Medaglia d’oro alla carriera alla pediatra Dott.ssa Benedetta Ferraro, primo medico donna di Monreale

Primo medico donna della cittadina normanna, è stata per decenni punto di riferimento a Monreale per le affezioni pediatriche. Diverse generazioni di monrealesi sono stati oggetto delle sue attenzioni e cure

0
acqua park

Monreale, 12 settembre 2017 – Il 14 Settembre 2017 alle ore 17,00,  presso Villa Magnisi, prestigiosa sede dell’Ordine dei Medici di Palermo, verrà conferita la medaglia d’oro alla carriera alla Pediatra Dott.ssa Benedetta Ferraro, prima donna medico della città di Monreale. Il presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo Dott. Salvatore Amato intende premiare così la Dott.ssa Ferraro per i suoi 50 anni di attività professionale.

Nata a Monreale il 15/07/1940, diplomata presso il liceo Meli di Palermo, presidentessa della FUCI (Federazione Universitari Cattolici Italiani) sez. di Monreale nei primi anni ‘60, laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Palermo nel Luglio del 1966 con il massimo dei voti. 

Specializzata in Pediatria generale e Puericultura prima e successivamente in Malattie Infettive e Tropicali presso la Clinica Pediatrica di Palermo sotto l’attenta guida del Prof. Michele Gerbasi. 

Ha lavorato, da subito, presso l’Ospedale dei Bambini “G. Di Cristina” di Palermo, prima presso il Pronto Soccorso Pediatrico e successivamente presso la Divisione Lattanti, esercitando contemporaneamente, per alcuni anni, l’attività di Pediatra mutualista a Monreale.

Dedicatasi, quindi, esclusivamente alla professione ospedaliera, è divenuta prima aiuto primario del reparto “Prematuri” e successivamente Responsabile della Neurologia Neonatale dell’Unità Operativa di Terapia Intensiva Neonatale dell’ARNAS Civico diretta dalla Prof.ssa Piera Buttitta.

Autrice di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali su argomenti pediatrici e neonatologici, relatrice in diversi congressi pediatrici.

Primo medico donna della cittadina normanna, è stata per decenni punto di riferimento a Monreale per le affezioni pediatriche, diverse generazioni di monrealesi sono stati oggetto delle sue attenzioni e cure, rimanendo per tutti indelebile la sua disponibilità umana e la sua preparazione professionale. 

Moglie dell’indimenticato Prof. Giuseppe Scalici con il quale ha condiviso la gran parte delle soddisfazioni della sua vita professionale e non, ha dedicato molto della sua attività di medico anche ad opere di volontariato nel suo quartiere d’origine Bavera-Madonna delle Grazie, dove tutt’ora viene ricordata con grande affetto e immutata stima. 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.