Salvatore Crimi e Salvatore Grizzaffi ordinati sacerdoti al Duomo di Monreale

La celebrazione avvenuta con partecipazione ristretta di fedeli all'interno del Duomo di Monreale a causa delle norme per il distanziamento sociale

Salvatore Crimi (27 anni) di San Giuseppe Jato, e Salvatore Grizzaffi (39 anni) di Corleone questo pomeriggio sono stati ordinati sacerdoti all’interno della Basilica Cattedrale di Monreale. La celebrazione è stata presieduta dall’arcivescovo di Monreale Michele Pennisi.

La date scelta per l’ordinazione dei due sacerdoti è significativa. Il 29 giugno è la Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, colonne della Chiesa e predicatori instancabili della Parola di Dio. Una data che accomuna tanti sacerdoti e che si lega anche al Seminario arcivescovile di Monreale, di cui Pietro e Paolo sono Patroni. La celebrazione è avvenuta con partecipazione ristretta di fedeli all’interno del Duomo di Monreale a causa delle norme per il distanziamento sociale.

Salvatore Crimi  il 3 luglio 2019 è ordinato diacono ed  è stato inviato a Carini per esercitare il suo ministero a servizio della Chiesa Madre. Salvatore Grizzaffi, invece, dopo essere stato ordinato diacono è stato inviato ad Altofonte per esercitare il suo ministero a servizio della Chiesa Madre.

“Il Vostro esempio incoraggi, altri giovani a seguire Cristo con eguale disponibilità – he detto l’arcivescovo Pennisi ai due nuovi sacerdoti nel corso dell’omelia – Per questo preghiamo perché il “Padrone della messe” continui a chiamare operai per il servizio del suo Regno, perché “la messe è molta”. Affido ciascuno di voi, il confratello mons. Salvatore Di Cristina e tutto il presbiterio alla intercessione di Maria Regina degli Apostoli e Madre dei sacerdoti, dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, del beato don Pino Puglisi, perché possiate essere sempre segni visibili e trasparenti dell’amorevole cura divina per ogni persona ad imitazione di Gesù Cristo Buon Pastore mite ed umile di cuore”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.