La droga nascosta in una botola, i carabinieri di Monreale arrestano un 35enne

Il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto il regime degli arresti domiciliari

Immobiliare Max

Monreale, 18 marzo 2017 – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Monreale, coadiuvati da un’unità cinofila del Nucleo Carabinieri di Palermo-Villagrazia, hanno tratto in arresto Gianluca Presti, 35enne palermitano, volto noto alle Forze dell’Ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I militari dell’Arma, sospettando che l’uomo potesse detenere sostanza stupefacente all’interno della propria abitazione, hanno effettuato una perquisizione locale.

In un primo momento sono state rinvenute solo due dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish, ma dietro una mattonella sulla parete del salone è stata trovata una botola all’interno della quale erano custoditi 25 grammi circa di hashish, un bilancino, un taglierino intriso di sostanza stupefacente e le bustine per confezionarlo.

L’Autorità Giudiziaria ha disposto il regime degli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo. In quella sede il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto il regime degli arresti domiciliari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.