DI MATTEO: NEL 2013 AUMENTEREMO L’IMU SOLO SULLA SECONDA CASA

0
tusa big

Filippo Di Matteo
Filippo Di Matteo
Mai più AMAT. Da Gennaio partirà il servizio di navetta gratuito. Un risparmio di €17.000 mensili per il comune.

Durante la conferenza stampa di fine anno il sindaco ha risposto alle numerose domande dei giornalisti.

Questione ATO: “Il Comune aderirà al piano di salvataggio predisposto dalla Regione Siciliana. Tramite il prestito restituito in cinque anni, potremo saldare il debito contratto con la Società d’Ambito. I nostri uffici stanno provvedendo a quantificarlo. E’ nostra intenzione, alla liquidazione degli ATO, prevista per Luglio, fornire il servizio in house. L’ATO sta inoltre per presentare il nuovo piano di gestione della raccolta differenziata che permetterà di ridurre i costi di conferimento in discarica”.

I giornalisti presenti hanno evidenziato come i cittadini monrealesi sono sobbarcati da una eccessiva pressione fiscale. Di Matteo ha risposto come “il nostro comune, ad oggi, non è il più gravato di tasse. L’80% dei comuni siciliani ha portato al massimo consentito la tariffa IMU. E’ mia intenzione non toccare la prima casa, cercheremo di contenere l’aumento dell’IMU sulla seconda casa, cioè su coloro che hanno una maggiore capacità contributiva. E comunque l’attuale 7,6 non verrà certo portato al valore massimo,10,6. Cercheremo di scegliere la strada fiscale che penalizzi meno i meno abbienti”.

 

“La delibera di aumento della TARSU è stata inevitabile, dato il rifiuto del consiglio comunale di aumentare l’IMU sulla seconda casa da noi proposto. Abbiamo anticipato di un anno una manovra che va comunque fatta. Da gennaio, per legge, i comuni dovranno coprire l’intero costo del servizio. La lotta all’evasione – continua Di Matteo – ha portato enormi risultati positivi. Nel 2011 abbiamo recuperato oltre un milione di euro. L’operazione del catasto, che è riuscito a censire circa 3000 costruzioni fantasma, garantirà ulteriore gettito, finora evaso”.

Altra questione discussa è stata quella sul turismo, altro punto dolente, in termini di introiti, per una città che gode di un enorme patrimonio culturale. Il sindaco ha dichiarato che la tassa di soggiorno e quella di ingresso garantiranno un gettito congruo che verrà devoluto per migliorare la qualità dei servizi turistici. Ma Di Matteo pensa che sarà il museo multimediale, che sarà allestito nel complesso monumentale “Guglielmo”, a permettere al comune di ottenere incassi importanti. Tempo di consegna della struttura l’estate.

La rinuncia all’Amat è per Di Matteo una grande conquista. Il servizio di trasporto non verrà più fornito dalla municipalizzata palermitana, ma sostituito da un servizio di navetta, presumibilmente fornito dalla ditta Giordano, senza alcun biglietto a carico dell’utente. Con il nuovo contratto, il costo per il Comune si abbatterà da €22.000 al mese a €5.000. Il servizio non sarà però attivo in tempi brevissimi. “Dobbiamo impegnare le somme nel bilancio 2013 e quindi dopo l’approvazione del bilancio 2012”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com