Anche il comune di Monreale incluso nella Zona Franca Urbana

0
tusa big

Oggi è stato approvato all’unanimità dalla Commissione Legislativa Attività produttive dell’ARS l’emendamento per l’istituzione della Zona Franca Urbana e della Legalità comprendente i comuni di Monreale, Ciminna, Corleone, Borgetto, Partinico, Altofonte, Cerda, Piana degli Albanesi, Santa Cristina Gela, San Giuseppe, San Cipirello, Montelepre, Godrano, Camporeale, Roccamena, Cefalà Diana, Villafrati.
In Sicilia tre ZFU sono state già istituite a fine ottobre 2009. Sono quelle di Catania, Gela ed Erice, istituite ma in attesa ancora del provvedimento ministeriale per potere essere operative.
E’ da marzo che a Sala d’Ercole sono state presentate diverse mozioni per istituire anche in Sicilia le zone franche fiscali e doganali. 
I riferimenti normativi delle zone franche sono quelli del Trattato di Lisbona, finalizzati alla riduzione del divario fra i livelli di sviluppo delle varie ragioni europee e del ritardo di sviluppo di quelle aree considerate meno favorite. In prima linea quindi le regioni insulari e quelle frontaliere.
L’istituzione delle ZFU permetterà ai territori inclusi di godere di agevolazioni fiscali e contributive per la creazione di nuove attività economiche per le micro e piccole imprese. Si tratta di un’opportunità per utilizzare gli strumenti comunitari rivolti alle regioni in difficoltà economiche.
L’emendamento approvato oggi in Commissione è stato presentato dal deputato regionale Salvino Caputo e Vice presidente della Commissione e autorizza l’Assessore per l’Economia ad avviare le procedure per l’istituzione delle ZFU con utilizzazione di fondi comunitari per investimenti nel territorio e di rilancio delle attività economiche. 
“Con questo emendamento approvato oggi dalla commissione – dichiara Caputo – si avrà la possibilità di costituire in questi comuni una Zona Franca Urbana per la Legalità e sarà un’occasione di sviluppo per il tessuto economico del territorio. L’istituzione della zona franca – conclude Caputo – consentirà l’utilizzo di fondi comunitari per rilanciare l’economia di questo territorio che ha anche vissuto i problemi legati allo scioglimento dei consigli comunali e delle Giunte per infiltrazione mafiosa”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com