Giornata Nazionale del Paesaggio. Musei e aree archeologiche aperte ai cittadini

L’evento ha lo scopo di rafforzare l’identità del paesaggio italiano, le diversità e le bellezze dei territori

0
tusa big

Roma, 15 marzo 2017 – Ieri, 14 marzo, è stata presentata presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo la prima edizione della giornata Nazionale del Paesaggio. Una iniziativa significativa, importante, considerato il tema trattato, il risultato conseguito, e l’interesse riscosso.

Oltre centoventi le iniziative avvenute nel bel Paese, aperte ai cittadini in ogni parte d’Italia alcune aree archeologiche, aperti i musei nei quali si sono tenuti incontri ed approfondimenti sul tema del paesaggio nell’arte.

L’evento caldamente voluto dal ministro Dario Franceschini ha come scopo, rafforzare l’identità del paesaggio italiano, le diversità e le bellezze dei territori con l’intendimento di promuovere la cultura del paesaggio, sensibilizzare i cittadini ed in particolare le nuove generazioni. Un avvenimento che si ripeterà ogni anno e che mira a rinnovare la memoria, promuovere i valori sociali, economici, culturali del variegato territorio e del paesaggio italiano. Un voler accendere i riflettori circa la tutela, la salvaguardia del paesaggio, promuovere un uso corretto, consapevole delle risorse.

Nella stessa giornata si è tenuta al Ministero la cerimonia di consegna del premio nazionale del paesaggio, assegnato al progetto vincitore “Agri Gentium” presentato a seguito di un bando emesso dal MiBACT, dal Parco Archeologico Paesaggistico di Agrigento.

Il progetto prescelto è stato selezionato tra le 97 proposte pervenute al MiBACT, per rappresentare l’Italia alla 5^ edizione del “Premio del Paesaggio” del Consiglio d’Europa.

Ricevi tutte le news

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.