Il CRES di Monreale in abbandono tra furti e vandalismo, ecco le immagini girate all’interno VIDEO

È spettrale l’ambiente che ci siamo trovati davanti ai nostri occhi

acqua park

Monreale, 20 maggio – Il CRES di Monreale si trova in uno stato di degrado assoluto. L’ex Centro di Ricerca elettronica in Sicilia, quel grosso immobile che sovrasta la città lungo via regione Siciliana, è ormai da anni preda di atti vandalici, furti e danneggiamenti. Con l’autorizzazione dei Carabinieri di Monreale e accompagnati dal consigliere di Cambiamo Monreale Giuseppe Guzzo, siamo entrati all’interno dei locali abbandonati muniti di telecamere e di drone.

È spettrale l’ambiente che ci siamo trovati davanti ai nostri occhi. Camminiamo tra oggetti distrutti, computer sparsi dappertutto, muri divelti, cataste di documenti ovunque. Come mostrano le immagini, montate da Andrea Schimmenti, niente è stato risparmiato dai numerosi raid che la struttura ha subito, e continua a subire, ne tempo.

Nel video che vi mostriamo Piero Virga, monrealese, ex dipendente del CRES, racconta la storia di questa struttura che dava lavoro a circa 50 persone tra personale tecnico e amministrativo: da quando si organizzavano corsi di alta formazione o progetti di ricerca alla crisi finanziaria dell’ente, fino ad oggi.

Dopo il fallimento dell’Ente, la struttura venne chiusa e successivamente affidata dal Demanio regionale al Comune di Monreale. Il prestigioso immobile sarebbe dovuto diventare un centro direzionale pronto ad ospitare gli uffici comunali monrealesi. Successivamente l’immobile, nonostante il progetto dell’amministrazione venne assegnato in parte all’Ato Palermo Due in liquidazione. All’interno del CRES vi erano uffici, aule, laboratori ma oggi tutto è andato inesorabilmente distrutto. 

Filodiretto ha intervistato per conoscere le sorti del Cres di Monreale l’assessore Santo D’Alcamo. L’intervista sarà pubblicata nei prossimi giorni. 

 

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.