MONREALE (PA): PRESSANTI CONTROLLI SUL TERRITORIO, ALTRI 2 ARRESTI ESEGUITI DAI CARABINIERI.

0
acqua park

Nel week-end, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monreale, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio al dettaglio di droga, hanno tratto in arresto il monrealese R. r., classe 1985, disoccupato, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’operazione è nata da una segnalazioni fatte da alcuni cittadini che avevano riportato al “112” del Pronto Intervento, alcuni giorni fa, un sospetto “via vai” di giovani presso l’abitazione dell’arrestato.

Quando i militari l’hanno visto aggirarsi presso la zona denominata “Canale” del centro normanno l’hanno immediatamente fermato e perquisito: negli slip nascondeva una dose di cocaina. A quel punto i militari hanno esteso il controllo anche al suo domicilio, oggetto di numerose segnalazioni, e hanno rinvenuto dentro un armadio della stanza da letto 4 dosi di “cocaina” e 3 dosi di “hashish”. Sono scattate così le manette ai polsi di R. r., per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, dopo la convalida, è stato posto alla misura dell’obbligo di firma alla P.G. per tre volte alla settimana.

Nella stessa giornata i Carabinieri della locale Stazione hanno tradotto all’Ucciardone Giuseppe BARBOGLIO, pregiudicato monrealese classe 1982, già agli arresti domiciliari.

Negli ultimi giorni, durante una serie di controlli a persone sottoposte a misure cautelari, era stato sorpreso più volte in compagnia di persone estranee al suo nucleo familiare e per questo motivo, su richiesta della Stazione Carabinieri di Monreale, il Magistrato di sorveglianza ha disposto l’aggravamento della misura che gli era imposta con la sostituzione della detenzione in carcere.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.