Monreale, Sito del comune in tilt. Romanotto: “Situazione grave, non garantita la normativa sulla trasparenza”

acqua park

Monreale, 11 gennaio 2017 – “Da diversi giorni il sito istituzionale del comune di Monreale è inaccessibile. Non viene garantita la pubblicità degli atti nei confronti dei cittadini, come previsto dalla normativa vigente sulla trasparenza”. Il consigliere comunale Giuseppe Romanotto denuncia quella che, presumibilmente per problemi tecnici, risulta essere una grave inadempienza da parte degli organi comunali.

“Site not found” è quanto appare sullo schermo del computer di chi si appresta ad effettuare una consultazione del sito istituzionale del comune di Monreale.

“E’ un atto grave – chiarisce Romanotto – perché dalla pubblicazione degli atti ne dipende la validità”.

La legge sulla trasparenza delle pubbliche amministrazioni, aggiornata a giugno 2016, disciplina gli obblighi di pubblicazione degli atti della pubblica amministrazione, quale strumento di trasparenza che insieme all’accesso civico concorre all’attuazione della libertà di informazione.

Sulla questione abbiamo sentito il CED del comune: “Non si tratta di un guasto ma di un inconveniente dovuto alla manutenzione di routine che viene svolta direttamente dal provider annualmente. Abbiamo fatto le opportune segnalazioni e riteniamo che in giornata la funzionalità del sito verrà ripristinata”.

La norma nazionale prevede obblighi di pubblicazione degli atti sull’albo pretorio on line, in quanto debbono essere portati a conoscenza del pubblico, come condizione necessaria per acquisire efficacia e quindi produrre gli effetti previsti.

Si tratta di tutta la documentazione prodotta dall’ente come delibere, provvedimenti conclusivi di procedimenti amministrativi, atti amministrativi di carattere generale, determinazioni dirigenziali, pubblicazioni matrimoniali, avvisi elettorali, varianti al piano regolatore, elenco degli abusi edilizi, ordinanze e avvisi provenienti dagli uffici comunali, pubblicazioni di atti insoluti o non notificati, istanze di cambio nome, elenco oggetti smarriti, bollettino lotterie nazionali, avvisi vendite all’asta, licenze commerciali, bandi di concorso, gare d’appalto, avvisi disponibilità di alloggi in affitto, atti vari su richiesta di altri enti.

Lo scopo è quello di favorire forme diffuse di controllo sull’azione amministrativa, sull’utilizzo delle risorse pubbliche e sulle modalità con le quali le pubbliche amministrazioni agiscono per raggiungere i propri obiettivi.

L’amministrazione è tenuta ad assicurare la qualità dei dati pubblicati, ed in particolare l’integrità, la completezza, la tempestività, la semplicità di consultazione, ed il costante aggiornamento.

Gli atti vanno pubblicati tempestivamente e per un periodo di 5 anni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.