Monreale, scoperti 2500 evasori della Tari. Notifiche per 1 milione e 800 mila euro

Relativamente alle nuove utenze dell’anno 2016, gli uffici hanno identificato 606 nuovi contribuenti evasori parziali o totali

Immobiliare Max

Monreale, 11 aprile 2017 – Arrivano i risultati dal lavoro di lotta all’evasione tributaria relativa alla tassa sui rifiuti condotta dall’ufficio Tari del comune di Monreale. Ammontano a circa 1 milione e 800 mila euro le somme dovute dai contribuenti che nel quinquennio 2011/2015 non avrebbero versato, in tutto o in parte, nelle casse comunali gli importi dovuti per il pagamento della Tari. In seguito ai controlli, dagli uffici comunali sono partiti circa 2500 avvisi di accertamento già notificati entro il 31 marzo.

Dai controlli effettuati, in particolare, è emerso che per il biennio 2011/2012 le somme dovute dai contribuenti ammontano ad un un totale di 632.173 euro. Per il triennio 2013-2014-2015 sono state notificate cartelle per 1.247.388 euro (calcolati sommando notifica, tassa, sanzione, interessi, trib prov ed addizionale Eca/Meca). In totale la somma provvisoria relativa al controllo dei contribuenti evasori o parzialmente inadempienti relativamente agli anni 2011/2015 che hanno evaso in tutto o in parte la tassa sui rifiuti ammonta a 1 milione e 879 mila euro. L’esatto importo da accertare sarà determinato una volta operati gli avvisi di accertamento e una volta emessi gli aggiustamenti in autotutela presentati dai contribuenti.

Relativamente alle nuove utenze dell’anno 2016, gli uffici hanno identificato 606 nuovi contribuenti evasori parziali o totali che si stima accresceranno il flusso tributario ordinario in entrata per la Tari 2017 per un ammontare di 201.712 euro.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.