Palermo, torna “La via dei librai”. Un chilometro di città: dai Quattro Canti fino al Piano della Cattedrale

Due giorni di festa, attività culturali, visite guidate, 63 stand che spaziano dal Comune di Monreale ai numerosi bar della zona, dai gioiellieri alle case editrici locali

Immobiliare Max

Palermo, 21 aprile 2017 – Una fiera tra libri e librai, botteghe gastronomiche che ricadono lungo l’asse, il coinvolgimento di istituzioni e il piacere di riscoprire la condivisione di spazi comuni. Per un chilometro di città, dai Quattro Canti fino al Piano della Cattedrale, “La via dei librai” torna per il secondo anno di seguito e raddoppia. Nata nel 2016 grazie all’Associazione “Cassaro Alto” in occasione della Giornata Mondiale del Libro, propone due giornate intense. Un programma fitto, che si snoda lungo un percorso che asseconda la vocazione naturale dell’antico Cassaro alla promozione della cultura del libro, valorizzando anche le attività dei soci, dai bar agli esercenti commerciali.

Due giorni di festa, attività culturali, visite guidate, 63 stand che spaziano dal Comune di Monreale ai numerosi bar della zona, dai gioiellieri alle case editrici locali, passando per le associazioni come il Centro Padre Nostro, Le Balate oppure la parrocchia di Sant’Agnese ai Danissinni. “Siamo particolarmente fieri – spiegano i soci di ‘Cassaro Alto’ – di celebrare la seconda edizione di un’iniziativa di grande coinvolgimento cittadino. Via Vittorio Emanuele, che da sempre rappresenta il cuore di Palermo, torna a pulsare come un tempo grazie all’impegno di librai, editori, scuole, Università, biblioteche e associazioni, riuniti dai commercianti della nostra Associazione con l’amministrazione comunale. Una sinergia tra pubblico e privato di lungo respiro”.

Nel corso della giornata sono previste letture itineranti e concerti, un workshop sull’evoluzione del libro a cura della Biblioteca Centrale, letture en plein air di classici della letteratura sul piano della Cattedrale. Alle 16 le presentazioni: da “Un paese al crocevia. Storia di Bolognetta” di Santo Lombino a “Liberi e forti” di Don Calogero D’Ugo, da “Quattro & Nove” di Francesco Baiamonte a “Palermo al tempo dei Beati Paoli” di Adriana Chirco. Alle 18.30 il reading “Palermo da leggere”, con Angelo Di Liberto e Carlo Cacciatore di “Billy, il vizio di leggere”, a cura di Modus legendi e Fondazione Salvare Palermo. Introduce Rosanna Pirajno nella Chiesa San Giovanni Decollato e a seguire “Tradurre la laicità” di Oscar Cavagnini. Alle 21,30 tocca a “La notte porta scompiglio” di e con Eugenia Nicolosi e Alessia Rotolo per concludere con l’esibizione di Angelo Daddelli “Si canta e s’abballa in sicilianu o Cassaru”  e Salvo Piparo ne “Il cunto di Panormus”. Palco della Cattedrale.

Domenica si ricomincia alle 10 con “Balistreri e Buttitta”. Reading a cura dell’Associazione Parru cu tia mentre alle 12 Fondazione Salvare Palermo e Fondazione Unesco Sicilia. Presentano il progetto “Botteghe storiche lungo il percorso Arabo-Normanno”.  Alle 16  la presentazione del libro “Antonino Palminteri un artista gentiluomo nel panorama operistico dell’ 800” di Angela Balistreri e a seguire  “L’eradicazione degli artropodi” di e con Mariarita Sgarlata, già Assessore regionale ai beni culturali. Coordina Enrico Del Mercato. Alle 18 “L’ultima favola”, Boris Giuliano raccontato da Franco Nicastro. Alle 19 la presentazione del libro sul Piano della Cattedrale de “L’impostore” di Franco Perlasca sul padre, Giorgio Perlasca. Intervengono Franco Perlasca ed Elvira Terranova.

Tanti gli eventi collaterali le visite guidate all’affresco “Il trionfo di Davide” nella Chiesa di San Giovanni dell’Origlione e alla Cupola del Santissimo Salvatore . Apertura straordinaria dell’Archivio storico e della Biblioteca comunale, dalle 10 alle 18 con possibilità per i visitatori di usufruire di visite guidate alle  10.30, alle 12  e alle 16. La Cooperativa Terradamare propone “Una notte al museo e Poesie di Giuseppina Turrisi Colonna” a Palazzo Asmundo, dalle 18 sino a mezzanotte. Mentre il teatro Ditirammu con la sua Lapa si esibirà lungo il Cassaro. Tra le passeggiate: “I Beati Paoli” e “Palermo di carta”.

Sabato alle 10 l’inaugurazione alla presenza del sindaco, dell’Arcivescovo e del rettore lungo la via Matteo Bonello, tra l’esibizione della Fanfara del XII Battaglione Carabinieri Sicilia, e gli studenti del Convitto Nazionale “Giovanni Falcone”.  Nel corso della giornata sono previste letture itineranti e concerti, un workshop sull’evoluzione del libro a cura della Biblioteca Centrale, letture en plein air di classici della letteratura sul piano della Cattedrale. Alle 16 le presentazioni: da “Un paese al crocevia. Storia di Bolognetta” di Santo Lombino a “Liberi e forti” di Don Calogero D’Ugo, da “Quattro & Nove” di Francesco Baiamonte a “Palermo al tempo dei Beati Paoli” di Adriana Chirco. Alle 18.30 il reading “Palermo da leggere”, con Angelo Di Liberto e Carlo Cacciatore di “Billy, il vizio di leggere”, a cura di Modus legendi e Fondazione Salvare Palermo. Introduce Rosanna Pirajno nella Chiesa San Giovanni Decollato e a seguire “Tradurre la laicità” di Oscar Cavagnini. Alle 21,30 tocca a “La notte porta scompiglio” di e con Eugenia Nicolosi e Alessia Rotolo per concludere con l’esibizione di Angelo Daddelli “Si canta e s’abballa in sicilianu o Cassaru”  e Salvo Piparo ne “Il cunto di Panormus”. Palco della Cattedrale.

Domenica si ricomincia alle 10 con “Balistreri e Buttitta”. Reading a cura dell’Associazione Parru cu tia mentre alle 12 Fondazione Salvare Palermo e Fondazione Unesco Sicilia. Presentano il progetto “Botteghe storiche lungo il percorso Arabo-Normanno”.  Alle 16  la presentazione del libro “Antonino Palminteri un artista gentiluomo nel panorama operistico dell’ 800” di Angela Balistreri e a seguire  “L’eradicazione degli artropodi” di e con Mariarita Sgarlata, già Assessore regionale ai beni culturali. Coordina Enrico Del Mercato. Alle 18 “L’ultima favola”, Boris Giuliano raccontato da Franco Nicastro. Alle 19 la presentazione del libro sul Piano della Cattedrale de “L’impostore” di Franco Perlasca sul padre, Giorgio Perlasca. Intervengono Franco Perlasca ed Elvira Terranova.

Tanti gli eventi collaterali le visite guidate all’affresco “Il trionfo di Davide” nella Chiesa di San Giovanni dell’Origlione e alla Cupola del Santissimo Salvatore . Apertura straordinaria dell’Archivio storico e della Biblioteca comunale, dalle 10 alle 18 con possibilità per i visitatori di usufruire di visite guidate alle  10.30, alle 12  e alle 16. La Cooperativa Terradamare propone “Una notte al museo e Poesie di Giuseppina Turrisi Colonna” a Palazzo Asmundo, dalle 18 sino a mezzanotte. Mentre il teatro Ditirammu con la sua Lapa si esibirà lungo il Cassaro. Tra le passeggiate: “I Beati Paoli” e “Palermo di carta”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.