Monreale, non riesce più a campare. Si incatena al municipio operatore ex Ato – VIDEO

“Non so più come devo fare, devo pagare la casa. Ho 4 bambini e non so cosa dargli da mangiare”

0
tusa big


 

Monreale, 2 agosto 2017 – Non riesce più a tirare a campare, bollette da pagare, numerose bocche da sfamare, una casa in affitto. E questa mattina ha deciso di incatenarsi al portone del palazzo del Municipio di Monreale e di esporre un cartellone con le motivazioni del suo gesto, un gesto di un uomo che vuole far valere i propri diritti.

Da tre mesi il signor Buccheri, monrealese, non riceve le dovute somme che servono per il sostentamento della propria famiglia. Attende la reintroduzione al lavoro presso la ditta che si è aggiudicata il servizio di raccolta dei rifiuti nel comune di Monreale. “Non so più come devo fare, devo pagare la casa. Ho 4 bambini e non so cosa dargli da mangiare”. L’ex operaio ultimamente tira a campare chiedendo piccoli prestiti ad amici e parenti.

Il signor Buccheri non riesce a spiegarsi quale sia la motivazione per cui non è ancora stato reintrodotto all’interno del gruppo dei lavoratori ex Ato che attualmente prestano servizio presso la ditta privata.

Dopo una breve trattativa con i carabinieri di Monreale, accorsi sul posto, il signor Buccheri è stato convinto a desistere dalla protesta e a togliere le catene. Lunedì avrà un incontro con il sindaco e con l’assessore Cangemi.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.