Evade dal carcere e tenta un furto a Castelvetrano. Il monrealese Giuseppe Berlich fermato dalla polizia

Colto in flagranza del reato di tentato furto aggravato, evasione e ricettazione

Immobiliare Max

Castelvetrano, 5 aprile 2017 –  La Polizia di Stato ha arrestato con l’accusa di tentato furto aggravato, evasione e ricettazione Berlich Giuseppe 33enne residente a Monreale. Il giovane era evaso dalla casa circondariale di Castelvetrano in quanto non rientrato da un permesso premio.

Stanotte, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato lungo le strade di Castelvetrano un individuo intento ad armeggiare sulla saracinesca di un bar. L’uomo, accortosi dell’arrivo delle volanti di polizia, ha tentato, in un primo momento di darsi alla fuga a piedi, salvo successivamente cercare di nascondersi dietro un albero. Il fuggitivo è stato subito raggiunto, bloccato e sottoposto a perquisizione personale, nel corso della quale sono stati rinvenuti una chiave adulterina (spadino) ed un cacciavite.I poliziotti, nelle immediate vicinanze del bar, hanno individuato la vettura, una fiat punto, utilizzata dal 33enne per la commissione del reato, che da ulteriori accertamenti è risultata essere oggetto di furto. Infatti la vettura è stata trovata con la serratura della portiera anteriore forzata, il cilindretto di accensione divelto e i cablaggi danneggiati. Contestualmente gli agenti hanno constatato come i ganci della saracinesca dell’esercizio commerciale fossero stati divelti e l’asse in ferro posto a protezione della porta d’ingresso risultasse forzata.Berdich, condotto presso gli uffici di polizia è stato arrestato perché colto in flagranza del reato di tentato furto aggravato, evasione e ricettazione.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.