Lotta al lavoro nero, blitz dei carabinieri di Monreale. Sospese 4 attività

Scoperti 10 lavoratori in nero e sospese 4 attività imprenditoriali, sanzioni amministrative e ammende per oltre 100.000 €

Immobiliare Max

Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela – 17 marzo 2017. I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, del Nucleo Operativo del Gruppo Tutela Lavoro di Palermo, della Compagnia Carabinieri di Monreale e delle Stazioni Carabinieri di Piana degli Albanese e di Santa Cristina Gela, su delega dell’Autorità Giudiziaria di Termini Imerese, hanno intrapreso dei controlli nel settore della panificazione scoprendo lavoratori in nero.

I militari che hanno controllato 2 aziende con 4 sedi operative e hanno verificato 14 posizioni lavorative. Dai controlli è emerso che 10 lavoratori, tra i quali un minore di 18 anni, operavano in nero. Per le aziende è scattata una maxi sanzione di 3 mila euro per singolo lavoratore. I carabinieri hanno inoltre adottato 4 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per le 4 sedi operative ispezionate. 

In complesso sono state elevate sanzioni amministrative per 37 mila euro e sono state elevate ammende ammende per 64 mila euro.

Nel corso delle operazioni i militari hanno deferito in stato di libertà T.F. classe 1974 e D.B.C. classe 1970, imprenditori del settore, ritenuti responsabili di violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, per non aver formato ed informato i lavoratori dipendenti sui rischi connessi all’attività, per non aver sottoposto a controllo sanitario i lavoratori dipendenti e nominato il responsabile del servizio di prevenzione e protezione, per non aver nominato il medico competente ed elaborato il documento di valutazione dei rischi.

La lotta dei Carabinieri della Tutela del Lavoro ad ogni forma di illecito relativo al lavoro continuerà anche nei prossimi giorni sul territorio grazie al rinnovato impegno dell’Assessorato al Lavoro e del Dipartimento del Lavoro della Regione Siciliana. L’impegno dei militari del settore nel verificare senza sosta le condizioni di lavoro, vede una particolare attenzione ad ogni forma di violazione in materia giuslavoristica. I controlli in tutti i settori proseguiranno nei prossimi mesi con la massima variazione degli orari e delle giornate degli interventi.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.