Oggi è 23/01/2018

Eventi

Mons. Michele Pennisi riceve l’investitura a Vescovo dell’Arcidiocesi di Monreale

Dinanzi una chiesa gremita di fedeli e alla presenza delle autorità, la nuova guida diocesana ha parlato dei pilastri fondamentali della chiesa primitiva e di ogni comunità ecclesiale e del ruolo che i cristiani devono assumere oggi, per mantenersi al passo con i tempi.

Pubblicato il 27 aprile 2013

Mons. Michele Pennisi riceve l’investitura a Vescovo dell’Arcidiocesi di Monreale

Puntuale alle 17,30 Mons. Michele Pennisi ha varcato la soglia del Duomo di Monreale, per ricevere l’investitura ufficiale a vescovo della città.

Presenti il Cardinale Paolo Romeo, il predecessore Mons. Salvatore Di Cristina, i prelati della Diocesi normanna, il Presidente della Regione siciliana e i sindaci dei 25 comuni della Diocesi. Non hanno fatto mancare il loro affetto i fedeli giunti in tanti dalla Diocesi di Piazza Armerina e dalla Diocesi di Caltagirone.

Il vescovo ha accettato l’investitura, all’interno di un tempio gremito di fedeli.

Mons. Pennisi, durante la celebrazione Eucaristica ha ringraziato il Padre per il dono di un nuovo Pastore fatto alla Comunità ecclesiale di Monreale, che oggi celebra il 746° anniversario della dedicazione di questo magnifico Duomo a Santa Maria Nuova. Intrisa di elementi teologici la prima parte dell’omelia, rivolta al Duomo, che “non è un museo ma edificio vivo di cui i cristiani siamo le pietre vive perché Gesù Cristo Risorto è vivo”. Quindi Mons. Pennisi ha parlato del Ministero del Vescovo, quale successore degli Apostoli, che “esercita la potestà che Cristo ha conferito agli apostoli mandandoli nel mondo a predicare il Vangelo”.

I testi della Liturgia della celebrazione di oggi hanno messo in rapporto l’edificio Chiesa con il popolo di Dio che in esso si raduna.

“La bellezza esteriore in questo Tempio – ha spiegato il vescovo – deve avere un chiaro riflesso e un vero riscontro nella bellezza dell’anima di ogni fedele, santificata dalla grazia attraverso il battesimo e gli altri sacramenti, che ci rendono membra del Corpo di Cristo”. E ancora “La realtà più importante di questa chiesa non sono le mura mosaicate ma le persone che riconoscono il Signore Gesù come la pietra angolare e che si riconoscono come “pietre vive” di un edificio spirituale che ha una bellezza di santità che le pietre non possono esprimere. Tutti noi come Corpo Mistico di Cristo, siamo la vera bellezza di questo tempio”.

L’omelia è stata quindi incentrata sui pilastri fondamentali della chiesa primitiva e di ogni comunità ecclesiale, che si esprime nella condivisione dei beni spirituali e materiali.

“Il primo pilastro, che fonda e riforma continuamente la Chiesa, è l’insegnamento degli Apostoli.

Il secondo pilastro è la comunione, che indica la libera condivisione o la messa in comune dei beni materiali, che rende visibile l’unione spirituale dei credenti”. Mons. Pennisi ha ricordato la finalità che deve avere la comunione: “ciascuno abbia ciò di cui ha bisogno per vivere e quelli che sono bisognosi possano contare sulla solidarietà e sulla generosità degli altri”.

Il terzo pilastro è lo spezzare il pane tra i fratelli nell’Eucaristia, nella gioia e nella semplicità di cuore, simbolo della fraternità e testimonianza concreta della comunione eucaristica. “L’eucaristia che è al centro della comunità genera una carità fattiva”.

L’assiduità alle preghiere pubbliche nel tempio e in alcuni momenti significativi della vita della comunità cristiana è il quarto pilastro.

Il vescovo ha spiegato come non dispone di un programma pastorale “prefabbricato”, che verrà invece preparato assieme alla comunità ecclesiale, ma ha scelto un motto programmatico: la frase di San Paolo “charitas Christi urget nos”. “Vi invito a farlo vostro nella vita di ogni giorno”.

La parte centrale dell’omelia è stata rivolta al ruolo delle parrocchie, chiamate ad essere non agenzie di servizi religiosi, ma luogo di manifestazione della comunione dei cristiani nella diversità dei doni spirituali e dei ministeri, nell’unità della missione.

Quindi un richiamo alle varie istituzioni di vita consacrata ed aggregazioni laicali (antiche confraternite, Azione Cattolica, nuovi movimenti ecclesiali), chiamate a dare una testimonianza di comunione nella nostra Chiesa, con una grande apertura missionaria a tutta la Chiesa. “Si tratta – ha dichiarato – di passare da un cristianesimo convenzionale di “atei devoti”, per i quali Dio è un intruso che non entra nella vita quotidiana, ad un cristianesimo maturo fondato su una fede autentica e su una testimonianza evangelica che scaturisce dalla capacità di leggere i segni dei tempi”.

Ancora un passo dell’omelia è stato rivolto alla pratica religiosa.

Le strutture pastorali devono essere adeguate ai nuovi tempi, da una pratica religiosa rinchiusa nelle sagrestie bisogna passare ad una testimonianza cristiana coraggiosa e gioiosa, che sia presente nel mondo della cultura e della costruzione della città degli uomini nella giustizia e nella pace, capace di liberarsi dalla barbarie della mafia con le piaghe cancrenose dell’usura, del pizzo, dell’idolatria, del potere e del denaro.

Infine un ricordo del beato don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia perché fedele al suo ministero di prete, testimone quindi del cammino storico della Chiesa. “La memoria di questo martirio è impegnativa per la Chiesa siciliana tutta. Il suo martirio è venuto a siglare questa stagione di impegno ecclesiale”.

Il vescovo, che non ama essere definito “antimafia“, ha però dettato la linea di comportamento che deve avere un pastore nei confronti dei mafiosi. “L’atteggiamento pastorale verso i mafiosi va accompagnato dall’esigenza di prevenire i fenomeni criminosi e di aiutare i mafiosi a pentirsi, a riparare il male fatto e a diventare persone nuove. Non bisogna abbassare la guardia per contrastare la criminalità mafiosa, ma i cristiani devono trovare motivazioni valide per contrastare questo fenomeno a partire dalla loro originale esperienza di fede e dalla loro appartenenza ecclesiale”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Caro sindaco non dimenticate Sarina. Appello per intitolare alla fondatrice del Quartiere l’anti-villa

    Eventi

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Ci sono giornate come questa che una città non può dimenticare perché è dovere di chi amministra una comunità fare in modo che non vengano scordati quei cittadini che sono stati un esempio e una testimonianza preziosa. Sarina Ingrassia è tra questi. Il 23 ge..


  • Pioppo, lezioni di educazione ambientale. Gaetano Guarino: «Insegniamo ai giovani la bellezza»

    Eventi

    Monreale, 23 gennaio 2018 – Il bosco inteso come fonte di ricchezza non solo naturale e paesaggistica ma anche economica, per questo deve essere tutelato e valorizzato anche dalle nuove generazioni. Con quest'obiettivo è ricominciata l’attività di educazione civica e ambientale nelle scuole de..


  • Monreale, sorpreso con la droga in strada, arrestato. Altre sei persone denunciate /FOTO

    Eventi

    Monreale, 23 gennaio 2018 - I carabinieri di Monreale hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il monrealese Vittorio Monte, classe 1992. Il ragazzo è stato sorpreso con 4 dosi di hashish da un grammo l’una e 100 euro in banconote di vario taglio. I ca..


  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Eventi

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..


  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Eventi

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..


  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Eventi

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..


  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Eventi

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..


  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Eventi

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..


  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Eventi

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..


  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Eventi

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..


  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Eventi

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..


  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Eventi

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Eventi

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..


  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Eventi

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..


  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Eventi

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..


  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Eventi

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..


  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Eventi

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..


  • Terreni da coltivare per i giovani. Un’opportunità di fare impresa per chi ha voglia di “sporcarsi le mani”

    Eventi

    Monreale, 19 gennaio 2018 - Terreni incolti ai giovani grazie alla Banca della Terra, un’opportunità di fare impresa per tutti quei giovani di età compresa tra i 18 e i 40 che hanno voglia di “sporcarsi le mani”. L'iniziativa è gestita dall’ISMEA, entro il 3 feb..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale