Palermo, smascherata truffa. Un arresto dei Carabinieri

Immobiliare Max

Palermo, 14 gennaio – I Carabinieri della Stazione Palermo Scalo hanno smascherato una truffa agli istituti finanziari messa in atto tramite carte di identità abilmente falsificate, intestate a ignari pensionati, ma su cui venivano apposte le foto dei reali utilizzatori. Il  12 gennaio militari dell’Arma  hanno tratto in arresto G. c., 50 enne palermitano, per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi,  denunciandolo anche per  sostituzione di persona, uso di atto falso e tentata truffa.

L’uomo è stato colto nella flagranza di reato mentre, nei pressi di un bar del di Palermo, seduto ad un tavolino,  era intento a sottoscrivere un contratto di finanziamento per 50.000 euro circa dinanzi ad un incaricato di una finanziaria di Torino, esibendo  carta di identità e tessera sanitaria intestati ad un ignaro pensionato.  Numerose denunce in tal senso sono giunte negli ultimi mesi presso vari Comandi Arma del territorio nazionale. Solitamente i luoghi di incontro sono spazi pubblici siti nelle vicinanze di bar. Nel corso dell’operazione veniva sottoposto a sequestro numerosa documentazione finanziaria e due cellulari utilizzati per perpetrare le truffe.

L’arresto dell’uomo, dopo il rito direttissimo, è stato convalidato dalla Autorità Giudiziaria con richiesta di patteggiamento. Le indagini sono  in corso per meglio comprendere l’esatta dinamica dei fatti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.