Monreale, emergenza maltempo. Decine gli interventi nel territorio

Numerosi ma non gravi sono i danni che il violento nubifragio ha causato nel Monrealese

0
Immobiliare Max

IMG-20170911-WA0059

Monreale, 11 settembre 2017 – Sono tantissimi gli interventi eseguiti da tecnici comunali, operai, Protezione Civile comunale, associazione Overland, operai della Provincia e Anas in seguito allo straordinario evento meteorico avvenuto questa notte. Un piccolo ciclone si è infatti abbattuto in mezza provincia di Palermo dopo aver colpito, qualche ora prima la provincia di Trapani.

Numerosi ma non gravi sono i danni che il violento nubifragio ha causato nel Monrealese. Gli operai stanno intervenendo in queste ore in varie zone. Interventi di ripristino della viabilità sono già stati effettuati in via Linea Ferrata, in via Valla Cuba, in Circonvallazione, in via Mulini, in via Valla Tajo a Pioppo.

Stanotte la Protezione Civile è intervenuta sulla SP 20 di Giacalone per liberare la strada da un grosso albero caduto. Un altro albero è caduto in via Baronio Manfredi.

Durante il nubifragio diversi tombini sono esplosi lungo le strade urbane, soprattutto all’interno del quartiere Bavera, a causa dell’improvviso aumento della portata delle acque meteoriche e della presenza di rifiuti che ne ostacolavano il passaggio.

Disagi per i residenti di via Biagio Giordano dove l’acqua è entrata all’interno di alcune abitazioni. Lungo la Circonvallazione di Monreale, nei pressi del semaforo, sono stati segnalati due lampioni dell’illuminazione pubblica pericolanti.

Stamattina è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per rimuovere alcune grosse fronde del Ficus che si trova a Villa Savoia, strappate via dal forte vento di stanotte.

Rimane inagibile al momento la scuola D’Aleo di Monreale a causa di alcune infiltrazioni di acqua. Qui gli operai comunali saranno impegnati a rimuovere i pannelli del contro-soffitto, sarà cura della Provincia eseguire i lavori di ripristino più importanti.  

A Pioppo il rifugio della squadra antincendio Casaboli stanotte è stato invaso da una frana di fango. La squadra antincendio che si trovava sul posto ha dovuto lasciare la postazione e recarsi a Pioppo. Il versante, percorso dal fuoco durante le scorse settimane, a causa delle forti piogge ha ceduto una grossa quantità di detriti che si sono riversati in via Valla Tajo diventata un vero e proprio torrente. Stamani gli operai hanno ripulito la postazione ma la strada che porta a Casaboli rimane poco percorribile. 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.