400" height="220" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/01/27094019_151081138807215_6068862697045229568_n.mp4"][/video] Monreale, 23 gennaio 2018 - Atti di estrema crudeltà, non c’è altro modo per definirli, e ancora a Monreale. Sono cinque cagnetti, ab..

    Continua a Leggere

  • Crisi idrica, Palermo si prepara alla turnazione. A Monreale ricognizione delle sorgenti

    Cronaca

    Palermo, 23 gennaio 2018 - L’assenza di piogge potrebbe far tornare Palermo al passato con la turnazione dell’acqua. Le riserve idriche sono ridotte al minimo, la Regione ha chiesto al governo nazionale lo stato di calamità e all'Amap di ridurre subito i prelievi dagli invasi. Così <..

    Continua a Leggere

  • Capizzi quater, dopo un mese di vuoto istituzionale la giunta è al completo. Naimi e Zingales giurano in Sala Rossa

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Dopo circa un mese di vuoto istituzionale la giunta del comune di Monreale è di nuovo al completo, questo pomeriggio è nato il Capizzi quater. Dal 22 dicembre, in seguito al passo indietro fatto dagli assessori Battaglia e Mad..

    Continua a Leggere

  • Tariffa Tari, società partecipate, regolamento sportello unico Suap e Sue: tra i punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Una lunga lista di punti all'ordine del giorno è pronta per essere affrontata nella prossima seduta del consiglio comunale fissata per il 30 gennaio nell'aula Biagio Giordano. Tra la sfilza degli argomenti, si discuterà sulla richiesta di non applicabilità delle modifi..

    Continua a Leggere

  • Caro sindaco non dimenticate Sarina. Appello per intitolare alla fondatrice del Quartiere l’anti-villa

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Ci sono giornate come questa che una città non può dimenticare perché è dovere di chi amministra una comunità fare in modo che non vengano scordati quei cittadini che sono stati un esempio e una testimonianza preziosa. Sarina Ingrassia è tra questi. Il 23 ge..


  • Pioppo, lezioni di educazione ambientale. Gaetano Guarino: «Insegniamo ai giovani la bellezza»

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 – Il bosco inteso come fonte di ricchezza non solo naturale e paesaggistica ma anche economica, per questo deve essere tutelato e valorizzato anche dalle nuove generazioni. Con quest'obiettivo è ricominciata l’attività di educazione civica e ambientale nelle scuole de..


  • Monreale, sorpreso con la droga in strada, arrestato. Altre sei persone denunciate /FOTO

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - I carabinieri di Monreale hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il monrealese Vittorio Monte, classe 1992. Il ragazzo è stato sorpreso con 4 dosi di hashish da un grammo l’una e 100 euro in banconote di vario taglio. I ca..


  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Cronaca

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..


  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Cronaca

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..


  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Cronaca

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..


  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Cronaca

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..


  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..


  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Cronaca

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..


  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Cronaca

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..


  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Cronaca

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..


  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Cronaca

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..


  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Cronaca

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale