Editoriale Ottobre di Luigi Gullo

0
tusa big

Dopo la pausa estiva la redazione di Filo Diretto riprende i lavori. Abbiamo deciso di pubblicare il numero di Ottobre in prossimità delle elezioni regionali per fornire un’informazione più precisa e puntuale su un tema molto importante e che ci vede particolarmente coinvolti, data la presenza di sei candidati monrealesi al Parlamento siciliano.  La Sicilia e il confronto elettorale che l’attende sono sotto i riflettori di tutta l’Italia.

Dall’esito delle urne potrebbero emergere indicazioni influenti sui futuri rapporti politici in Parlamento e sulle coalizioni che si costruiranno in vista delle Politiche del 2013. La Sicilia, da sempre considerata laboratorio politico d’Italia, sarà lo specchio delle tendenze e delle scelte di una parte molto rappresentativa di italiani. La Sicilia, chiamata a dare un giudizio sull’operato della uscente amministrazione guidata da Lombardo e sulla politica regionale, rappresenta, anche se con i dovuti distinguo e peculiarità, uno spaccato del sentimento politico nazionale. Le scelte di grande coalizione del PD con l’apertura a destra, le posizioni più intransigenti e critiche dell’IDV e di SEL, un PDL in crisi di identità, orfano di una figura carismatica capace di fare da collante tra le varie anime del partito e oggi caduto in balìa di varie correnti centrifughe, ed infine il tornado del Movimento Cinque Stelle, sono dinamiche politiche paragonabili a quelle che si vivono a Roma. Attendiamo di scoprire se il Movimento creato da Grillo, che beneficia di una campagna elettorale offerta generosamente dai vari Fiorito, Lusi e Penati, sarà in grado anche in Sicilia di guadagnare il voto d’opinione. Vedremo se i partiti tradizionali saranno penalizzati dal vento dell’antipolitica che sta vorticosamente soffiando in Italia o riusciranno a mantenere le proprie posizioni. Se i siciliani si mostreranno sensibili o refrattari al cambiamento, se sapranno scrollarsi di dosso una classe politica che ha continuato a fare sprofondare l’isola e che ha dimostrato di essere incapace di ridurre i tanti e annosi problemi che la stanno affossando, o se rimarranno fedeli ai soliti nomi legati ormai da diversi lustri alle onorevoli poltrone. Di sicuro, anche in Sicilia, un fenomeno importante e grave è costituito dal crescente astensionismo. Tra tessere elettorali bruciate e palesi manifestazioni di diserzione delle urne, i legittimi sentimenti di rabbia e di protesta e i conati di vomito dei cittadini dinanzi agli scandali della casta stanno trovando una valvola di sfogo nel modo più sbagliato e controproducente possibile. Il diritto al voto rimane ancora la principale e più incisiva forma democratica a disposizione del cittadino per influire sul futuro del paese. La sua rinuncia non potrà disarcionare i politicanti dalle loro poltrone né andrà ad intaccare i loro pacchetti di consensi clientelari. Al contrario, garantirà ai soliti nomi di mantenere le stesse poltrone. L’astensionismo del voto libero contribuirà a rendere più facile e probabile l’elezione e ad aumentare il peso specifico della solita nomenclatura tra gli scranni del Parlamento. La casta non teme le tessere elettorali bruciate, anzi ringrazia del gesto. La casta paventa che sempre più cittadini, liberi o affrancati dalla demagogia e dalle false promesse, decidano di sventolare dinanzi ai loro occhi le tessere elettorali con l’intento dichiarato di presentarsi alle urne in massa per esprimere un voto alternativo. Altro che astensionismo. Sta in questo il vero potere dell’elettore. Non serve stare in attesa che il cambiamento arrivi sempersonale, professionale e a volte anche politico, che le ha dotate dei requisiti necessari per svolgere un compito arduo ma nobile, e che le rende degne del titolo di Onorevole. La redazione di Filo Diretto, aperta da sempre al contributo dei cittadini, si è arricchita oggi di altre firme e quindi di ulteriori energie che le hanno permesso di avviare un nuovo progetto.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com