Oggi è 24/01/2018

Politica

Napolitano, voto 6. La scuola dimenticata

Riportiamo integralmente un articolo pubblicato da Alex Corlazzoli, direttore responsabile di Filo Diretto, sul quotidiano online “Il Fatto Quotidiano”. Se potessi dare un voto al discorso..

Pubblicato il 2 gennaio 2013

Napolitano, voto 6. La scuola dimenticata

napolitanoRiportiamo integralmente un articolo pubblicato da Alex Corlazzoli, direttore responsabile di Filo Diretto, sul quotidiano online “Il Fatto Quotidiano”.

Se potessi dare un voto al discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, non avrei alcun dubbio a dare un 6, una sufficienza scarsa. La forma c’è, manca la sostanza. E come direbbero certi desueti maestri: “Si è impegnato ma poteva dare di più”.

Giorgio Napolitano si è dimenticato di parlare della nostra scuola pubblica. Ha risolto la questione dicendo che le opportunità ai giovani “bisogna darle soprattutto attraverso politiche pubbliche di istruzione e formazione rispondenti alle tendenze e alle esigenze di un più avanzato sviluppo economico e civile”.

Il Presidente si è ben guardato dall’affermare che l’istruzione in Italia è una vera e propriaemergenza. Eppure il rilancio dell’economia e l’avanzamento civile dell’Italia passano da un serio investimento su chi domani dovrà essere la nuova classe dirigente del Paese.

Nel 2012 la spesa pubblica per l’istruzione ammontava al 4,9% del Pil, contro una media Ocse del 6,2%, percentuale che colloca l’Italia al 31° posto su 37. Ancora peggiore è il dato che riguarda la percentuale della spesa per l’istruzione sul totale della spesa pubblica: solo il 9% contro una media Ocse del 13% (31° posto su 32).

L’Italia continua ad avere una bassa percentuale di laureati: solo il 15% della popolazione tra i 25 e i 64 anni contro una media Ocse del 31 per cento. Ma a questo basso numero di laureati non fa riscontro un elevato numero di occupati perché la disoccupazione è aumentata significativamente proprio tra i laureati, più che tra i diplomati.

Nel 2012 grazie al Governo la scuola ha perso un’occasione: lo scorso gennaio con il decreto legge sulle semplificazioni, uno dei primi provvedimenti legislativi del Governo Monti, si tenta il rilancio dell’autonomia scolastica mediante il potenziamento dell’organico di istituto. Viene prevista una dotazione complessiva di diecimila nuovi posti docente che rappresentano l’organico funzionale, una risorsa che potrebbe consentire attività integrative, progetti, sostituzione di docenti e flessibilità organizzative e didattiche. Però, in sede di conversione in legge del decreto il Ministero dell’Economia, a causa della crisi finanziaria, pone il veto all’incremento dei 10mila posti di organico.

Se poi vogliamo riflettere sulla competitività italiana (al di là dei dati delle prove Invalsi tanto care al ministro Profumo) secondo Eu Kids Online nella classifica europea delle competenze digitali dei ragazzi tra gli 11 e i 16 anni, l’Italia si colloca al penultimo posto, prima della Turchia. Un dato che si accompagna al fatto che appena un’aula su venti è dotata di Adsl.

Una situazione che gli insegnanti del coordinamento docenti di Varese e provincia, in lotta da mesi per mettere in luce la grave situazione della scuola, non hanno dimenticato nemmeno il primo giorno dell’anno. Martedì mattina hanno messo in scena, sotto lo sguardo attonito dei passanti, un flash mobin piazza Montegrappa. “Senza pubblica istruzione solo cadaveri e nessun futuro”, hanno scritto su uno striscione appeso davanti a tanti insegnati a terra coperti da un lenzuolo bianco.

Alex Corlazzoli

immagine art Alex

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Crudeltà a Monreale, abbandonati 5 cuccioli appena nati VIDEO «Hanno il cordone ombelicale»

    Politica

    [video width="400" height="220" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/01/27094019_151081138807215_6068862697045229568_n.mp4"][/video] Monreale, 23 gennaio 2018 - Atti di estrema crudeltà, non c’è altro modo per definirli, e ancora a Monreale. Sono cinque cagnetti, ab..

    Continua a Leggere

  • Crisi idrica, Palermo si prepara alla turnazione. A Monreale ricognizione delle sorgenti

    Politica

    Palermo, 23 gennaio 2018 - L’assenza di piogge potrebbe far tornare Palermo al passato con la turnazione dell’acqua. Le riserve idriche sono ridotte al minimo, la Regione ha chiesto al governo nazionale lo stato di calamità e all'Amap di ridurre subito i prelievi dagli invasi. Così <..

    Continua a Leggere

  • Capizzi quater, dopo un mese di vuoto istituzionale la giunta è al completo. Naimi e Zingales giurano in Sala Rossa

    Politica

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Dopo circa un mese di vuoto istituzionale la giunta del comune di Monreale è di nuovo al completo, questo pomeriggio è nato il Capizzi quater. Dal 22 dicembre, in seguito al passo indietro fatto dagli assessori Battaglia e Mad..

    Continua a Leggere

  • Tariffa Tari, società partecipate, regolamento sportello unico Suap e Sue: tra i punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale

    Politica

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Una lunga lista di punti all'ordine del giorno è pronta per essere affrontata nella prossima seduta del consiglio comunale fissata per il 30 gennaio nell'aula Biagio Giordano. Tra la sfilza degli argomenti, si discuterà sulla richiesta di non applicabilità delle modifi..

    Continua a Leggere

  • Caro sindaco non dimenticate Sarina. Appello per intitolare alla fondatrice del Quartiere l’anti-villa

    Politica

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Ci sono giornate come questa che una città non può dimenticare perché è dovere di chi amministra una comunità fare in modo che non vengano scordati quei cittadini che sono stati un esempio e una testimonianza preziosa. Sarina Ingrassia è tra questi. Il 23 ge..


  • Pioppo, lezioni di educazione ambientale. Gaetano Guarino: «Insegniamo ai giovani la bellezza»

    Politica

    Monreale, 23 gennaio 2018 – Il bosco inteso come fonte di ricchezza non solo naturale e paesaggistica ma anche economica, per questo deve essere tutelato e valorizzato anche dalle nuove generazioni. Con quest'obiettivo è ricominciata l’attività di educazione civica e ambientale nelle scuole de..


  • Monreale, sorpreso con la droga in strada, arrestato. Altre sei persone denunciate /FOTO

    Politica

    Monreale, 23 gennaio 2018 - I carabinieri di Monreale hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il monrealese Vittorio Monte, classe 1992. Il ragazzo è stato sorpreso con 4 dosi di hashish da un grammo l’una e 100 euro in banconote di vario taglio. I ca..


  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Politica

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..


  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Politica

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..


  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Politica

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..


  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Politica

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..


  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Politica

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..


  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Politica

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..


  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Politica

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..


  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Politica

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..


  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Politica

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Politica

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..


  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Politica

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale